Truffe

Subito.it: come truffare il truffatore della Costa d’Avorio (parte 1)

Truffa della Costa D'Avorio su Subito.it

Come molti italiani, ho messo in vendita qualche oggetto su piattaforme come eBay Annunci e Subito.it. Il vantaggio è che, contrariamente a eBay classico, non si pagano commissioni, quindi è conveniente soprattutto per oggetti costosi, come scriverò in un altro post. Tuttavia è necessario prendere delle accortezze.

Un rischio parecchio diffuso al momento è quello legato alla cosiddetta truffa della Costa d’Avorio (o truffe UEMOA). Metterò due versioni:

  • quella corta, che trovate qui sotto, è la truffa di per sè;
  • quella completa, che è la trascrizioni delle mie email al truffatore in cui lo prendo in giro facendo finta di stare al gioco, facendogli perdere un sacco di tempo, illudendolo di avere tra le mani un pollo. Gli ho persino fornito documenti fatti ad hoc… ;)




Subito.it e la truffa della Costa d’Avorio (versione corta)

Vieni contattato da un personaggio che di italiano ha solo il nome nella mail che accetta qualunque tua condizione per avere l’oggetto che hai in vendita. Quale – come si vedrà – non importa. Parla solo di “merce” e l’unico modo per capire di cosa si tratti è vedere l’intestazione della email che ti arriva. Nel mio caso, è una scrivania.

Tu, tutto contento, gli dici che la merce è ancora disponibile e lui inizia la lunga, triste ma soprattutto molto realistica storia della sua vita…Abita in Costa D’Avorio (o Nigeria o paese limitrofo) e ti spedirà un bonifico in anticipo da lì, basterà fargli avere:

  • NOME E COGNOME DEL TITOLARE DEL CONTO
  • NOME ED INDIRIZZO DELLA BANCA
  • PREZZO FINALE DELLA MERCE
  • CODICE IBAN
  • CODICE SWIFT
  • NUMERO DI TELEFONO

Strano non richieda un campione del DNA e il testamento della nonna. Notare poi che chiede l’indirizzo della banca ma non quello del venditore. Un piccolo dettaglio che spiegherò a breve. Tu glieli dai e lui risponde che farà subito il bonifico e poi manderà un corriere DHL a sue spese per ritirare la merce. Dove, non si sa. Forse in banca, visto che è l’unico indirizzo che possiede.

Comunque sia, passa un giorno ed ecco il capolavoro (salta la mail per avere subito il riassunto):

Ho ricevuto le coordinate bancarie, sono stato a mia banca questa matina per effettuare il bonifico e il mio manager mi ha informato che questo tipo di operazione viene effettuato il trasferimento ad un rapido  trasferimento telegrafico

E ora la Banca di Francia per raccogliere la spesa TESORO Costa d’Avorio en pubblico per il cambio di valuta e di transito a causa della ripresa economica della crisi finanziaria.Poi il Tesoro pubblico della Costa d’Avorio ora per i trasferimenti veloci in Europa per il pagatore (me) e il destinatario (voi) per eseguire il trasferimento. La liquidazione di indennità di trasferimento pari a 170€. Così ho dovuto pagare la somma di 85 € per effettuare il bonifico e si pagherà la somma di 85 €, ma solo quando la Banca di Francia conferma che il trasferimento è stato fatto ed è in corso di validazione, girerà i certificati di deposito e lei vi spiegherà come procedere per effettuare il pagamento di 85 € e una volta che hanno la prova che hai pagato il 85 € che accrediterà il tuo conto 24 ore ensuite.Moi ho fatto un trasferimento generale non è che si perde in questa operazione quindi si riceverà un bonifico di 575 € , perché non voglio che questa possibilità di acquistare il vostro merce a me sfugge.

Se dico tutto questo perché come ti ho detto vorrei che la transazione è fatto onestamente. Sono in attesa di sentire da voi

Per il regolamento di queste spese dovrete rendersi ad un’agenzia MONEY GRAM che si trova in tutti gli uffici postali Effettuarvi la spedizione in nome del responsabile dell’UFFICIO NAZIONALE di ENTRATE del TESORO PUBBLICA della COSTA D’AVORIO all’ordine di:

Mme KANE MORI
RÉPUBLIQUE DE COTE D’IVOIRE
01 ABIDJAN  BP 468 BONOUA

Riassumiamo: la Costa d’Avorio è in fase di ripresa economica (beati loro) e per sbloccare il bonifico che ti ha fatto è necessario pagare 170 euro (grazie che il paese è in ripresa economica!). In buona fede il truffatore ti invita a fare a metà, mettendone 85 € lui e 85 € tu, così poi non solo ti arrivano i soldi ma ti rimborsa pure gli 85 € che hai pagato. Il pagamento ovviamente avviene tramite Money Gram (certo, tramite bonifico poi dovremmo pagare altri 170 €) e sul conto di tale Kane Mori, indubbiamente il responsabile dell’Ufficio Nazionale di Entrate bla bla bla e non certo un ladro. Qua le transazioni sono oneste. L’ha detto lui, quindi ci credo…!

Purtroppo non sono pochi quelli che ci cascano in buona fede, allettati da una vendita pulita pulita di 400 o 500 €, e mandano i soldi tramite Money Gram o Western Union (mai, mai, MAI utilizzarli se non per ricevere soldi…da parenti…e se vi siete persi in Congo. In qualunque altro caso, evitate). Questa truffa potrebbe avere come scenario la Costa d’Avorio come anche la celeberrima Nigeria e altri paesi limitrofi.

Nel mio caso, avrei potuto chiuderla lì, non rispondendo e lasciando cadere la cosa (strategia migliore).

Ma stimolato dall’occasione, ho dato il meglio di me stesso per dare un dispiacere al carissimo Figlio di Kane (Mori)…Puoi trovare tutto nell’articolo “Come truffare il truffatore della Costa d’Avorio – Parte 2“…ma ti prego, non mi giudicare per quello che ho fatto! :)

Attenzione alle truffe UEMOA!

Hai già vissuto un’esperienza del genere? Hai mandato i tuoi dati (nome, cognome, codice fiscale, carta d’identità etc) a qualcuno e sospetti sia una truffa? Non contattarmi per avere la certezza, difficilmente ormai rispondo. Per questo ti consiglio di leggere questo articolo scritto ad hoc: “Un truffatore ha i miei dati…e adesso che faccio?“. Troverai una risposta.



Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Mi occupo di comunicazione sul web e marketing per professionisti e PMI. Scrittore per passione e narratore di aneddoti per diletto. Fedele al motto "Verba volant, scripta manent, internet docet".

1.115 commenti

Clicca qui per commentare

Scrivi qui cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    • Giusto qualche email di spam e il rischio di essere svegliati da una telefonata notturna, direi ;) Seriamente, in realtà non molto visto che ahimè gli indirizzi email si trovano anche in altri modi e il cellulare serve relativamente a un truffatore di basso livello. Se hai altre domande chiedi pure, io intanto ti auguro che la storia (tua o altrui) che ha dato origine al tuo commento vada a buon fine!

          • STAVO PER ESSERE TRUFFATA , MA UNA VOCINA NELLA TESTA MI HA DETTO DI CONTROLLARE SUL WEB LE LEGGI DELLA COSTA D’AVORIO SULL’ACQUISTO ONLINE.. NON HO MANDATO FOTO DI DOCUMENTI, E NON HO MANDATO SOLDI, PERò HO DATO IL NUMERO DELLA POST PAY, IL NOME E COGNOME, E IL CODICE FISCALE….

            QUESTO è QUELLO CHE MI HANNO DETTO!

            Buongiorno Signora Gabriella Corso,

            Vengo dalla posta dove ho ordinato il trasferimento sul vostra carta.
            La posta lo ha informato che il trasferimento deve subire inizialmente un controllo da parte di un servizio instaurato dal ministero dell’economia e delle finanze (l’organismo che si incarica dei trasferimenti di fondo fuori Africa) per sapere se tutto è legale e se non ci sono irregolarità affinché la vostra carta sia accreditata il più rapidamente possibile perche è automatica.
            La posta mi ha comunicato che dopo i controlli effettuati, la transazione è detta commerciale perché la ragione è l’acquisto dell’articolo che vendete. Tuttavia come lo constaterete sui documenti, l’importo di pagamento è cambiato.
            Passa dunque da 595€ a 600€ poiché ci sono spese di cui ogni parte cioè il beneficiario ed il committente dovranno liberarsi , 250 euro per me e 110 euro per voi.
            Non potendo pagare la vostra parte poiché questo è contro la legge e che a causa di questa transazione il mio conto corrente è temporaneamente bloccato dall’ufficio di controllo ho chiedo alla mia banca di aggiungere sul totale del trasferimento i 110 euro che dovete versare all’ufficio di controllo. Lo hanno comunicano anche che l’accreditamento del trasferimento sarà sul carta tra l’ora che segue una volta che vi sarete libera da parte vostra da spese.
            Questo pagamento è da effettuare ha Money Gram o Western Union che sono le strutture autorizzati a fare questa pratica perché non siete sul territorio per pagare direttamente e che potete trovare in qualsiasi ufficio postale in Italia. Volete contattare il responsabile incaricato dei trasferimenti internazionali a questo numero: + 225 79 94 25 37 o anche il loro contatto a quest’indirizzo: http://[email protected]
            affinche di conoscere la procedura da seguire per portare a termine la transazione oggi.

            Riconosco che non ero informato da questa procedura e non avente
            mai effettuato delle transazioni di somma così importante all’estero;
            lo ho appreso nei locali della mia posta soltanto questa mattina.

            Allegati la copia del trasferimento posta pay.

            Grazie per la vostra comprensione

            Signora Pietrois Jeanne.

            (NON GLI HO VERSATO I SOLDI PERCHè LA COSA STAVA DIVENTANDO AL QUANTO STRANA, MA GLI HO DATO COME VI HO DETTO PRIMA IL MIO NOME E COGNOME E IL NUMERO DELLA MIA POST PAY)
            FA QUALCOSA?

          • Salve
            ho ricevuto questa mail dopo aver messo in vendita un articolo. Secondo lei è una truffa?
            DI: REPUBBLICA DELLA COSTA D’AVORIO (A REGIONAL COMMERCIAL BANK OPERATING IN MANY AFRICAN COUNTRIES)
            INVIATO: Giovedi 03 Novembre 2016
            A: SIGNORE O SIGNORA
            COSTANZO GRIFA

            OGGETTO: NOTIFICA TRASFERIMENTO IN CORSO D’ESECUZIONE

            SGBCI & BANQUE BNP PARISBAS EN FRANCE – COMPANY NO. 08456732
            BANQUE DE FRANCE, BNP PARISBAS CH60 3RZ, FR
            LAPORTE RENE , DIRETTORE -SGBCI +22541541520
            UFFICIO: LUNEDI – VENERDI 06:00 G.M.T / 16:00 G.M.T

            VOLETE PRENDERE CONOSCENZA ATTENTAMENTE

            ​OGGETTO: TRASFERIMENTO EFFETTUA

            Buongiorno SIGNORA/SIGNORE
            COSTANZO GRIFA , noi la SGBCI (A Regional Commercial Bank Operating in Many African Countries) COSTA D’AVORIO,
            veniamo per questa posta voi informate che il nostro membro nella persona del SIG./SIG.RA PELLETIER MARIE JACQUELINE ha appena ordinato un trasferimento di 200,00€ in direzione del conto beneficiario:
            IBAN: IT42E0300278591000401374 235
            domiciliato
            a UNICREDIT BANCA DI ROMA S.P.A. PIAZZA EUROPA, 41
            e il cui titolare è SIG/ SIG.RE

            COSTANZO GRIFA
            Verificare immediatamente in linea lo statuto del vostro trasferimento.

            Dopo il decreto N°003214/3214 RELATIVO ALL’ARTICOLO 10 del paragrafo 5 delle leggi bancarie internazionali, che ci conferisce i pieni poteri di osservare ed avvertire ogni trasferimento fa all’esterno,veniamo con questa presente relazione a comunicarvi le conclusioni dell’indagine e delle verifiche fiscali svolte.
            Il vostro trasferimento rispetta in molti punti le leggi bancarie in vigore in materia di trasferimenti internazionali.

            Sono il SIGNORE LAPORTE RENE (Responsabile Dell’ufficio Di Controllo Delle Fiscalità,Trasferimenti Fuori Africa) e vi invio questo mail, per spiegare in dettagli tutti i contorni di questa operazione . Il nostro CLIENTE AUGER AGNES
            ha effettuato un bonifico bancario verso il vostro conto.

            Il suo conto stato erogato della somma di
            (90€ + 88€)= 200,00 € NETTO.
            Una somma che sarà trasferita sul vostro conto entro oggi o domani vista la scala internazionale sulla quale questo trasferimento fatto.

            Quindi L’ufficio di controllo del trasferimento di fondi fuori dall Africa in accordo con il Ministero dell’economia delle finanze dello stato della Costa d’Avorio e la banca sgbci (generale dell’azienda di stato dell’Africa occidentale), in attesa di regolarizzare questo trasferimento, porta verifiche seguenti:
            – SULLO STATO DEL CONTO DEL SIG.RA PELLETIER JACQUELINE MARIE

            – SULLA DESTINAZIONE DEI FONDI

            – SULLA LORO FINE PER EVITARE OGNI TENTATIVO D’ACQUISTO DI ARMI,

            – DI RICICLAGGIO DI DENARO O

            – Di expatriement dei fondi monetari dell’Unione degli Stati membri dell’Africa
            dell’Ovest, l’ufficio di controllo del trasferimento di fondi fuori dall africa in accordo con il ministero dell’economia delle finanze dello stato della costa d’avorio, li invita a liberarvi dall’importo spese nei confronti di tutti i controlli effettuati che fissato a 88€.

            Ragione per la quale li contatto per annunciarvi questo caso, affinché possiate non appena possibile regolare queste spese che permetteranno al trasferimento di essere trasportato sul vostro conto, e che permetteremo di garantire la sicurezza e l’efficacia del trasferimento per il rispetto scrupoloso del termine imposto (senza ci ed il committente voi li esporte a frodi e quindi, il trasferimento sarà considerato come frode bancaria e gli attori del trasferimento che sono (il committente ed il beneficiario) saranno suscettibili di sanzioni.
            Dopo la RAGIONE D’ACQUISIZIONE E DI VENDITA.Ciò che fa di questa transazione una transazione commerciale tra due privati non che dispongono di registro di commercio o d’aggregato.
            Conformemente alle leggi in vigore il trasferimento improvviso per penalità lo liberava dalle spese di fiscalità spettate alle due parti in transazione.

            – L’ACQUIRENTE : SIG/SIG.RA PELLETIER JACQUELINE MARIE : 150€
            – IL RAPPRESENTANTE : SIG/SIG.RE

            COSTANZO GRIFA : 88€

            ps: queste spese sono obbligatorie e sono da saldare in contanti alla cassa dell’ufficio di controllo entro un termine massimo di 24 ore. Altrimenti il trasferimento ed il conto erogato sono bloccati per una durata che va di 1 a 3 mesi.
            Una volta le sue spese regolate, il trasferimento sara dichiarato conforme. E dopo qualsiasi verifica il vostro conto sara automaticamente accreditato.

            PROCEDURA DI PAGAMENTO

            Allora quando lei arrivero alla Western Union, dovrete dire che volete fare un simplice invio di denaro all’esterore.
            Dovrete ricevure un modulo a compilare.
            Primo con i vostri dati (NOME, COGNOME, INDIRIZZO COMPLETO ANCHE I NUMERO DELLA VOSTRA CARTA D’IDENTITA)
            Con i dati del bene ficiario che è il responsabile dell’ufficcio di controlo.

            NOME:VICTOR
            COGNOME:CESAR
            INDIRIZZO: AVENUE DE LA REPUBLIQUE
            CITTA: ABIDJAN
            PAESE: COSTA D’AVORIO
            IMPORTO: 88€ + 04,80€
            MOTIVO: INVIO AD UN AMICA O UN CONOSCENZA (PERCHE SIETE UNA PERSONA PRIVATA)

            Una volta che avete finito di fare questio dovrete ricevure una copia da quest’elenco dovrete fare un scan a mandare all’indirizzo email della banca che è:[email protected] e immmediatamente i vostro conto sarà accreditato del importo di 155€ + 04,80€ di commissione.

            Come inviare denaro online se non avete il tempo di renderli ha l’agenzia western unione: Tutto ciò di cui hai bisogno Una carta di Visa®, Visa Electron®, MasterCard®, Maestro® o Postepay®

            PS : le agenzie western unione vicino a voi o potrete fare il pagamento delle spese al caso o non avete CARTE DI CREDITO O MASTERCARD per farlo in linea:
            https://www.westernunion.it/WU COMWEB/staticMid.do?method=loa d&countryCode=IT&languageCode= it&pagename=HomePage

            Fatto,a Abidjan il 03 Novembre 2016

            RESPONSABILE del SERVIZIO di CONTROLLO dei trasferimenti: LAPORTE RENE

            EMAIL:[email protected]
            TALE:+225 41541520 – 41 76 24 03

            ******************* SGBCI *********************
            S.A. au capital de 15 milliards de Francs CFA-C.C. N° 0100545 R Siège Social : Immeuble Alliance Avenue Terrassons de fougères – Plateau – 01 P.O. box:01 B.P. 4107 République De Côte d’Ivoire
            ****************************** *************************
            This e-mail is confidential and may also contain privileged information. If you are not the intended recipient you are not authorized to read, print, save process or disclose this message. If you have received this message by mistake, please inform the sender immediately and delete this e-mail, its attachments and any copies. Any use, distribution, reproduction or disclosure by any person other than the intended recipient is strictly prohibited and the person responsible may incur penalties. Thank you!
            P stampare solo se necassario – please print only if necessary – n’imprimer qu’en cas de nécessité -solo imprimir si necesario

          • buongiorno, dopo aver inserito alcuni oggetti in vendita su subito.it oltre alla “Pelletier Marie Jaqueline” d’Africa, ho ricevuto contatti per altri oggetti da presunti truffatori che volevano esser contattati sulle seguenti email personali che vi indico al fine di non rispondere per non perder tempo …. tanto la musica sarà identica:
            – Briot Helene Jeanne (mail : [email protected])
            – Rose ( mail: [email protected] )

            un saluto,
            Tiziano

          • MI è SUCCESSA LA STESSA IDENTICA COSA…
            e anche io ho dato gli stessi dati…numero carta postepay evolution, nome cognome, e codice fiscale
            poi una voce dentro di me mi ha detto di controllare se la banca dell indirizzo email esiste davvero et voila..eccomi qui
            ringrazio davvero di cuore Massimo Cappanera per avermi evitato questa enorme inculata

            Buongiorno ,

            Vengo dalla posta dove ho ordinato il trasferimento sul vostra carta.
            La posta lo ha informato che il trasferimento deve subire inizialmente un controllo da parte di un servizio instaurato dal ministero dell’economia e delle finanze (l’organismo che si incarica dei trasferimenti di fondo fuori Africa) per sapere se tutto è legale e se non ci sono irregolarità affinché la vostra carta sia accreditata il più rapidamente possibile perche è automatica.
            La posta mi ha comunicato che dopo i controlli effettuati, la transazione è detta commerciale perché la ragione è l’acquisto dell’articolo che vendete. Tuttavia come lo constaterete sui documenti, l’importo di pagamento è cambiato.
            Passa dunque da 450€ a 640€ poiché ci sono spese di cui ogni parte cioè il beneficiario ed il committente dovranno liberarsi , 200€ per me e 190€ per voi.
            Non potendo pagare la vostra parte poiché questo è contro la legge e che a causa di questa transazione il mio conto corrente è temporaneamente bloccato dall’ufficio di controllo ho chiedo alla mia banca di aggiungere sul totale del trasferimento i 190€ che dovete versare all’ufficio di controllo. Lo hanno comunicano anche che l’accreditamento del trasferimento sarà sul carta tra l’ora che segue una volta che vi sarete libera da parte vostra da spese.
            Questo pagamento è da effettuare ha Money Gram o Western Union che sono le strutture autorizzati a fare questa pratica perché non siete sul territorio per pagare direttamente e che potete trovare in qualsiasi ufficio postale in Italia. Volete contattare il responsabile Sig.re DALI PIERRE incaricato dei trasferimenti internazionali a questo numero: +225 52573633 o anche il loro contatto a quest’indirizzo:
            [email protected] affinche di conoscere la procedura da seguire per portare a termine la transazione oggi.

            Riconosco che non ero informato da questa procedura e non avente mai effettuato delle transazioni di somma così importante all’estero;
            lo ho appreso nei locali della mia posta soltanto questa mattina.

            Allegati la copia del trasferimento posta pay.

            Grazie per la vostra comprensione

            Sig.re AUBLE

          • Ciao, ci sono cascata anche io in pieno. Non ho pagato. in un primo momento gli ho detto che l avrei fatto.I truffatori erano 2, e entrambi mi avevano chiesto anche la carta di identità e il mio indirizzo di casa, oltre al mio numero di conto corrente..io da stupida, glieli ho mandati, dato che loro mi avevano mandato i loro dati. Sono stata in posta e alla polizia postale e mi hanno detto che si trattava di una truffa e di non fare nulla, solo di scrivere quando è a chi avevo inviato questi dati. La mia paura è che adesso hanno la foto de la mia carta di identità e i dati sul mio conto banco posta.

          • Ciao, ho trovato un prodotto su subito.it che mi interessa. La venditrice si chiama Sabine e dice essere di Bolzano. Mi ha proposto come pagamento ricarica postepay. Io ho detto no e ho proposto bonifico bancario per il discorso tracciabilita. Lei in effetti in seguito a questa richiesta mi ha dato un IBAN e il nome intestatario che corrisponde al suo nome e cognome col quale ha inserito l’annuncio. Mi ha scritto pure la banca BANCA CASSA DI RISPARMIO, facendo una ricerca sembra poter essere una banca di Bolzano .
            Ti chiedo se secondo te avendomi lei dato IBAN , intestatario e nome banca può’ lo stesso essere una truffa o no. L’importo sarebbe 70 euro

          • Ciao Dario, a parte che io sono contrario agli acquisti non vis-a-vis su subito.it, io direi di avere la conferma finale facendo un colpo di telefono alla banca e chiedendo se l’IBAN è coerente ai loro e/o se hanno tale Sabine come correntista. Magari l’ultima informazione non te la potranno dare, ma se il loro nome è già stato usato in passato da qualcuno con scopi poco chiari lo sapranno.

          • ciao, telefonata alla banca fatta, mi hanno confermato da controllo che questa persona è in effetti una loro correntista

          • Ciao massimo
            Ho messo in vendita un pianoforte e vengo contattata da questo Sig. Barbara che …guarda caso si trova all’estero e al quale guarda mo’ devo scrivere al suo indirizzo personale il quale è interessatissimo al mio pianoforte …ma siccome io ti conosco Massimo e mi faccio un sacco di risate con i soci inserzionisti mi sono presa la briga di rispondere al Sig. Barbara che vuole il mio pianoforte …
            Buongiorno,
            Scusi se le rispondo solo ora ma non vedevo il messaggio perchè era finito nelle spam. Mi chiamo Barbara, grazie per avermi contattato! Sono sinceramente interessato alla tua merce, il tuo pianoforte, ma prima di decidere di fare l’affare, vorrei informavi che noi viviamo all’estero fuori dell’Italia, io confermo l’acquisto e amerei sapere se siete d’accordo a concludere una vendita dato che viviamo all’estero con la mia famiglia, è per questo vorrei sapere prima lei la sua decisione se possibile..

            Per cortesia fatemi sapere se confermate la vendita, grazie e resto in attesa della vostra risposta una cordiale giornata.
            Questa è la mia Risposta :
            Va bene Sig. Barbara
            Eccomi con sollecitudine .
            .il pianoforte è molto molto pesante non so come fare a spedirlo …ho un amico che avrebbe un tappeto volante che passa proprio dalle sue parti e con l’aiuto di Alibabá e i 40 ladroni potrei inviarlo stanotte quando le mille e una notte tempesteranno il cielo . Sono sicura che lei mi farà un bonifico stasera stessa ma prima di farmi il pagamento dovrò farle un bonifico di 200 300 euro giusto le darò le mie coordinate appena possibile ?
            Ma si valà che ci mettiamo d’accordo
            Sig. Barbara ma perché non se ne sta all’estero a prendere per il c… i suoi paesani ?
            Grazie Sig barbara ….si faccia sentire presto

        • Pure a me;

          un documento, scaduto, che si trova online di una donna canadese che ha preso un visto in India. Il bello che le mail provengono da un indirizzo IP canadese dalle parti di Vancouver, ma si tratta di un proxy. Poi mi telefona un tizio con una scheda telefonica della Costa d’Avorio, che parla un italiano neanche male.
          Lo faccio parlare in francese ed ecco che da il meglio di se su bonifici, tasse per sbloccarli etc. Mi sono stufato subito e dopo aver verificato che sul conto non è arrivato nulla li ho minacciati di girare tutto alla polizia postale. data dei fatti ; dal 05 al 07 dicembre 2015.

        • anche a me ha inviato il suo documento con foto.Ma dico ,onde evitare che le persone possono caderci,non sarebbe preferibile che tutti i siti coinvolti metterebbero dei grossi annunci,informando chi fa inserzioni di fare attenzione a queste truffe,anzi secondo me l’avviso devrebbe partire proprio dalla polizia postale o g.d.f.

          • Certo Amedeo…le autorità sensibilizzano già, ma non credo abbiano le risorse per farlo in modo ancora più capillare. Ecco perché bisogna pensarci da sé. Se i siti non lo fanno da solo, è perché evidentemente non gli conviene.

          • anche io stavo x essere truffata poi il fatto che non facesse domande sullo stato della merce e che volesse comperare una pelliccia in costa d’avorio ….mi ha fatto dubitare poi quando ho chiesto di concludere a voce non mi ha risposto e poi grazie a voi sono salva

        • Stasera ho inserito su subito.it l’inserzione di un lavandino in marmo e subito sono stata contattata da 2 persone distinte ma entrambe hanno scritto le stesse cose !! Entrambi francesi, entrambi per lavoro con la famiglia in Costa d’Avorio con le solite richieste. Mi ha insospettito che due persone diverse potessero scrivere 2 lettere identiche. Ho scritto loro che non avevo un IBAN ma solo poste pay e non si sono fermati e mi hanno chiesto anche gli estremi di questa. A quel punto ho scritto loro di aver già concluso la vendita …. Incredibile!!! Poi ho trovato questo post !!!

          • Salve!
            Anche a me mi hanno contattato per 2 borse dicendomi di scrivere ad un indirizzo diverso perchè quello era della sua famiglia.La signora si chiama Loredana Paterlini di Brescia mi ha mandato anche la carta d’identità [email protected]
            una truffa bella e buona.
            Infatti scrivono 2 lettere uguali con un presunto italiano.
            NON CI CADETE!

          • In realtà Sveva credo proprio che quella Loredana sia ella stessa vittima di una truffa…Le avranno carpito i documenti, creato un’email simile e plausibile al suo nome e chiedono di scrivere lì così da poter bypassare il controllo di Subito…perché non fai una bella azione e la cerchi su Facebook, avvisandola?

          • Salve! Ho visto che la signora è su Facebook ma ha un profilo non aggiornato,ora le scrivo
            Intanto ho avvisato lo staff di Subito.it.
            Mi hanno addirittura inviato nella mail truffa una carta d’identità con i dati di questa signora….

          • Buonasera,
            Sono stata truffata proprio oggi..fregatura fresca fresca…e’ analoga ai Vs. Racconti..per cui non occorre che aggiunga altro. Anch esso mi aveva inviato il documento d identità..ed io che gli ho.fornito.i miei..non voglio aggiungere altro all umiliazione che provo e.all.amarezza..se non altro come può arrivare la.gente a.far del male così senza scrupoli. Spero solo gli arrivino gli accidenti che sto mandando e non arrivino a domattina

          • Elena, trasforma l’umiliazione in rabbia e l’amarezza in senso di giustizia. Parla della truffa con le persone che rischiano di caderci (ossia tutti) così da rompere le uova nel paniere a chi di dovere e soprattutto non darti colpe che non hai. Se c’è qualcuno che dovrebbe vergognarsi, non sei tu.

          • Ok ora le ho inviato un messaggio,vediamo se risponde,vi aggiorno.Lo staff di libero ha provveduto a bloccare gli indirizzi mail dal sito

        • Ciao , è arrivata anche a me una richiesta di acquisto da parte di Loredana Peterlini con le stesse modalità che ha spiegato massimo. Grazie per l’avvertimento
          Giuliana

      • Appena truffati! Come una vera idiota ho mandato 199€ a quel bastardi! Che possano andargli tutti di traverso! Ha voluto la foto del mio C.F. rischio qualcosa?

        • Martina, quanto mi dispiace :( Diciamo che dal codice fiscale possono risalire a nome, cognome, data e luogo di nascita. Non ha il valore legale di un documento (chissà come mai non te l’hanno chiesto!), certo…ma è probabile verrà usato per qualche altra truffa. Hai qualche dettaglio sulla truffa (nomi, indirizzi etc) da condividere qui così da mettere in guardia altre persone?

        • Credo di esser stata contattata nello stesso modo e di aver ricevuto lo stesso documento d’identità. Stessa persona che lavora in Costa d’Avorio.
          Io stupidamente, non avendo colto subito che fosse una truffa, gli ho fornito del mio numero di cellulare, i dati della mia banca (IBAN – CIN (Europeo) e CIN (Nazionale) – ABI – CAB (Filiale) e N. Conto/Rapporto). Rischio qualcosa avendo fornito questi dati oltre al mio nome cognome e indirizzo mail e indirizzo di dove doveva far ritirare i mobili?

          Credo che da wathzapp, ho ricevuto un messaggio in inglese da un numero internazionale. Magari è proprio lui. Volete il numero? :D

          • CIAO MI CHIAMO ENRICO, ANCHE IO SONO STATO CONTATTATO 08 MARZO 2016 DA UN FRANCESE MARTIN ALAIN JEAN LUC NATO A SEMPIGNY 08 10 1950 E RESIDENTE IN COSTA D’AVORIO CHE VOLEVA ACQUISTARE UN MIO ARTICOLO POSTO SU E-BAY, MI HA MANDATO VIA E-MAIL ANCHE SUOI DOCUMENTI [email protected] , E CHIEDEVA IBAN E MIEI DOCUMENTI PER CONCLUDERE SUBITO L’ACQUISTO, IO GLI HO RISPOSTO CHE NON MANDAVO NESSUN DOCUMENTO MA CHE SE VOLEVA CONCLUDERE L AFFARE DOVEVA DEPOSITARMI I SOLDI CHIESTI E MESSI SU E-BAY, QUINDI CON E-MAIL GLI HO MANDATO IBAN DI POSTE PAY EVOLUTION DI MIA MOGLIE CON MIO NOME COGNOME E RESIDENZA, NO DATA NASCITA E NO CODICE FISCALE, LA COSA GIA’ MI PUZZAVA UN PO, QUINDI NON MI FIDAVO A DARGLI IBAN DELLA MIA BANCA , SUCCESSIVAMENTE MI AVVISAVA DI AVER DEPOSITATO NELLA SUA BANCA BANQUE ATLANTIQUE I SOLDI PER L ‘ACQUISTO E IN PIU’ ALTRI 150 EURO PERCHE’ PER UNA LEGGE DELLA COSTA D’AVORIO DICEVA CHE, SAPUTO DA LUI SOLO IN QUEL ISTANTE DALLA SUA BANCA, PER I TRAFERIMENTI DI DENARO ALL’ESTERO IO DALL’ITALIA DOVE TRAMITE POSTE MONEY MANDARGLI SUBITO I 150 EURO E NELLO STESSO ISTANTE SUL MIO CONTO AVREI AVUTO I MIEI SOLDI PIU I 150 EURO ANTICIPATI. PER FORTUNA ANTICIPARE NON E’ IL MIO FORTE, PER I MIEI GUSTI MI ERO ERO ESPOSTO ANCHE TROPPO , GLI HO SUBITO RISPOSTO DI SCORDARSI UN ANTICIPO DA PARTE MIA, A QUESTO PUNTO MI MANDAVA LUI ALTRI 2 O 3 E-MAIL SCUSANDOSI MA ERA QUESTA L UNICA VIA E VENIVO CONTATTATO ANCHE PRIMA VIA E MAIL. DALLA SUA BANCA CON DIVERSE E-MAIL FIRMA A CURA DELLA CASSIERA MARIE DANIELLE [email protected] E DUE VOLTE SEMPRE DALLA BANCA BANQUE ATLANTIQUE TELEFONICAMENTE +225 77869833, CHE TRA L’ALTRO NON SI CAPIVA UNA MAZZA, TUTTO PER CONVINCERMI E A FIDARSI PER FARE QUEL DEPOSITO DI 150 EURO, MI DAVANO ANCHE 24 ORE DI TEMPO DAL MOMENTO IN CUI IL LORO CLIENTE AVEVA FATTO IL DEPOSITO IN MIO FAVORE. MI HANNO STRESSATO PER DUE ORE,ALLORA HO SCRITTO E-MAIL ALLA BANCA DICENDO DI SCORDARSI CHE IO ANTICIPASSI QUALCOSA E CHE IN ITALIA NON VI ERANO QUELLE LEGGI DOGANALI O ANTITRUFFE CHE PROFESSAVANO MA PROPRIO QUELLO CHE STAVANO FACENDO LORO ERANO CHIAMATE DA NOI TRUFFA , TRUFFA BELLA E BUONA, GENTILMENTE GLI RIFERIVO QUINDI DI RESTITUIRE LA SOMMA DEPOSITATA AL LORO CLIENTE, E MANDAVO ANCHE MAIL AL FRANCESE DI RECARSI SUBITO NELLA SUA BANCA A RIPRENDERSI I SUOI ANNUNCIATI SOLDI, PERCHE’ L’AFFARE PER ME ERA GIA CONCLUSO .DA QUESTE DUE E-MAIL NON HO AVUTO PIU’ RISPOSTA MA SPERO CHE SIA UTILE, DA FAR CONOSCERE A TUTTI, VISTO ANCHE LA GRANDEZZA DELLE VENDITE ON-LINE, E IN BOCCA A LUPO A TUTTI I VENDITORI O ACQUIRENTI SINCERI. RINGRAZIO INANZITUTTO MASSIMO CAPPANERA PER IL SITO CON CUI MOLTI POSSONO ATTINGERE INFORMAZIONI VERAMENTE UTILI NEL MONDO ON-LINE. CIAO DA ENRICO

          • Ti ringrazio Enrico per il tuo commento (e per i complimenti), il racconto in prima persona è sempre molto utile alle persone che cercano per convicersi definitivamente del pericolo.

      • Salve,
        ovviamente sono caduta anche io nella trappola, ma penso e spero di essermi salvata in tempo, avevo messo in vendita uno zaino per il trasporto dei bambini e mi è arrivata la classica mail, chiedendomi tutti i miei dati. Non sapendo della truffa ahimè li ho inviati, nome cognome indirizzo mio indirizzo della banca e iban. Poi mi hanno chiesto 70 euro per sbloccare il pagamento e li ho subito rizzato le antenne e li ho minacciati di denuncia alla polizia postale, che ovviamente farò comunque. Tutto questo è successo stamattina, essendo festività mi recherò alla banca sperando non siano già capitati danni nel frattempo perchè al servizio clienti mi hanno detto che loro possono richiedere un addebito, che comunque fino a lunedì non partirebbe e io potrei stornare in tempo.
        Il nome a me dato dalla fantomatica bastarda è Ruth Rebecca.
        Incrocio le dita.
        Ciao a tutti

        • Ciao Sara, interessante la questione addebito…qualora dovessi chiedere informazioni in merito alla banca, puoi spiegarci come funziona, così ma mettere in guardia anche gli altri? Grazie per il commento nel frattempo!

      • Salve Massimo,
        ti ringrazio per aver scritto di questa truffa, dandomi ulteriori dettagli di quello che già avevo immaginato.
        Da questa/o tizia/o della Costa D’avorio ero già stata contattata un paio d’anni fa per una pelliccia e fortunatamente non mi sono mai fidata. Sono stata ricontatta ieri per un profumo e proprio ora ho letto il tuo articolo. Ovviamente mi ha chiesto tutti i dati della banca e per una questione di “trasparenza” ha anche mandato la sua carta d’identità… Poveraccia/o..!

        • Ciao Monica, poveraccio/a anche il/la proprietario/a della carta d’identità! Se hai modo di rintracciarlo/a e avvisarlo/a dedica dieci minuti per togliergli una bella castagna dal fuoco, come ha già fatto qualche altro amico commentatore nel recente passato :) P.S. O almeno dicci il nome, così da poter essere trovato :)

          • ciao Massimo visto in ritardo , non so come non ho fatto prima questa ricerca.
            anch io ieri ho pagato 87 euro e me ne avevano richiesti altri 99.
            il problema che ho dato loro indirizzo di casa e iban
            che devo fare?

      • Ciao, Ho ricevuto la vostra mail e sapete che ho bene visto i dettagli dell’avviso sul sito SUBITO, la merce mi conviene perfettamente e per il pagamento conto voi regolate per bonifico bancario sul vostro conto. Una volta il vostro conto bancario sarà della somma totale io invierebbero il mio trasportatore della società di marittimo per la raccolta della merce da voi a domicilio. Sono di nazionalità francese e attualmente in spostamento in Costa d’Avorio per il lavoro con la mia famiglia, dunque se siete d’accordo per la procedura amerei ricevere le informazioni seguenti: Nome -Cognome / Indirizzo di domicilio/N°de telefono/ il prezzo fermo/ IBAN/ il nome della vostra banca Una volta quest’informazioni ricevuti andrei direttamente alla mia banca per dare l’ordine di effettuare il trasferimento sul vostro conto. In attesa di una risposta Cordialmente .

      • io ci sono incappata in questi giorni ancora non ho ricevuto riscontro se effettivamente è una truffa però da quello che ho letto direi proprio di si…purtoppo io ho dato i miei dati…speriamo non succeda niente di grave….

      • Ciao massimo un consiglio sto vendendo una bici su subito e mi ha contattato un tipo dalla Tanzania, mi ha chiesto le coordinate bancarie e alla mia domanda dove la ritirano ancora non mi risponde. che dici è una truffa,.

      • Ciao Massimo,
        anche io raggirata ma fortunatamente mi sono salvata in tempo. La tipa si chiamava Janne Pietrois. Anche lei mi ha mandato subito documenti e email in italiano maccheronico.
        Non mi ha accennato di dover pagare io nelle prime tre email quindi potevo anche cascarci.
        Il dubbio mi è venuto perche mi ha (probabilmente senza ricordarsi) richiesto due cose diverse che avevo sul sito: i condizionatori ed il divano.
        A quel punto io le avevo anche fatto un prezzo unico ma le sue risposte erano sempre più corte finchè lultima è stata
        “Seguenti:
        NOME
        IBAN ” etc
        e li mi sono insospettita e per fortuna ho trovato il tuo sito.
        Ormai uno deve vivere con l’ansia pure per vendere un divano.
        Grazie mille!
        Francesca

      • Ti faccio i miei complimenti per le informazioni utili che offri. Io sempre su Subito sono stata accallappiata 2 volte sempre “Costa d’Avorio” la prima volta non ne sapevo niente, ma mi sono insospettito e ho cercato il nome del potenziale cliente su Google. Era già conosciuto da molti, ora nuovamente su fanno vivi ma con un altro nome che non ho trovato in rete e mi piacerebbe render noto. LA PONTE ANNE MARIE naturalmente fornisce anche documento d identità. Stessa medesima truffa! grazie ancora

        • appena contattato da: La poite Anne Marie
          fornisce anche documento di identitá!!

          “Salve,scusate per la mia risposta tardiva.
          Dopo avere visto la fotografia sull’avviso, direi che è perfetto per me .
          vi segnalo che vivo attualmente in Africa (Costa d’Avorio) nel quadro del mio lavoro, che riguarda il mio metodo di pagamento, opto per un bonifico bancario poiché ciò mi è stato consigliato dal mio amministratore di conto, una volta che rientrare in possesso del vostro denaro, invierò la società di trasporto FEDEX a mie spese al vostro indirizzo.Tuttavia,Il trasportatore mi dà una garanzia e mi conferma che qualsiasi oggetto danneggiato lo sarà rimborsato dalla società,allora per il bonifico bancario avrei necessità del vostro nome, indirizzo,codice iban,bic,il vostro numero di telefono ed altri contatti e la data d’acquisto della merce come il vostro prezzo ,Appena ho tutte quest’informazioni allora mi rendo alla banca per fare il pagamento.

          Li ringrazio e resto in attesa dei vostri dati bancari come me lo raccomandata la mia banca perché effettui il trasferimento entro breve termini.

          Per tessere un’amicizia sincera tra voi e me, vi unisco il mio documento e vorrei avere il vostro documento .

          Cordialmente.”

    • In un caso analogo ho risposto in questo modo:
      Mi dispiace, ma avendo preso qualche informazione circa l’e-mail utilizzata da Voi per l’interessamento; risulta una probabile TRUFFA. Pertanto io posso tenere bloccata la vendita per una settimana, e consegnerò la coppia dei motori a chiunque si presenterà a Vostro nome con il pagamento contanti; il nomero telefonico e stato gia trasmesso.
      Distinti saluti
      Come mi sono comportato?

    • Ciao mi chiamo Valeria Zanetti
      ho messo due giacche di pelliccia su subito.it
      Mi hanno chiamato dalla costa d’avorio, dicendomi che le avrebbero acquistate loro
      ho dato i miei dati di dove abito e il numero di bonifico della mia carta ricaricabile.
      Ora loro mi hanno detto di mandargli 99,00 euro perchè gli hanno bloccato la carta e non gli fanno fare il bonifico, io come una stupida mi sono fidata glieli ho mandati come mi hanno detto loro in contanti ovviamente, ora mi dicono che ne vogliono ancora 99.00 per il cambiamento di valuta, ma è una cosa normale tutto questo? Cioè io devo avere dei soldi e loro mi chiedono altri soldi per l’accredito sulla mia carta. Mi sa rispondere per tutto questo, se è una loro prassi o un imbroglio?

      • Beh Valeria, come storia è credibile quando degli eschimesi che vogliono comprare un freezer..E’ un imbroglio, lasciali perdere e se ti rompono le scatole blocca il numero di telefono (se ti chiamano) o digli che hai denunciato il loro indirizzo IP alla polizia postale. Ti lasceranno in pace. Per quanto riguarda i dati, se hai dato solo nome e IBAN non dovrebbero esserci problemi, stai tranquilla.

  • Pensa che hanno effettuato un ordine di 2000 euro nel mio negozio mandandomi 2 numeri di carte di credito da cui io dovrei effettuare i prelievi…
    Che faccio?

    • Ciao Enrico, certo sarebbe facile “prendere i soldi e scappare”, ma sono soldi sporchi e comunque saperlo (o almeno sospettarlo) prima ti mette in una situazione pericolosa da un punto di vista legale (riciclaggio?).

      Fossi in te segnalerei subito la cosa alla polizia postale, pensa che eviterai noie, dolori e preoccupazioni ad almeno un paio di persone.

      Per curiosità, come hai intuito che ci fosse dietro la truffa? Buona serata!

      • La cosa che mi insospettisce è mi hanno inviato questi 2 numeri di carte Visa e Mastercard senza intestatari dicendomi di prelevare la somma da entrambe in transazioni da 300 e 500 euro fino al raggiungimento del totale. A parte che, perdona la mia ignoranza, non saprei come fare e poi perché? Non è più facile fare un bonifico o pagarmi tramite Paypal? Chi nel 2015 ti fa un ordine dalla Costa D’Avorio di 2000 euro dandoti il numero di carte di credito senza i dati dicendoti “trasferisci il denaro tu”? … A me non è mai capitato. Sinceramente non so cosa fare.

        • Ah, immaginavo fosse palese ma non fino a questo punto! Immagino che a parte i numeri tu abbia l’indirizzo a cui mandare la merce, no? L’unica cosa da fare è contattare la polizia postale (vedi qui: http://www.poliziadistato.it/articolo/view/23397/) e segnalare il tentativo di truffa. Ti diranno loro cosa fare e avendo i nominativi dovrebbero almeno muoversi… (non è una critica ma è chiaro che un ufficio di poche persone non possa gestire le migliaia di segnalazioni di truffe online che arrivano alla settimana). Tu intanto di eviti noie, visto che anche se sapessi come fare dovresti poi andare a spiegare come mai hai riscosso transazioni per multipli di 300 e 500 euro…

          Se per te non è un problema, omettendo ovviamente i tuoi dati, potresti inviarmi a email[at]massimocappanera.it quello che ti hanno scritto? Spesso fanno copia/incolla e metterlo online consentirebbe a tanta gente che – come te – cerca informazioni di trovare subito la minaccia ed evitare di cadere nel tranello.

    • Ciao Ileana, hai mica inviato anche la scansione del documento d’identità? Il rischio purtroppo è che usino i tuoi dati per aprire account o per truffare altri. In teoria col solo IBAN non dovresti avere rischi diretti al conto corrente (anche se per qualche strana ragione tramite l’IBAN è possibile domiciliare le bollette…) ma da esso è possibile ricavare informazioni.

      Vedrò di scrivere un articolo in merito, quantomeno per monitorare la situazione una volta avvenuto il “fattaccio”.

      Allo stato attuale, ti conviene segnalare il tutto alla Polizia Postale: https://www.commissariatodips.it/
      Mettiamola così: gli arriveranno 2000 richieste al giorno e spesso non hanno il personale nemmeno per fronteggiare le truffe che son costate migliaia di euro al Sig. Rossi, ma fare la denuncia ti consente di dimostrare la tua buonafede qualora dovessero usare i tuoi dati a fini illeciti.

  • A me hanno inviato la foto di un passaporto. Dicendosi interessati alla mia sedia a dondolo. Io ho dato il nr del conto, nome e cognome e nr di telefono.
    Il giorno dopo mi hanno scritto dicendomi di pagare la commissione bancaria di € 99 per sbloccare il loro bonifico tra l’altro superiore alla mia richiesta.
    Io ovviamente non ho risposto alla mail ma evidentemente non contenti mi hanno chiamato al cellulare… io ho subito riattaccato e, rispondendo alla mail ho minacciato di denunciarli alla polizia postale. Ovviamente non si sono più sentiti…

    Ma i miei dati intanto…? conto corrente etc….

    • Ciao, senza documento (che probabilmente ti avrebbero chiesto poco dopo) in realtà non dovrebbero esserci particolari rischi. Nome e cognome di chiunque sono reperibili, col telefono più che disturbarti non possono fare e con l’IBAN (credo tu gli abbia dato quello) possono giusto sapere quale sia la tua banca e il numero di conto, ma senza poter prelevare nulla. Questo nella teoria, se poi nel frattempo si sono inventati altri trucchi mi sfugge, questo è un campo dove purtroppo si scoprono le cose una volta fatte ma fossi in te starei tranquillo. Unica cosa: per si e per no, se hai un impiegato fidato in banca, avvisalo e chiedigli se divulgare l’IBAN presenta il minimo rischio. Se ti risponde “Si…che ti facciano un bonifico!” allora va tutto bene ;)

  • Ciao Massimo,

    ho letto il tuo post che trovo interessante e ti ringrazio per le utili indicazioni che aiutano le persone ad evitare truffe.
    Ieri ho inserito un annuncio si Subito.it ed ecco che arriva una strana mail.

    “Ho bello e bene ricevuto il vostro messaggio e sono interessato allora dalla vendita volete darmi il vostro prezzo finale.
    Ho uno piccolo problema con questo indirizzo elettronico allora vi prego di rispondermi a questo indirizzo elettronico: [email protected]

    Grazie ed io resto in attesa”

    Leggendo questo italiano strambo mi è venuto un sospetto comunque gli chiedo un recapito telefonico per chiarire la modalità di scambio….Questa la risposta…..

    “CIAO
    Sono felici che l’offerta sia ancora valida, io hanno preso il tempo di bene leggere le descrizioni sul sito SUBITO e riconosco che sono molto interessato per l’acquisto; Ma sono di nazionalità francese ed attualmente in spostamento in Costa d’Avorio per ragioni professionali o risiedo con la mia famiglia.
    Per il pagamento conto voi versate il denaro della merce per trasferimento sul vostro conto bancario.
    Allora se siete d’accordo per la transazione volete indicarmi le informazioni seguenti:
    Nome -Cognome: / Indirizzo di domicilio:
    N°de telefono cellulare e fisso:
    Il prezzo globale:
    IBAN /BIC:
    Il nome della vostra banca:
    Una volta il bonifico bancario sarà effettuato sul vostro conto noi fisseremo una data insieme per decidere di un appuntamento con il mio trasportatore ha il vostro domicilio per il recupero della merce
    Sarei realmente felici di concludere questa vendita con voi.
    In attesa di una risposta favorevole
    Ricevete i miei saluti più distinti
    LA SIG.RA ROSE SABINE ECCO IL MIO NUMERO 00225 01236717”

    Ho la prova certa che si tratta di un tentativo di truffa, inoltre mi hanno spedito un documento di identità scannerizzato male….

    Lascerò cadere la cosa, ovviamente non ho mandato nessun dato e sinceramente non ho voglia di perdere tempo denunciando il fatto alla polizia postale perché in passato ho fatto diverse denunce poi archiviate.
    Se lo ritieni utile ti invierò la foto del documento di identità che mi hanno spedito (ovviamente sarà un falso).
    Posto questa mia esperienza perché posso essere di aiuto, già siamo in un profondo periodo di crisi economica poi si aggiungono questi personaggi a peggiorare la situazione…
    Un saluto a tutti

    • Ciao Gianluca, grazie per aver condiviso la tua esperienza, per non esserci cascato e per la tua offerta, che accetto volentieri. Più si divulgano informazioni, più facilmente vengono trovate su internet da chi ha lo scrupolo di verificare se si tratti di una truffa o meno. Manda pure e vedrò di farci un articolo ad hoc, ad integrazione di questo che hai letto. Buona giornata!

  • Ciao,
    a me hanno detto dalla banca che dare l’IBAN non comporta alcun rischio (in fondo è pubblico e quante volte lo diamo… è come dare il n. di un c/c.
    A me hanno mandato anche una carta di identità, ovviamente clonata… può servire per fare una denuncia? magari collettiva e vedere di sgamare questi pirati della rete?

    • Grazie per la conferma! E’ sempre meglio chiedere a chi è più competente, in quanto io stesso avevo qualche remora. Quando infatti vai a domiciliare una bolletta o semplicemente sottoscrivi un servizio di telefonia tramite web chiedono semplicemente l’IBAN…Da qui il dubbio.

      Il problema della denuncia, collettiva o meno, è che chi le gestisce non è oberato di lavoro…lo è di più. Una volta leggevo che sono poche decine di persone contro migliaia di denunce. Quindi i truffatori si beano di una situazione paradossale: più sono le denunce, più gli addetti sono saturi di lavoro, meno riescono a incastrare i malfattori.

      Dunque, cosa fare? Come scriverò in un nuovo articolo, esistono azioni di mobilitazione online, come quella degli Artists Against 419.

      Cito da Wikipedia:
      Esiste una comunità, Artists Against 419, che raccoglie segnalazioni di siti che perpetrano questa truffa al fine di segnalarli agli host e alla polizia e farli rimuovere o effettuare dei flash mob per esaurirne la banda disponibile. Altre comunità, come 419eater, si organizzano per ingannare i truffatori fingendo di credere alle loro mail in modo da fargli perdere tempo o addirittura soldi (per esempio chiedendogli di affittare una camera d’albergo per il viaggio in Nigeria).

      Che sia davvero questa la strada giusta? Io nel mio piccolo lo faccio ;)

  • Buonasera Sig. Massimo,
    volevo avvisare tutti che, ieri sera dopo aver pubblicato un annuncio su Subito.it sono stata contattata da una certa SABINE ROSE che in italiano maccheronico mi ha scritto “Ho bello e bene ricevuto il vostro messaggio e sono interessato allora dalla vendita volete darmi il vostro prezzo finale.
    Ho uno piccolo problema con questo indirizzo elettronico allora vi prego di rispondermi a questo indirizzo elettronico: [email protected]“.
    Un po’ titubante le ho chiesto come volesse pagare e dove avrei dovuto spedire la merce e la storia è praticamente uguale a quella già riportata dal Sig. Gianluca:

    CIAO

    Sono felici che l’offerta sia ancora valida, io hanno preso il tempo di bene leggere le descrizioni sul sito SUBITO e riconosco che sono molto interessato per l’acquisto; Ma sono di nazionalità francese ed attualmente in spostamento in Costa d’Avorio per ragioni professionali o risiedo con la mia famiglia.
    Per il pagamento conto voi versate il denaro della merce per trasferimento sul vostro conto bancario.
    Allora se siete d’accordo per la transazione volete indicarmi le informazioni seguenti:

    Nome -Cognome: / Indirizzo di domicilio:
    N°de telefono cellulare e fisso:
    IBAN /BIC:
    Il nome della vostra banca:

    Una volta il bonifico bancario sarà effettuato sul vostro conto noi fisseremo una data insieme per decidere di un appuntamento con il mio trasportatore ha il vostro domicilio per il recupero della merce
    Sarei realmente felici di concludere questa vendita con voi.

    In attesa di una risposta favorevole
    Ricevete i miei saluti più distinti

    LA SIG.RA ROSE SABINE ECCO IL MIO NUMERO 00225 01236717

    Hanno allegato anche una carta d’identità di una donna francese, sicuramente falsa (se desidera posso mandargliela)

    Ovviamente non ho fornito nessun dato.
    Grazie al Suo sito non ci sono cascata! grazie grazie grazie!!!
    Saluti
    Gloria

    • Ciao Gloria, non hai idea della mia gioia quando leggo parole come le tue! Poter essere d’aiuto è davvero un piacere, come anche mettere i bastoni tra le ruote a certe persone… Sabine Rose appare spesso come nome, anche se sono davvero centinaia gli individui e gli pseudonimi che utilizzano. Non serve mandarmi la scansione ce l’ho già grazie a Gianluca e presto la metterò online.

      Grazie a te per la sagacia e per l’intuizione di cercare informazioni prima di spingerti troppo in avanti nella transazione.

      Prego anche te di divulgare tutte queste dritte ai tuoi contatti: l’unica difesa contro le truffe è proprio l’informazione, lo dico sempre. Buon inizio settimana!

  • Buona sera,
    io purtroppo mi sono svegliato troppo tardi, dopo il terzo pagamento ho sentito la puzza di bruciato.
    Il sistema è sempre lo stesso, ho rimesso per la terza volta l’annuncio per vendere uno zaino porta bimbi su
    subito.it e sono stato contattato da Sabine Rose.
    La prima cosa che ha fatto è stata quella di scrivermi la mail “Ho bello e bene ricevuto il vostro messaggio e sono interessato allora dalla vendita volete darmi il vostro prezzo finale.
    Ho uno piccolo problema con questo indirizzo elettronico allora vi prego di rispondermi a questo indirizzo elettronico: [email protected] .

    Grazie ed io resto in attesa”

    Alla mail successiva era allegato anche un passaporto francese, scannerizzato male ma subito non ci ho pensato.

    Io ho risposto all’indirizzo indicato e sono iniziate le richieste di pagamento. Tutte tramite Western Union.
    La prima di 50 euro, poteva anche starci mi aveva indicato che avrebbe mandato lei il corriere e così non ci ho dato molto peso e poi mi dicevano che il bonifico sarebbe stato di 90 Euro + 50 Euro.
    La seconda richiesta è stata di 87 euro per i bolli, è ho pagato. Mi avevano allegato anche la scannerizzazione del bollo. Siamo a 137 euro.
    Poi mi dicono che servono altri 157 euro, che verranno aggiunti nel bonifico. Siamo a 294 Euro.
    Poi dopo avermi mandato la ricevuta della Banca di Francia, mi hanno richiesto il versamento di altri 280 Euro, che io stupidamente, non so cosa mi farei, ho versato ieri. Poi mi si è accesa una lampadina (non poteva accendersi prima) al momento di ricevere un ennesima richiesta di ben 480 euro per sbloccare la pratica.
    Ma non l’avevo già sbloccata con il versamento di 280 Euro?
    Ho risposto al responsabile della banca, che sta seguendo la mia pratica, e in tutta risposta ho ricevuto un link ad un sito costruito ad hoc http://bnitransactioninter.jimdo.com/ (jimdo è un sito per la gestione di siti gratuiti) dove è ovvio che usciranno i dettagli del mio bonifico inserendo iban e codice bic (non ci ho provato mi hanno già raggirato a sufficienza).
    L’ultima risposta ricevuta da lor signori è stata che sarebbero disposti a pagare la metà dei 480 euro, 240 dovrei pagarli io per sbloccare il bonifico. Possono aspettare.
    Ripeto la colpa e mia perché avrei dovuto pensarci prima di ricercare il nome di Sabine Rose prima di versare i 157 e i successivi 280. Avrei visto subito questo utile blog e non avrei PERSO 574 EURO.

    Pensare che è qualche mese che penso di comprarmi un arco olimpico e sto rinviando la spesa e ho buttato nel cestino (per non scrivere di peggio) 574 EURO!!!!

    Mi viene da piangere

    Domanda: ma c’è una vaga possibilità che riesca a recuperare i soldi?

    Saluti
    Andrea Marinone

    • Ciao Andrea, mi spiace tanto per la tua disavventura. Purtroppo a costo di ripetermi più e più volte, ci si salva solo tramite la condivisione delle informazioni (cosa che ormai immagino tu faccia ampiamente, mettendo in guardia le persone con cui discuti…un po’ come hai fatto con questo messaggio). Si, certo, si può fare la denuncia alla Polizia Postale, si può innalzare lo spessore del faldoni sulle loro scrivanie, ma il numero di truffatori è pauroso a fronte di poche decine di operatori.

      Dunque mi dispiace ancor di più doverti dire che è praticamente impossibile recuperare i soldi. La Western Union è una sorta di teletrasporto di soldi verso il luogo più inaccessibile del mondo, ossia le tasche dei truffatori. Dico inaccessibile perché non solo non c’è una legislazione internazionale così chiara da fungere da deterrente per i truffatori, ma soprattutto in pochi si muovono davvero per cifre “relativamente” piccole. E la beffa delle beffe è non potersi lamentare con Western Union, MoneyGram & Co perchè loro sono semplici corrieri di fronte a una tua volontaria cessione. Peccato che ci marcino, visto che guadagnano denaro (sporco) in commissioni. Poi capitano casi come quelli del Sig. Romeo (vedi il mio ultimo articolo) e ti cascano davvero le braccia…Si parla di un business di centinaia di migliaia (mi tengo basso) di euro l’anno.

      Ormai il nome di Sabine Rose (che immagino cambierà a breve) è sulla bocca di tutti in questo blog. Ora vedrò di scrivere un post apposito per farlo ben indicizzare da Google e risultare subito a una ricerca che, allo stato attuale, porta scarsi risultati. Se hai del materiale che reputi utile (tipo le loro risposte), puoi mandarmi tutto a deracinato [at] gmail.com. Grazie per il commento, intanto.

  • Buon giorno, aggiorno la lista dei nomi ma tanto quelli li cambieranno spesso ma la tecnica è tristemente sempre la stessa Bruno Pasquier, iffly patrick.
    Se non mi avessero scritto in tre contemporaneamente forse per un pò di tempo ci avrei creduto.
    Occhio a tutti a presto

    • Si infatti! Anke a me hanno scritto in tre contemporaneamente e tutti cn la stessa storia! Chiaramente non ci sono cascata. E nell’intento di cercare i mal capitati (mi hanno anche inviato delle carte d’identità) per avvisarli che stavano usando i loro dati, sono capitata qui. I kiei si chiamano Goudon lautence e Noel Axel…l’altra non la nomino neanche perkè neanke il nome era credibile: Nana Valentina

      • Ciao Valeria, eppure se hai il documento di Valentina Nana si potrebbe provare a rintracciarla per informarla…Con le persone straniere è complicato, ma finché sono in Italia è più fattibile…

  • Tre mesi fa ho conosciuto un francese su fb. e siamo in contatto via Skype. Questo signore è dovuto partire per Abjdian Costa d’Avorio perché è stato informato dal medico che suo padre è ricoverato in ospedale per un tumore, premetto che mi aveva informato a suo tempo che il padre l’aveva abbandonato. Dopo tre giorni viene aggredito con una ferita alla gamba e derubato della carta credito. Per questa operazione occorrono 1880.= euro che invio tramite money gram a nome del medico curante Bamba Kamissa, in quanto la sanità è a pagamento. Per farla breve il mio amico francese chiede alla sua banca in francia un trasferimento di 10.000 Euro per provvedere alle cure del padre e per acquistare biglietto aereo. Per sbloccare questo trasferimento occorrono 950 Euro perché mi ha riferito che ci sono delle procedure in quanto essendo una cifra consistente deve dichiarare che non servono per acquisto di armi queste sono delle norme vigenti. Chiedo un suo parere se può essere reale tutto questo o una truffa. Grazie

    • Cara Claudia, è una truffa bella e buona al 100%. Intanto Abjdian è la location (reale) di molti truffatori di lì. Il mio mito, quello che si spaccia per capo della squadra antitruffa della Costa d’Avorio (vedi il mio articolo qui: https://www.massimocappanera.it/truffatore-costa-davorio-bis/) e che fino a stamattina mi ha scritto (cito) “contatta la cybercrimeblabla qui e la polizia di struffa in costa d avorio” (si, ha scritto proprio struffa) a giudicare dal suo IP è proprio di questa città. Poi la questione dei soldi che vanno giustificati rientra nella classica solfa. Qui è per dimostrare non servano a comprare armi, in altri momenti servono per evitare un salasso economico del paese, in altri ancora perché per far passare gli altri è necessaria una mazzetta al funzionario corrotto di turno. Infine (ma potrei continuare) la solita faccenda MoneyGram, Western Union & co, veri amici dei truffatori.

      Spero tanto tu possa tamponare i danni prima che sia troppo tardi, mi raccomando, diffida da qualunque cosa ti venga detta e, se proprio devi rispondergli, prendili in giro per fargli perdere tempo. Non esiste nessun malato, nessun medico curante e nessuna carta di credito rubata. Anzi no, quella c’è ed è più di una: solo che l’ha rubata chi ti ha scritto…

    • Sono Tiziana, sono stata contattata da un BEL SIGNORE FRANCESE, prima su MEETIC poi su facebook. Mi ha fatto la corte con grande garbo senza mai essere volgare. Mi ha raccontato di essere solo con un bambino di 10 anni e me l’ero bevuta. Abbiamo chattato per quasi due mesi su facebook e poi mi ha riferito di dovere andare in Costa d’Avorio per degli affari. Poi la sua carta di credito non funzionava e per non morire di fame mi ha chiesto di mandargli 250 euro sul solito MONEYGRAM. Gli ho chiesto un documento e mi ha mandato un passaporto visibilmente ritoccato con fotoshop. Ovviamente non ho mandato soldi ma è stato davvero bravo, ci stavo perdendo la testa. Il suo falso nome è JEAN CLAUDE DUMONT. donne attente è veramente un poeta e poi usa la foto del figlio piccolo…..un amore DI BASTARDO

      • Tiziana, ti ringrazio davvero di cuore per questo commento. Mi rendo conto non sarà stato facile nemmeno scriverlo, visto che c’è davvero chi è un artista della truffa. In questo caso la peggiore, visto che a ragioni che rientrano nella sfera del sentimento si aggiungono altre che sfruttano bambini e affetti vari. Disgustoso, l’assenza di scrupoli fatto uomo. Grazie per averlo segnalato, è da tanto tempo che vorrei scrivere un articolo su quest’altro genere di truffe ma non ho mai tempo. Vedrò di trovarlo. Tu che consigli daresti per evitare ad altra gente di caderci? Parlo anche in relazione alle prime fasi del corteggiamento, ossia quando non passa nemmeno per l’anticamera del cervello possa essere una truffa.

        • ciao, bisogna farli parlare, i bugiardi cronici a volte si contraddicono. Poi bisogna osservare i pochi dati che forniscono. Le foto in primo piano erano leggermente ritoccate. Corretta la stempiatura…ma non vorrei fornire consigli ai prossimi simpatici corteggiatori…Ma poi perchè un uomo dovrebbe chiedere denaro a una persona che conosce appena? Amici e parenti?

  • Ierisera ho pubblicato un annuncio su subito.it. Dopo nemmeno due ore vengo contattato da un tizio che chiede se la merce e’ ancora disponibile.Alche’ riapondo dando disponibilita e mi viene mandata una mail di risposta dove mi viene detto che e’ all’estero per lavoro.. di mandargli tutti i dati bancari e tutto il resto come gia scritto sopra in tanti commenti. Mi e’ puzzato fin dall’inizio ma quando mi ha inviato la scannerizzazione della carta d’identita’ son rimasto….questa volta e’ un nome italiano residente a pesaro….qui di deduco che sia la carta d’identita’ di qualcuno che probabilmente e’ stato truffato

    • Esattamente Simone. Del resto, perché richiedono spesso anche la tua carta d’identità? Perché così possono utilizzarla per rompere le difese di chi, vedendo un nome straniero, storce il naso…mentre un italiano di Pesaro, beh…poco importa pure se scrive male in italiano, è di Pesaro! Se tu avessi tempo libero ti consiglierei di contattare il proprietario della carta per fargli sapere della cosa. Scopriresti al 99,99% che ha inviato in passato il proprio documento a qualcuno. Bravo per aver fiutato la truffa comunque e grazie per aver condiviso la tua esperienza qui. Più siamo, meglio è! (anche se c’è qualche furbetto che segue anche dalla Costa d’Avorio…poi vi racconto…)

  • Aggiorno con dispiacere anche io la lista dei nomi utilizzati, stessa email di quelle che leggo nei commenti precendi ma con il nome di Zellini Ricardo. Gli ho dato il codice IBAN e tutti i dati richiesti, ma all’email arrivata stamattina chiedendo di versare 90 euro per le spese postali alla Money Gram ho sentito puzza di bruciato, così facendo una breve ricerca ho trovato il suo articolo che mi ha salvata.. Devo rispondere all’email? oppure da oggi evito tutti i contatti?

    • Puoi fare diverse cose…Rispondere per prenderli in giro come faccio io, facendogli credere che stai al gioco giusto per fargli perdere tempo…Oppure non rispondere (ma probabilmente proveranno a sollecitare con una o due mail successive, o telefonicamente come letto in un altro commento)…Oppure puoi dirgli che hai denunciato al nuovo mitico nucleo antitruffa del tuo paese, magari lasceranno in pace il povero Riccardo Zellini, ormai bruciato (anche se poi passeranno a qualcun altro).

      L’unica cosa da non fare, è chiaro, è quella di pagare ;) Ma direi che questo ormai è assodato :)

      • Salve è la seconda volta che ci riprovano con me dopo annuncio su subito.Grazie a rubriche come la vostra ho evitato il peggio.La volta precedente si trattava di alicemitton mentre ora pastoret celin che mi ha anche allegato copia passaporto certamente falso.
        Sto facendo segnalazione alla polizia postale come suggerito da te.Grazie

  • buongiorno

    il dubbio mi era venuto fin dall’inizio leggendo le frasi fatte della mail…alla richiesta “di dove sei” mi vedo arrivare copia carta identità (per altro illeggibile), e la parola magica COSTA D’AVORIO, unitamente a una lettera esattamente identica a quelle postate qui sopra da Gianluca, Andrea e Gloria, stesso numero di telefono di tale Sabine Rose… stesso problema con la posta elettronica (il suo email adesso è [email protected]….per chi fosse interressato ;) ), stesso problema di trasferimento all’estero per lavoro…
    è stato sufficiente scrivere sabine rose costa d’avorio su google per trovare voi, a conferma di poter archiviare la mail nel cestino…
    Sono solo tentata di risponderle che non sono interessata alle loro truffe… ma non vorrei innescare meccanismi strani, quindi mi tratterrò dal farlo :)
    Grazie di questo sito comunque!!!
    saluti
    Alexia

    • Brava Alexia, soldi sporchi in meno nelle loro tasche ;) Grazie per l’aggiornamento dell’indirizzo email, può essere utile a molti vedere – come dici tu – la stessa forma e lo stesso stile di messaggi che ci si vede recapitare.

      Avendoti scritto al tuo indirizzo email reale, evita di rispondere, è meglio. Lascia morire la cosa, limitati a sabotarli raccontando a chi conosci come hai evitato la truffa. L’unica difesa è la conoscenza!

  • Buongiorno, anch’io vittima della stessa truffa. Ho messo in vendita un oggetto su subito.it, vengo contattata quasi subito da una persona chiaramente straniera da come scrive in italiano. Però mi dico, perché no? Mi scrive e mi dice che al momento è in costa d’avorio per lavoro, mi rassicura però che è interessata all’oggetto, mi dice di mandarle i miei dati per il bonifico e mi allega la foto di un documento di identità.
    Ammetto che il fatto che mi mandasse copia del documento di identità mi ha rassicurata.
    Do i miei estremi bancari e il numero di cellulare e stamattina mi ritrovo con delle e-mail in cui mi chiedono il pagamento via western union o moneygram di una fantomatica tassa che poi mi verrebbe rimborsata col bonifico in attesa di sblocco.
    La cosa non mi piace per nulla, ma loro insistono. A questo punto chiamo la mia banca (che è una banca online non fisica, quindi non ho un funzionario di fiducia) per avere chiarimenti. Mi confermano quello che già sospettavo, e cioè che eventuali spese bancarie vengono regolate tra le banche, e mi dicono che con i miei dati non possono comunque fare nulla (il che mi tranquillizza).
    Ah ho ricevuto anche due telefonate cui, per fortuna, non ho risposto perché non ho sentito il telefono ora ho aggiunto il numero di telefono a quelli bloccati.

    A questo punto vale la pena segnalare la cosa alla polizia postale? Perché io sarei per farlo anche solo per tutelare eventuali problemi sul mio conto corrente…

    Grazie!

    • Ciao Paola, grazie per il tuo commento! Se hai il numero (o uno dei tanti) numeri di telefono dei truffatori perché non lo scrivi anche qui? In questo modo chi lo cercherà su google potrà trovarlo ed eviterà di cadere nella trappola.

      La denuncia puoi anche farla se questo può tranquillizzarti su eventuali “prove” che possono cautelarti anche da un punto di vista bancario, ma non pensare serva ad altro. Ripeterò fino allo stremo che l’unica difesa – ahimé – allo stato attuale è la conoscenza. Quindi prego anche te di parlare di questa truffa a chi conosci e, se vuoi, indirizzarli qui. Più siamo, meglio è.

      • Allora, la prima persona che mi ha contattato si chiama GOURAUD MARIE, ed è quella che mi ha anche mandato il suo documento di identità. Mentre la seconda che mi ha contattato, fingendo di essere un funzionario della banca, si chiama Tissi Leon ed aveva questi recapiti: CEL: 00225 55 69 42 35, TEL: 00225 01 64 18 98.

      • Buongiorno, solo per testimoniare che hanno TENTATO di truffare anche me dalla Costa d’Avorio. Una certa
        ALESSANDRA BOCCI email [email protected] ha risposto alla mia inserzione per l’acquisto di un lampadario vintage.Mi chiede poche informazioni sull’oggetto e conferma l’acquisto. Mi chiede indirizzo, numero di telefono e IBAN per effettuare il pagamento.Mi manda copia della sua carta identità.In buona fede rispondo fornendo i dati.
        Successivamente mi arriva un email da [email protected] fprnendomi i dati del bonifico – in stand by – poi mi chiama un tizio che parla un italiano incomprensibile. In sostanza a fronte di un acquisto per il lampadario di € 150,00 mi chiedono di anticipare a loro € 87,00 tramite bollettino postale.
        Mi ha insospettito:
        l’invio da parte sua della carta di credito – risulta essere italiana nata nel 1970
        l’email ricevuto – salvo la prima – non sul sito Subito.it ma sulla mia personale
        nonostante fosse italiana si esprimeva come una persona di lungua straniera
        il fatto che mi ha chiesto di cancellare l’annuncio per evitare confusione
        e soprattutto che avrei dovuto anticipare i delle spese.
        Io ho comunicato a questa persona il mio nominativo, indirizzo, recapito telefonico e Iban. Cosa rischio?
        Chiaramente non venderò il lampadario in Costa d’Avorio!!!!
        Grazie e buon week end
        Nedda

  • Ciao Massimo, io sono stato contattato da ben due “francesi” residenti in Costa d’Avorio che ovviamente volevano la mia “merce”, allora il primo si chiama EHRMANN THIERRY ed il secondo CLAUDE ANDRE DUPIRE e come successo a tutti gli altri, hanno mandato le loro carte d’identità per “tessere una sana e sincera amicizia”.
    Per fortuna la cosa mi è sembrata un po’ strana ed ho cercato le loro identità su internet e sono incappato su un sito dove l’identità di uno dei due era già conosciuta e quindi ho bloccato qualsiasi tipo di trattativa.

    • Complimenti Luca, hai fatto la cosa migliore possibile. Ad oggi abbiamo a disposizione uno strumento pazzesco come google per toglierci dubbi sull’identità di qualcuno e cercare prima di fare qualunque passo è una mossa molto saggia. Grazie per aver segnalato i due, speriamo che in futuro se qualcuno li dovesse cercare possa essere tratto in salvo proprio dal tuo commento.

      Ora ti lascio ai tuoi sensi di colpa per aver rifiutato qualcuno che vuole tessere con te una sana e sincera amicizia ;)

  • Ciao! io ho inviato l’indirizzo di casa! perchè il furfante in questione mi ha detto che si sarebbe incaricato del trasporto.. rischio qualcosa???
    grazie in anticipo

    la persona che mi ha contattata era Michon Jennifer

    • Ciao Stefania, almeno a te hanno chiesto l’indirizzo! A me quando li presi in giro nemmeno quello, mi dissero che sarebbero passati a prenderlo…senza sapere dove :P Nel tuo caso credo sia stato per rendere credibile la faccenda, ho i miei dubbi ti possano nuocere in qualche modo. A volte è più fastidioso il cellulare perché ti chiamano ma finché non si parla di soldi sono tutte informazioni spesso facilmente reperibili online…Grazie per aver condiviso la tua esperienza e il nome del truffatore!

  • Ciao, ho un nome nuovo: Paolo Massari, dalla Costa d’Avorio per lavoro. Ho messo in vendita su Subito.it una camera da letto usata e sono stato contattato con un italiano improponibile da questo tizio. Il resto lo sapete. Prima di accorgermi della truffa gli ho mandato numero di cellulare e IBAN, che a loro servono a poco. Mi hanno anche telefonato per sollecitarmi a effettuare “il bonifico risolutivo” con tono perentorio. Io ovviamente non ho pagato nulla, e a seguito di altre telefonate (a cui non ho risposto) ho inviato mail minacciosa al sedicente Paolo, che non si è più fatto sentire. State attenti!

  • io purtroppo sono stata invece raggirata per 14 mesi da un tizio che mi ha fatto credere di essere innamorato di me……nel frattempo mi chiedeva soldi per essere aiutato in africa, perchè aveva avuto un sacco di problemi….lui si era recato lì per il funerale del padre, aveva subito una rapina, e per sbloccare la eredità aveva bisogno di soldi…in più doveva essere mantenuto lui……io ci ho creduto alla grande…..ho perso una cifra enorme per me…erano i miei risparmi

    • Marina, non è la prima volta che sento una storia del genere e sappi che la reputo peggio di qualunque truffa. Mi dispiace davvero tanto, giocare con i sentimenti altri è la cosa più bieca possibile, altro che soldi (pure quelli, chiaro).

      Senti, mi rendo conto che il dolore privato spesso è bene che resti tale, ma il tuo commento mi sembra quasi un segno che ciò che hai dentro necessiti di essere raccontato per venirci a patti. Se vorrai farlo, aiutando di certo chi rischia di vivere (o sta già vivendo) lo stesso inganno, sappi che ti ospiterò volentieri nel blog, pubblicando un articolo ad hoc, nel completo anonimato è chiaro. Pensaci e contattami pure su deracinato[at]gmail.com se vorrai.

  • Ragazzi eccone un altro.. tale Emanuele Corcelli. Mi sono scaduti alcuni annunci su subito, li ho rinnovati col link diretto e in men che non si dica mi contatta questo signore con questo messaggio:
    Se la vendita è ancora possibile, scrivete ha emanuele.corcell [email protected] gmail. com

    Sono andata a cercare in giro e pare sia già noto come truffatore pure questo…. segnalato da due anni ormai…
    Per ora gli ho chiesto da dove scrive… vediamo di divertirci un po’ ;)

    Buona serata a tutti e in guardia!
    Alexia

      • Buongiorno
        stamattina alle 5 (ma non hanno altro da fare???) mi sono arrivate altre due mail sospette (uno stesso mittente per due articoli completamente diversi su subito), e stesso messaggio sulla mail. Sempre con richiesta di scrivere sul suo indirizzo personale [email protected]
        In rete non ho trovato nulla su questo tipo… ma il copia incolla dello stesso testo su due mail mi dà un po’ da pensare, e l’italiano è sempre un po’ arcaico….

        Vi terrò aggiornati sugli sviluppi ;)
        Poi magari mi piacerebbe anche vendere qualcosa sul serio… :p
        buona giornata a tutti!
        Alexia

        • Alexia, che dire…probabilmente anche se noi guadagnassimo così tanto non facendo altro che mandare email saremmo felici di stare svegli alle cinque di mattina.

          Che sia una truffa è chiaro, tranquilla (e tranquilli tutti) che italiano un po’ arcaico o raffazzonato = truffa. Non è detto che italiano perfetto = tutto tranquillo, eh, però già quello è un bell’indicatore.

          Tienici aggiornati e, se vuoi vendere qualcosa, che ne pensi di scrivere alla fine dell’annuncio: “Spedisco solo in Italia” oppure, se proprio vuoi andare sul sicuro, “E’ inutile scrivermi dalla Costa d’Avorio, tanto non rispondo”? :)

  • Rieccomi!!! mi ha scritto poco fa (due mail identiche nel giro di pochi istanti, su due articoli diversi… chissà se si è accorta che sta scrivendo alla stessa persona…)
    Non so se sia questo il blog adatto perchè la signora in questione è stata trasferita in MAROCCO per lavoro.. e si chiama TREGUER GAELLE, email [email protected]
    Almeno mi chiede nome e indirizzo per inviarmi il suo “trasportatore della società di marittimo” (per la cronaca, abito a Mantova, abbiamo tre laghi.. ma nessun trasportatore marittimo… :) )
    Sempre in guardia ragazzi!
    ciaooo, alla prossima tentata truffa
    Alexia

  • Buonasera, sono Paola, come tutti i commenti precedenti, ho pubblicato annuncio su subito.it, dopo meno di 1 ora, mi arriva una mail (che vi copio)
    BUONGIORNO L’ARTICLO E ENCORA DISPONIBILE?RISPOSTA IN
    QUEST’INDRIZZIO
    [email protected] . com
    GRAZIE
    A questo punto mi sorge il dubbio per l’italiano penoso… cmq mando e-mail all’indirizzo richiesto e tempo 10 minuti mi richiedono:”Vorrei sapere se l’articolo è in buone condizioni ed il prezzo finale dei prodotti (vorrei avere fotografie ) Per quanto riguarda il pagamento, un bonifico bancario mi conviene poiché sono attualmente in viaggio per il lavoro
    Sig.ra Satta”
    Notare che non specificano mai l’articolo e le foto che richiedono sono tutte sul sito.
    3° mail: Dopo aver visto gli infos, direi che è perfetto per me. come ho detto nel mio messaggio precedente sono attualmente in Africa (COSTA D’AVORIO) in relazione con il lavoro del mio marito . per il metodo di pagamento bonifico bancario mi conviene.Una volta che sei in possesso del vostro denaro, manderò un vettore a mie spese al tuo indirizzo .Il trasportatore mi dà una garanzia, e qualsiasi oggetto danneggia è rimborsato dalla società . per bonifico bancario avrei bisogni del vostro nome, indirizzo completo, codice IBAN e altri contatti.

    Allego la mia identificazione

    in attesa di leggere
    e mi allegano carta d’identità di una Sig.ra Satta Giovanna Maria Assunta che probabilmente sarà stata truffata in precedenza.
    Con questo italiano pessimo, mi vengono i dubbi e sono molto restia quindi ne parlo con il direttore della mia banca che mi dice che sono la 4° cliente che gli racconta la stessa storiella….
    Quindi decido di creare una carta virtuale con codice e iban e invio mail alla sig.ra “satta” indicando i dati da lei richiesti…..
    Nel frattempo mi sono imbattuta in questo forum e a questo punto sono curiosa di vedere come continuerà e per quanto questa storia OVVIAMENTE senza dar loro neanche 1 centesimo.
    Spero di poter essere d’aiuto a qualcuno.
    Buonasera

    • Ciao Paola, grazie per il commento e complimenti anche a te per non essere caduta nella rete. Se vuoi tenerci aggiornati sugli sviluppi della faccenda (anche se ormai te li posso dire a memoria) sei la benvenuta :) Nel frattempo il nome che hai dato (che malauguratamente sarà di certo di una persona truffata) aiuterà chi cerca su google a non cascarci.

      • Ciao Massimo, si diciamo che il mio lavoro mi ha aiutata a capire che era una truffa e ho scritto il nome della sig.ra proprio perchè anche io sono convinta che sia stata truffata in precedenza. Cmq nel frattempo, mi hanno comunicato in mattinata che è stato effettuato il bonifico a mio favore e che devo versare loro BEN 280 euro per poterlo sbloccare e ricevere i loro soldi. Vi terrò aggiornati.

          • Buongiorno, eccomi di nuovo qui… sono stata contattata via mail di nuovo dalla sig.ra che mi ha chiesto quando avrei effettuato il bonifico a loro favore per sbloccare quello a nome mio. Ho aspettato un paio di giorni e poi ho comunicato che per motivi di lavoro sarei dovuta partire PROPRIO per la Costa d’Avorio (che coincidenza!!!) e quindi ci saremmo potute incontrare di persona in un luogo qualunque che mi avrebbe indicato in una successiva mail. Volete sapere cos’è successo???? NON mi ha più contattata nessuno. Vuol dire che non sono interessati al mio articolo???? :D. Spero vivamente sia finita qui, cmq grazie mille. Paola

          • Ciao Paola, ciao Massimo;
            evidentemente ti ho rubato la cliente… perchè la signora ora sembra interessata alla mia camera …. stesse identiche frasi e anche a me ha chiesto le foto.. non so se darle corda ed inviarle un paio di foto ..o cosa… comunque sta migliorando il suo italiano..

          • A forza di leggere questi commenti (l’avete intuito da soli che leggono qui, no? Sapeste che commenti da ridere ho filtrato…) il loro italiano doveva per forza migliorare ;) Io ti consiglio di darle corda solo se usi una mail alternativa e vuoi divertirti un po’ a fargli perdere tempo con richieste strambe, altrimenti taglia i contatti e basta. Grazie anche a te Sivia…anche se rubi clienti ad altri, eh eh eh!

  • buongiorno a tutti
    volevo solo aggiornarvi sulla sig.ra GAELLE.. mi ha mandato altre 4 mail (ovviamente copia-incolla) per 4 articoli che avevo appena rinnovato su subito.
    Alla prima ho risposto “caspita, Le interessano proprio tanto i miei articoli” [non mi aspettavo di riceverne altre..]
    Invece arrivano a raffica le altre 3.. al che ho chiuso scrivendo che non sono interessata alle sue mail tutte uguali…

    buona giornata!
    alexia

  • Purtroppo il sottoscritto alla sig. [email protected] dopo che mi sono visto scannerizzato sua carta di identità (almeno credevo),ha fornito oltre che codice iban copia della propria carta di identità… stessa modalità di contatto dopo annuncio su subito.it…. poi sono “rinsavito ” e mi si é acceso un campanello di allarme con la richiesta di €280 che mi aiutavano a sbloccare il bonifico a mio favore….ora come mi devo comportare per aver dato la mia carta di identità?

    • Ciao Fabrizio, meglio rinsavire prima di pagare…! Dunque, partiamo dal presupposto che, come più volte detto, la carta d’identità entrerà purtroppo a fare parte del loro database di documenti per “tranquillizzare” potenziali vittime. Ho intenzione di scrivere come poter “monitorare” la faccenda sfruttando Google, quindi aspettati un articolo in merito a breve.

      Ciò che è fatto è fatto e rifare la carta (cosa che sarebbe meglio, perché almeno puoi dimostrare che qualunque cosa fatta da quella data in poi con un documento vecchio non ti vede responsabile) dipende da quanto tempo hai da perdere. Un consiglio che dò a tutti è quello di scrivere sempre, a penna rossa o tramite photoshop con carattere rosso, “questa fotocopia serve esclusivamente per…” (aggiungendo il motivo della fotocopia, tipo “la vendita dell’auto targata…”) in modo evidente e che copra porzioni anche ampie della carta. In questo modo, se uno volesse usarla per qualcos’altro (tipo aprire un conto corrente) non potrebbe farlo.

  • Salve,
    Due giorni fa ho messo la mia chitarra subito.it e dopo neanche un giorno mi contatta un certo Victor Rube con questa email:
    “Sono contento che mi hai risposto e mi piacerebbe farvi sapere mia moglie è veramente felice. tempo vista perché sono sopraffatto dal lavoro che voglio fare un bonifico tramite la banca. Mi ha fatto raggiungere il pieno banca numero di telefono nome nome indirizzo coordinate per me trasmettere alla banca per il necessario. Mi metterò in contatto con l’azienda di transito Sotram per la rimozione non appena il pagamento è effectué.” Specifico che la email era scritta anche in francese con tanto di passaporto allegato ovviamente falso.
    Per fortuna prima di procedere mi sono informato su internet di questo tipo di truffe.
    State attenti ragazzi!

  • Dopo aver pubblicato un annuncio su subito.it per vendere un abito da sposa mi sono arrivate contemporaneamente ben 4 mail di potenziali acquirenti tra cui 2 interessanti, le riporto:
    1) Una meraviglia l’abito da sposa se è ancora disponibile mandami una mail
    a mio altro email privato seguente:( [email protected] com
    )e discuteremo di tutti i dettagli, scrivermi a questa email
    ( [email protected] com ), cordialmente buona notte a lei.

    Le rispondo tramite il sito e non succede nulla, le rispondo alla mail indicata che l’abito è ancora disponibile e mi arriva questa risposta:

    Buon giorno, penso che la vostra abito da sposa è perfetta, ora desidero avere precisazioni visto che sono attualmente fuori dell’Italia, confermo l’acquisto, ma amerei sapere se siete d’accordo a concludere la vendita dato che vivo all’estero con mio marito, e per questo che vorrei avere altri foto molto più dettagliate!.
    Per favore attendo altri foto possibilmente, Fatemi sapere se confermate la vendita, grazie e resto in attesa della vostra risposta.

    2) Ciao, ancora disponibile ? il prezzo finale, respondrimi directamente
    sul mio indirizzo personale: gaelle.tre3 @gmail. com

    Le rispondo tramite il sito e non succede nulla, le rispondo alla mail indicata che l’abito è ancora disponibile e mi arriva questa risposta:

    Ciao
    Ho ricevuto la vostra mail e sapete che ho bene visto i dettagli dell’avviso sul sito, la merce mi conviene perfettamente e per il pagamento conto voi regolate per bonifico bancario sul vostro conto.
    Una volta il vostro conto bancario sarà accreditato della somma totale io invierebbe ro il mio trasportatore della società di marittimo per la raccolta della merce da voi a domicilio.
    Sono di nazionalità Francese e attualmente in spostamento in Marocco per il lavoro con la mia famiglia, dunque se siete d’accordo per la procedura amerei ricevere le informazioni seguenti:
    Nome -Cognome / Indirizzo di domicilio / Numero de telefono
    il prezzo fermo
    IBAN
    il nome della vostra banca
    codice bic
    Una volta quest’informazioni ricevuti andrei direttamente alla mia banca per dare l’ordine di effettuare il trasferimento sul vostro conto.
    In attesa di una risposta
    Cordialmente
    La Sig.ra GAELLE

    Ovviamente a questa mail era allegata una immagine di una carta d’identità della sig.ra Gaelle
    che potrei inviarti se vuoi e mi dici come.

    Sentendo puzza di truffa non ho risposto a nessuno e ho cercato su internet ed è venuto fuori questo blog e ho avuto le conferme che cercavo, quindi ho deciso di scrivere la mia esperienza.

    Ciao

    • Ciao Andrea, ottimo fiuto, complimenti ;) Ritieniti fortunato, almeno questi qui si sono degnati di personalizzare la mail, senza parlare di “vostra merce”…Che sia una nuova tecnica?

      Manda pure il materiale a deracinato[at]gmail.com, che aggregherò tutto ciò che mi hanno già mandato gli altri in un post riepilogativo, che possa aiutare chi cercherà questi nomi (e altri che si aggiungeranno) in futuro.

      Grazie ancora per il racconto della tua esperienza, probabilmente servirà a salvare qualcuno da ora in avanti. Ciao!

  • Anche io stessa truffa fornendo i dati…fortunatamente alla richiesta dei soldi x la tassa mi SN bloccata. Se può interessare la persona che mi ha contattata si chiama Fillon Richard e il banchiere Pagnon Michal vi lascio anche il numero da cui mi hanno chiamato +22501181874. Spero di essere utile in tempo a qualche altro malcapitato.
    Simona

  • ciao
    anche io sono stato contattato da Paolo Massari della Costa d’Avorio con tanto di carta d’identità allegata…..
    ovviamente mi sono subito messo a cercare info e sono finito sul tuo sito che stato illuminante…
    grazie
    Paolo

  • Salve a tutti,anche io sono appena stata (quasi) truffata. Ho messo in vendita su subito.it un articolo e vengo contattata da una certa GOURAUD MARIE. Purtroppo ho fornito il mio IBAN è una foto del mio documento di identità. Stamattina ricevo una telefonata dal direttore della BANCA NAZIONALE DI COSTA D’AVORIO,tale MARC ALESSANDRE, che mi invitava a pagare 87€ per un accertamento fiscale. Fortunatamente sono andata alla mia banca a informarmi e non ho inviato denaro. L’unica sfortuna è stata di non informarmi prima di inviare i miei documenti,che sicuramente useranno per truffare altre persone. In ogni caso andró al più presto a cambiare il mio documento,mentre ho già bloccato il mio conto corrente.
    Ecco il numero da cui sono stata chiamata: +225 40 34 17 15

    • Grazie per le informazioni, Marika! Alla luce della tua esperienza, immagino metterai in guardia chi conosci per evitare arrivino persino a mandare documenti, quindi consolati pensando che salverai qualcuno dalla truffa. Grazie ancora!

  • Ciao a tutti,
    Riporto anche io la mia esperienze personale appena accaduta.
    Inserisco su Subito.it un annuncio di vendita di un pianoforte antico. Ricevo ben due proposte di acquisto tramite bonifico bancario di 1000 euro. Mi viene subito il dubbio (Cavolo, ben due proposte dalla Costa D’Avorio!!), e facendo alcune ricerche sul web capito in questo forum, che è stato utilissimo per evitare la truffa.

    Riporto, in modo che nessuno possa cascare nel tranello, una delle due mail ricevuto, dal Signor (!) Thiard Ryamond che in allegato mi ha trasmesso il suo documento d’identità:
    “Buongiorno
    Per quanto riguarda il metodo di pagamento, offro un pagamento per bonifico bancario o per postepay, dunque se siete d’accordo di vendere di me la merce, per favore volete farmi pervenire vostro IBAN, BIC, nome e cognome,indirizzo completo, numero di telefono ed indirizzo completo della vostra banca ed il vostro indirizzo domiciliare per trasmetterli al mio responsabile di banca rapidamente per effettuare il pagamento sul vostro conto, precedentemente il vostro conta accreditato, delegherà una società marittima import-export (www.fedex.com) al vostro indirizzo per il recupero della merce.È io che è incaricato di pagare le spese della spedizione, io spera che siate una persona seria in che posso avere fiducia. Con più fiducia nell’operazione, Sono di nazionalità francese e risiedo in Costa d’Avorio per ragioni professionali.

    Signore thiard ”

    Ho risposto con un un bell’augurio in sardo, specificando che quello non l’avrebbe potuto tradurre su google translate.

    Grazie ancora Massimo!

  • ahahahhahaha idem..
    2 articoli su subito..
    mi contattano per il primo
    e io già mi ero documentata riguardo la truffa..
    e poi mi ricontattano anke per il sekondo..
    li ho mandati a cagare
    ahahahahhahahaha

      • grazie per questo blog mi hanno appena contattato ovviamente un francese che per motivi di lavoro si trova in costa d’avorio la cosa mi è subito puzzata infatti inserendo su google il suo nome (fillon richard) mi è subito apparso questo blog,mi spiace per le persone truffate ma bisogna sempre tenere gli occhi aperti sopratutto appena ti chiedono soldi,
        ecco un numero di telefono (Mio telefono : 00225 40894592)

        buona fortuna a tutti e grazie per questo blog

  • Buongiorno Massimo, mi permetto di chiederLe un chiarimento ho trovato su google delle info in merito

    mi sono arrivate ben tre mail strane provenienti dall estero…segnalate anche a subito.it

    ma secondo Te non dovrebbero essere bloccate da subito.it ..mi hanno risposto che sono state segnalate

    ultima come risposta a dei chiarimenti….Le è familiare?

    Grazie per disponibilita allego copia della mail in risposta alla mia

    Ciao

    Grazie di avere risposto alla mia mail poiché li contattavo che riguarda al vostro avviso.
    Li vorrei dichiarazioni che sono interessato all’acquisto del vostro articolo poiché sono d’accordo con il prezzo ed il modello anche.
    Allora visto che l’articolo si trova in Italia e che io sono all’estero per affari professionali più precisamente in Costa d’Avorio, allora per l’acquisto dell’articolo io vi proporrebbero un bonifico bancario internazionale. Così quando il vostro denaro sarà sul vostro conto li metterò in contatto con la società di transito http://www.sgcmaritime.com che li contatterà affinché possiate fissare un giorno insieme per il ritiro dell’articolo quando il vostro denaro sarà visibile sul vostro conto.
    Allora se siete d’accordo con la mia proposta volete farmi pervenire le vostre coordinate bancario seguenti: Il vostro numero di conto (IBAN), il nome della vostra banca, il codice bic, il vostro nome e cognome, il vostro numero di telefono ed il prezzo finale del articolo per rendermi alla mia banca il più rapidamente possibile.
    NB: Le spese del trasporto dell’articolo saranno completamente a mio carico.

    Grazie per la vostra buona comprensione
    Il Sig. DAVY AGNES

    • Ciao Maria Grazia, purtroppo niente di nuovo sotto il sole…nel senso che la tecnica (e l’italiano) è la stessa. Grazie per aver messo un nuovo tassello nella raccolta “salva persone” che tanto successo sta riscuotendo. Per quanto riguarda Subito.it, sono risposte che devono dare ma alla fin fine non fanno (nè potrebbero fare) nulla. Buona giornata!

  • Salve a tutti,
    Anche io ho ricevuto la seguente mail in seguito ad un mio annuncio, ovviamiamente mi ha subito insospettito e ho fatto una ricerca ed eccomi qui. Riporto la mail, alla fine della quale c’è anche un documento d identità scannerizzato:

    Buonasera

    Ho ricevuto la vostra mail che conferma che l’avviso è disponibile sul sito improvvisamente.
    Sono d’accordo per l’acquisto della merce nel suo stato attuale ed al prezzo indicato, ma preciso che sono di nazionalità francese e sono attualmente in spostamento per ragioni professionali in Costa d’Avorio o risiedo con la mia famiglia.
    Conto voi inviate il denaro   per bonifico bancario per il pagamento ed una volta il denaro sarà accreditato sul vostro conto, fisseremo una data con il mio trasportatore della società marittima ha il vostro domicilio per il recupero della mia merce.
    Se siete d’accordo su questo principio per il pagamento volete inviarmi le informazioni seguenti:

    – Nome -Cognome / Indirizzo di domicilio
    – N°de telefono
    -il prezzo fermo
    – IBAN
    – il nome della vostra banca

    Una volta che ricevo quest’informazioni mi renderei immediatamente alla mia banca per dare l’ordine di effettuare il trasferimento sul vostro conto.

    Resto in attesa di una risposta favorevole.

    Buona sera a voi e la vostra famiglia.

    Sig.ra Gouraud Marie

    • Grazie mille Gianluca! Mandagli gli auguri di buona Pasqua (digli che glieli manderai tramite Western Union, mi raccomando :P) e lasciali andare. Buona Pasqua anche a te, già che ci siamo. Però ti devi accontentare di questo messaggio, eh eh.

  • Ciao, sono tornata su questo topic perchè ho rimesso un altro annuncio su Subito e questa volta mi ha contattata Sanchez Fleurelle…e devo dire che mentre l’altra volta ho lasciato cadere la cosa adesso sto facendo quello che hai fatto tu perchè sinceramente voglio vedere fin dove arrivano.

    Sinceramente però non riesco a capire come sia possibile cadere in una truffa simile: basta leggere in che lingua del tutto incomprensibile sono scritte le e-mail di questi soggetti, per non parlare del fatto che le scannerizzazioni dei documenti sono palesemente (PALESEMENTE) fasulle: addirittura la mia nuova amica SANCHEZ FLEURELLE mi ha mandato il passaporto e ogni voce è scritta con un carattere e un colore diverso.

    Alla prima e-mail è comprensibile avere dei dubbi ma nulla di più…alla richiesta di informazioni sulla seconda e-mail due domande me le farei: generalmente chiedono nome, cognome, iban, indirizzo, indirizzo della banca, numero di telefono, codice fiscale (a cosa servirà poi!)…ci manca che chiedano nome del cane, nome del gatto, numero di matricola all’università…. Anche i bambini sanno che per un bonifico non servono tutte queste informazioni personali. Di certo non servono il numero di telefono o il CF.

    Mi spiace ovviamente per tutti coloro che hanno perso dei soldi per colpa di questi figli di Kane, personalmente il mio consiglio è sempre SEMPRE, prima di inviare denaro in situazioni di dubbio andare a fare una ricerca su google come ho fatto io la prima volta….ho trovato questo articolo che ha tolto ogni mio dubbio.

    Google Rules! :D

    Adesso torno a leggere il tuo bel blog

    N

    • Ciao Nicoletta! Si, il tuo consiglio è il n°1 in quanto a sicurezza…Figurati, io ormai controllo su google il numero pure quando mi chiama uno che non conosco e non sai le volte che ho evitato la noia dei call center in questo modo ;) Tuttavia non mi stupisco nè giudico chi ci casca perché evidentemente scattano meccanismi mentali molto ma molto diffusi, vista la mole di gente che crede a quanto gli viene scritto. Aggiungo pure che si tratta di chi (contrariamente a me :P) vive nell’assoluta buonafede e fiducia nel mondo…e forse questa fa bruciare ancora di più la ferita di una truffa. Comunque sia, meglio disilludere anime buone e avvisarle della presenza di uomini cattivi nel mondo piuttosto che mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi, sperando le cose migliorino…quindi ben vengano consigli e appelli pubblici come il tuo!

  • Ciao a tutti vi do altri due nomi di truffatori della Costa d’avorio : Oertel Gianfranco e Andriani Alessandro.
    Siccome non ho tempo da perdere la cosa x me decade qui.

  • Buon giorno a tutti,vorrei segnalare anche il nome di una fittizia ALESSENDRA (proprio così) PORPORA,solito giochino sempre dalla Costa D’Avorio,con richiesta di pagamento tasse doganali per presunto anti-riciclaggio e sblocco pagamento,che mi sarebbero poi stati restituiti ecc ecc.Consiglio comunque a tutti di chiedere informazioni più chiare alla Polizia Postale,serve a poco,forse niente ma vi sentirete più sicuri dopo aver consultato degli esperti.

  • Ho messo in vendita dei peluches per 100 Euro su Subito.it senza foto in quanto il sistema non me l’ha presa in carico. Dopo un paio di giorni mi è arrivata una richiesta con tanto di documento di identità di una signora francese che, guarda caso, si stava trasferendo in Costa d’Avorio. Allegato anche la carta di identità di questa signora (probabilmente inconsapevole). Solito tira molla di email, richiesta di dati come a tutti. Non vedendo arrivare il denaro mi sono allertato e ho cercato in rete un po’ di info che puntualmente ho trovato. Ho segnalato alle Forze dell’Ordine la cosa per tutelarmi dall’utilizzo illecito dei dati bancari, nome e cognome indirizzo e telefono.

  • A qualcuno è arrivata una mail da un certo Gianfranco Oertel?
    Credo si tratti di una truffa.Come sopra, richiede dati per bonifico, spese di trasporto a suo carico, risiede in costa d’ avorio per motivi professionali.

    • Ciao Cristiana, grazie per il tuo commento, il nome utilizzato dal truffatore (che sarà vittima dell’ennesimo furto d’identità) e per la conferma che la Costa d’Avorio è proprio un paese ricco di opportunità per chi vuole lavorare! ;)

  • buonasera atutti….. ne e’ nata una nuova….. christina lovette fate attenzione…peccato ke avevo gia’ dato cod iban e bic contattato subito la mia banca nn dovrebbero esserci problemi vero… sti’ strrrr

  • E’ successo anche a me ieri da un certo Victor Rube con passaporto francese in allegato. Ovviamente se ne sentono tante in questione e non mi sono assolutamente fidata. Anche perchè chiedendomi tutti quei dati è un po’ assurdo. Allora le ho scritto che appena tornava in Italia dalla Costa d’Avorio ci saremo visti di persona per la consegna e i soldi in contanti. In più non posseggo una carta di credito, ne niente di simile. Allora mi ha risposto: “Inviate lo iban il nome beneficiario il suo indirizzo completo di domicilio il suo numero di telefono ed il prezzo finale perché effettui il pagamento domani.”
    Ma come? hahaha, se gli ho scritto esplicitamente che non un conto bancario (?) … Haha l’ho preso in giro pure io per un po’ e ora ho intenzione di risponderli con una mail di minaccia così evita di continuare.
    Che gente del kezz proprio!!! State attenti, non fatevi fregare.. I soldi dateli SOLO a chi veramente amate…Non a chi non conoscete per il gusto di essere “accettati”… Conosco purtroppo tante vittime che si sono fatti fregare anche solo per un po’ d’affetto (schifo)… Ce ne di tutti i colori al mondo purtroppo… =( Io nel dubbio con le banche non ho niente a che fare =D I soldi sotto il materasso, (i rimedi della nonna hahaha)

    • Ciao Gina, complimenti sia per come hai tratto Rube (nomen omen!) che per i buon vecchi rimedi della nonna ;)
      Hai ragione per quanto rigarda soldi, affetti e attenzioni. Purtroppo questa gente fa leva sulle (lecite) debolezze delle persone, risultando così spregevole. Un motivo in più per parlarne e fregarle noi ;)

  • Ciao….Anch’io Victori Rube un francese e Mascherona Maurizio un……..carabiniere!!!! con tanto di tesserino dell’Arma scannerizzato ed inviato…. mi sembra giusto denunciare e informare i possessori dei documenti. Che ne dici?? Intanto mi anticipo e lo mando a fanc…..

    • Caspita Andrea, certo che se un carabiniere si mette a mandare la scansione del tesserino…Probabile piuttosto lo abbiao carpito in qualche altro modo…Comunque sia, farai una grande cosa a contattare l’Arma per denunciare la cosa, magari quella persona nemmeno lo sa. Farai un gran ben gesto (oltre ad evitargli guai). Bravo!

  • Ciao,

    a me non ha chiesto l’indirizzo della Banca ma il mio di casa. Inoltre mi ha inviato il link del sito dell’autotrasportatore. Flop o veritierò?

    Questo è il messaggio:

    ” Buongiorno

    Ho ricevuto la vostra mail che conferma che l’avviso è disponibile sul sito improvvisamente.
    Sono d’accordo per l’acquisto della merce nel suo stato attuale ed al prezzo indicato, ma preciso che sono di nazionalità francese e sono attualmente in spostamento per ragioni professionali in Costa d’Avorio o risiedo con la mia famiglia.
    Conto voi inviate il denaro per bonifico bancario per il pagamento ed una volta il denaro sarà accreditato sul vostro conto, fisseremo una data con il mio trasportatore della società marittima ha il vostro domicilio per il recupero della mia merce.
    Se siete d’accordo su questo principio per il pagamento volete inviarmi le informazioni seguenti:
    – Nome -Cognome / Indirizzo di domicilio completo
    – N°de telefono
    -il prezzo fermo
    – IBAN
    – il nome della vostra banca
    la copia della vostra carta d’identita
    per garanzia
    che servirà come compagnia di navigazione per spostarsi al vostro indirizzo per il rimpatrio della merce
    Una volta che ricevo quest’informazioni mi renderei immediatamente alla mia banca per dare l’ordine di effettuare il trasferimento sul vostro conto.

    Non si preoccupa per il trasporto basta che lei mi da l’indirizzo preciso con il suo numero di telefono e gli oggetti saranno spediti per una società di trasporto http://www.SGCmaritime.com.
    In allegato i miei documenti per la garanzia, ringrazio per la sua cortese attenzione ,aspetto una sua risposta che Dio vi benedica…

    Resto in attesa di una risposta favorevole.

    Buona sera a voi e la vostra famiglia.

    Sig.ra malicasafie “

  • Ciao a tutti.
    eccomi qui, anche a me ha scritto una certa Gouraud Marie invitandomi a darle codice IBAN, nome e cognome, numero di telefono, indirizzo e copia della carta d’identità. Nel messaggio c’è pure il link della compagnia di navigazioni http://www.SGCmaritime . com per il trasporto dell’oggetto che ho messo in vendita su subito.it. Subito ho sentito puzza di bruciato e ho fatto una breve ricerca: ed è saltato fuori questa pagina web con tutti questi ottimi consigli. Si, la mamma dei truffatori in Costa d’Avorio è sempre in cinta. Meno male che sono abbastanza sgamato e queste cose le riconosco al volo.
    Grazie Massino per il servizio che offri.
    Un saluto dalla Sardegna.

    • Ciao Stefano, grazie per essere diventato anche tu parte della grande famiglia di chi non si fa mettere i piedi in testa (e le mani in tasca) ;)

      Che poi questa compagnia di navigazione è così efficiente da servire (via nave, è ovvio) anche entroterra della Pianura Padana, come già capitato con alcuni.

      Mi raccomando, spargi anche tu queste informazioni…e grazie ancora!

    • Ciao a tutti, con me ci hanno provato stamattina. Bisogna dire che sono migliorati o forse hanno letto questo blog, dato che mi hanno chiesto i dati giusti.
      Mi hanno perfino telefonato e, per loro sfortuna, io parlo correntemente il francese e qualcosa non mi suonava giusto.
      Poi dopo aver ricevuto la solita richiesta di tasse da pagare via Moneygram o Western Union gli ho detto che la cosa non era chiara e che dovevo controllare.
      Sono andato immediatamente alla mia banca dove mi hanno tranquillizzato: il fatto che gli avessi comunicato il mio IBAN non comporta nessun rischio.
      Ho appena ricevuto un’altra mail (sempre in un pessimo italiano, chissà perchè, visto che io gli ho sempre scritto in francese) in cui mi chiedono a che punto è la cosa.
      Risposta da parte mia: Vaffanculo, e se non sai cosa significa chiedi.

      • Ciao Fabrizio, anch’io ho riflettuto sull’idea che leggano qui e si regolino di conseguenza…Ne approfitto per salutarli, visto che un paio sono abbonati a questi commenti (lo so, non vi dico come sennò passa il divertimento). Tuttavia, se lo fanno, devono impegnarsi a stare al passo, il che gli comporta tempo e possibili fallimenti, quindi l’azione di contrasto un minimo funziona grazie all’apporto di tutti voi.

        Complimenti per come hai restito la faccenda ma, ti prego, fammi sapere se ti chiedono spiegazioni sul tuo commento finale ;)

        • No, nessun chiarimento sul mio ultimo messaggio. Si vede che sanno quel tanto di italiano da averlo capito.
          Intanto aggiungo qualche altro nome alla lista:
          La mail di risposta all’annuncio mi è pervenuta da [email protected] c’era anche l’ormai noto link alla società francese di trasporti.
          Poi mi ha telefonato uno, presentandosi come Francois dal numero 22555789236.
          Peccato non aver letto prima questo blog, mi sarei divertito con loro un pò di più invece di mandarli subito affa…
          Ciao, state all’erta!

  • ho parlato poco fa al telefono con loro, ringrazio tutti voi e vi comunico i nuovi dati
    e-mail ricevuta da rebecca ruth e il finto consulente bancario si chiama ange daniel
    numero: 225 54 21 09 67

    • Ciao Mary! Dicci tutto, come si è svolta la conversazione? :) Il fatto che chiamino significa che ormai le semplici email non bastano più, quindi è un’ottima notizia. Grazie per aver arricchito la nostra bella collezione, prima o poi qualcuno si salverà grazie anche al tuo commento!

      • si mi hanno chiamata perchè le avevo detto che finchè non ricevevo i soldi non effettuavo nessun versamento e quindi mi hanno contattata per ”convincermi” e ”rassicurarmi”, ma in realtà hanno rafforzato il gia reale dubbio !!

  • Salve, mi chiamo Monica e volevo ringraziare il signor Massimo Cappanera per il servizio che svolge. Mio marito, circa due settimane fa, ha messo in vendita una piccola barca da pesca (prezzo 650 euro) sui seguenti siti: subito.it e kijiji. Dopo pochi giorni viene contattato telefonicamente da un’operatrice del sito bakeca.it, la quale gli chiede il permesso di poter pubblicare il suo annuncio anche su questo sito, lui acconsente e dopo pochi giorni l’annuncio viene pubblicato. A distanza di una settimana, proprio da quest’ultimo sito di annunci, arriva una comunicazione da parte di un certo signor Davy Anges il quale chiede se la barca è ancora disponibile; mio marito risponde per mail dicendo che la barca è ancora libera e scrive nella mail il suo numero di cellulare per essere contattato. Oggi il signor Davy, scrive una mail di risposta che allegherò alla fine del post….insospettiti da questa strana mail, io e mio marito proviamo a cercare in internet e siamo approdati a questo sito che ci ha dato la conferma che siamo incappati in una truffa. Grazie mille per il servizio di divulgazione che fate….a seguire il testo integrale della mail spedita da agne[email protected]:
    Buongiorno,
    Sono felice che me abbiate risposto tempestivamente. Li ringrazio per la vostra risposta riguardante la vendita della vostro barca, io sono un privato e sono molto interessato della vostro barca.
    Inizialmente, vorrei avere alcune informazioni sulla barca:
    – Da un anno avete la barca?

    – La barca è passato la sua ultima visita tecnica?

    – Estati voi il proprietario legale della barca?

    – Avete tutti i documenti della barca nel vostro possesso?

    – Quale è il vostro prezzo finale per la barca?
    Li prego il mio di fornire quest’informazione con possibilmente, la descrizione della barca comprendendo fotografie recenti della barca.
    Tengo a precisare che sono di nazionalità lussemburghese dunque la scusate per il mio cattivo italiano è per questo che non posso chiamare direttamente alla negoziazione, è a causa della traduzione, parlo soltanto francesi.
    Ovviamente che sono pronto a comperare questa barca poiché viste le caratteristiche nel sito di vendita, la barca me sembra molto in buono stato, vorrei comperare la barca per offrirla in regalo al mio figlio.
    E che posso farvi fiduce! Vi annuncio che lo spostamento verso voi per visitare la barca mi sarebbe difficile poiché esercito una funzione che mi prende enormemente tutto il mio tempo. Sono funzionario internazionale di nazionalità lussemburghese e risiedendo in Costa d’Avorio perché io lavoro qui come l’ingegnere in sfruttamento delle miniere, in realtà tenuto conto del fatto che risiedo all’estero, non potrò essere in grado di venire a trattare l’affare personalmente con voi, tuttavia vorrei che l’affare possa farsi su base di fiducia reciproca con le garanzie possibile e se tutto va bene, io vi invierò il denaro per l’acquisto della barca per bonifico bancario internazionale, in seguito quando avrete ricevuto i fondi, il ritiro della barca sarà organizzare con il mio agente di trasporto che delegherò a questo scopo, egli verrà dalla Francia con una procura legale per il ritiro della barca. Qualora sia necessario effettuare il passaggio di proprietà per la spedizione della barca, il mio agente se ne incaricherà quando verrà in Italia per il ritiro della barca dopo il pagamento, fornito della procura egli potrà eventualmente firmare tutti i documenti necessario alla pratica nel mio nome. Nel mio prossimo e-mail, vi invierò una copia del mio documento d’identita.
    Preciso che la barca dovrà essere spedita inizialmente in Francia in seguito essa sarà trasportato qui a Costa d’avorio, tutte le spese di trasporto della barca saranno certamente a mio carico.
    Dunque vorrei che mi confermate il prezzo pubblicato nel sito di vendita ed anche darmi il vostro ultimo prezzo.
    Ps: Non potremo avere una comunicazione telefonica poiché parlo soltanto che il francese dunque volete scusarlo per gli errori che ho dovuto fare in questo mail.
    In attesa di vostre notizie.
    Saluti.
    Sig. davy anges
    Tale: +225 41 52 47 41

    • Monica, io devo ringraziare te per la premura nel raccontare la vostra storia! Ogni contributo in più è un’arma in meno in loro possesso. Dai che piano piano questa piccola rivoluzione silenziosa sta crescendo… :)

      P.S. Poi mi spiegate come sia possibile inviare una barca ;)

  • La storia e sempre quella… per brevità inserisco nome, indirizzo e-mail e numero di telefono, da me ricevuti, nelle e-mail del truffatore a fondo commento. Come altri sto continuando lo scambio di e-mail, per far perdere tempo ed ho richiesto l’invio di un documento d’identità per essere utile a chi quel documento lo ha inviato ed è stato truffato. Se lo manda lo invierò al sig. Cappanera che saprà farne buon uso.

    Annuncio pubblicato su subito.it 1gg fa
    oggetto annuncio: vendita di un mobile
    dopo 2 ore dalla pubblicazione ricevo una mail da Franck Chance deciso ad acquistare il mobile
    indirizzo mail del truffatore: [email protected]
    numero di telefono per contattare il truffatore: 00225 77 34 15 73 (00225 prefisso internazionale Costa d’Avorio)

    P.S. spero di essere stato utile, ringrazio il sig. Massimo Cappanera per l’utile servizio che offre nel suo sito.
    Saluti.

  • Giro da Bakeca.it. GRAZIE ANCORA DELL’INFORMAZIONE CHE FATE.

    buongiorno,

    Accuso dellabuona ricezione devotre messaggio, sono privato e li tengo ribadire il mio interesse per ilvostro appartamento ma soprattutto voglio che facciate giungermi per descouriers, unarelazione completa della casa checomprende dellefotografie dell’appartamento, dellefotografie dell’interno e dell’esterno dell’appartamento come lesinformations pure dettagliati suquest’ultimo.
    Mi preciso che nonsono italiano, sono cittadino francese dunque ioutilizzo untraducteur ragione per il quale non vitelefona.

    Resta in attesa di un seguito favorevole.

    Grazie.

    Sig.davy anges
    Uagadugu – Burkina Faso
    Tale: +226 65 15 48 66
    +225 41 52 49 21
    Facebook: [email protected]
    Posta elettronica: [email protected]

  • purtroppo anche a me è arrivata un’email truffa, ma fortunatamente mi sono insospettita e non ho risposto… la sig.ra in questione si chiamava marilyne herve jeanne e mi ha inviato copia della sua carta d’identità… ovviamente falsa…
    ecco il testo dell’email

    Buongiorno

    Sono felici che l’offerta sia ancora valida, io hanno preso il tempo di bene leggere le descrizioni sul sito SUBITO e riconosco che sono molto interessato per l’acquisto; Ma sono di nazionalità francese ed attualmente in spostamento in Costa d’Avorio per ragioni professionali o risiedo con la mia famiglia.
    Per il pagamento conto voi versate il denaro della merce per trasferimento sul vostro conto bancario.
    Allora se siete d’accordo per la transazione volete indicarmi le informazioni seguenti:

    Nome -Cognome: / Indirizzo di domicilio:
    N°de telefono cellulare e fisso:
    Il prezzo globale:
    IBAN /BIC:
    Il nome della vostra banca:

    Una volta il bonifico bancario sarà effettuato sul vostro conto noi fisseremo una data insieme per decidere di un appuntamento con il mio trasportatore ha il vostro domicilio per il recupero della merce
    Sarei realmente felici di concludere questa vendita con voi.

    In attesa di una risposta favorevole
    Ricevete i miei saluti più distinti

    LA SIG.RA MARILYNE HERVE JEANNE

      • Ciao, anche io ho ricevuto come sopra …pianoforte a 1300€ interessato senza troppe domande..io ho inviato iban dopo aver consultato la mia banca su su eventuali rischi…stamani ricevuta mail da Repubblica costa d’avoriA con la a finale…
        dicendo della tassazione ecc. e da fare pagamento in contanti di 210€…
        ho risposto: ame mi sa che mi state a prendere per il culo visto che collaboro con il commissariato di polizia ora mi informo e poi ci risentiamo….un saluto Michele

  • Ciao Massimo
    purtroppo anche io entro a far parte della famiglia dei truffati.
    Il fantomatico personaggio della Costa D’Avorio si chiama Dominique Eric Baranger e la procedura è stata la stessa descritta sul tuo sito. Peccato che mi sono svegliato solo alla seconda richiesta di denaro. Con la prima richiesta solo volati via 105,00 Euro assieme a dati angrafici e fotocopia del codice fiscale.
    Spero che anche la mia segnalazione possa aiutare altri a non farsi raggirare!!!

Ricevi i nuovi articoli via email

E' semplicissimo, gratuito e non riceverai spam. Basta inserire il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sui miei nuovi post.

Unisciti a 1.541 altri iscritti