Truffe

Nuove tecniche di truffa su Subito.it & co: telefonate, CRO e finti appuntamenti di presenza

truffa falso CRO su Subito.it

Capita che un giorno scrivi un articolo dissacrante sul tuo blog, relativamente a come hai preso in giro un truffatore online.

Capita poi che, da allora, siano arrivati circa 100 200 400 540 (ho perso il conto) commenti di persone che ti ringraziano perché avendo trovato il tuo post hanno evitato la trappola dello stesso truffatore o dei suoi colleghi. Bellissimo.

Capita infine che queste persone creino una specie di comunità contribuendo con nomi, copie di email e quant’altro possa aiutare perfetti sconosciuti a non cadere nella trappola. Infatti, più sono i nomi di truffatori (o relativi pseudonimi) pubblicati, più facilmente l’articolo verrà trovato da chi ha l’accortezza di cercare informazioni prima di pagare, meno persone perderanno i propri soldi.

Perfetti sconosciuti, sottolineo di nuovo. Non è meraviglioso?

La ciliegina sulla torta è essersi accorti che i truffatori hanno dovuto cambiare tattica. Non so quanto sia merito nostro, sta di fatto che è importante conoscere l’evoluzione della truffa su Subito.it, eBay, Kijiji & Co così da potersi difendere.

Truffa su Subito.it
Fonte: BBC.com

L’originale truffa su Subito.it in pillole

La tassa da pagare causa differenze d’umidità

Se non hai voglia di leggere la versione corta della truffa della Costa d’Avorio e quella lunga (comprensiva del mio esilarante scambio di email col truffatore), ecco come funziona in estrema sintesi:

  • Una persona pubblica un’inserzione per vendere qualcosa (dallo zainetto al terreno agricolo) su Subito.it o Kijiji o altro portale di annunci online.
  • Viene contattata quasi subito, in un italiano stentato, da una persona che si dichiara di essere interessatissima. Purtroppo non è possibile parlarsi al telefono perché è italiana/francese/altro che lavora/si sta trasferendo per lavoro in Costa d’Avorio (sappiate che a giudicare dalla mole di mail lì si lavora tantissimo!)
  • Inizia il contatto. Il truffatore si dichiara disponibile a pagare qualunque cifra anche per la spedizione. Sottolineo qualunque, c’è chi ha sparato anche qualche migliaio di euro. Al venditore spesso non pare vero e altrettanto di frequente ci casca, così gli invia in modo innocente i propri dati (nome, cognome, IBAN, indirizzo, telefono etc) e aspetta il bonifico.
  • Il truffatore il giorno dopo lo ricontatta dicendo di aver fatto il bonifico MA informandolo della necessità di pagare una tassa di 200-500 euro (o per colpa dell’impiegato della banca o perché c’è crisi internazionale o per un embargo o perché c’è troppa umidità. Insomma, per un’idiozia). Il truffatore dice al venditore di averne già pagata metà, l’altra metà sta a lui ma gli verrà rimborsata. Gli scrive dunque di mandargliela tramite Western Union, MoneyGram o qualunque altro mezzo non tracciabile così tanto amato dai truffatori, così da sbloccare il bonifico.
  • Ricevuti i soldi della fantomatica tassa, sparisce oppure ne chiede altri adducendo altre scuse, come capitato in un’altra celebre truffa su cui ho scritto questo post: “Ecco perché Romeo continuerà a pagare i truffatori”). Il denaro non potrà più essere recuperato, nemmeno tramite denuncia alla Polizia Postale.
Truffa su Subito.it CRO
Fonte: dailymail.co.uk

“Se telefonando io potessi (non) dirti addio…”

La tecnica della telefonata tranquillizzante (quasi sempre)

Di fronte alla crescente mole di persone che, informate sulla truffa, gli rispondevano picche, li mandavano a quel paese o non gli rispondevano affatto, i truffatori hanno cominciato a chiamare i venditori. Wow, amanti il rischio! Ecco così distinti signori che parlano un italiano non perfetto (ma per averlo imparato si vede che il “mercato” da noi è fiorente) al telefono per

  • rassicurare il venditore: “se non fossi onesto mica ti avrei chiamato, no?”
  • rassicurarlo di nuovo: “il bonifico aspetta solo te, io sono interessatissimo alla tua merce e un mio corriere passerà a prenderla presto! …come? La merce è un terreno agricolo? Mmm…lo viene a prendere lo stesso”
  • mettergli fretta
  • minacciarlo (alla lunga)

E’ stato interessante notare nel commenti del famoso post “Come truffare il truffatore della Costa d’Avorio” come le telefonate si siano susseguite tutte nello stesso periodo, mentre prima erano praticamente assenti. Questa evoluzione è durata poco: che non abbia dato i risultati sperati? A volte la telefonata era seguita da un’altra email, specie se era misteriosamente caduta la linea (ossia non sapevano cosa rispondere di fronte a una domanda del venditore).

Ecco così la terza evoluzione, scoperta grazie all’impegno, passione e buona dose di sarcasmo dell’amico Claudio in un suo commento.

truffa falso CRO su Subito.it

La pecora fa bee, la mucca muu, il truffatore CRO

(come fa il coccodrillo però ancora non si sa)

Il truffatore, infatti, per tranquillizzare il venditore ancora scettico, si gioca l’asso: il codice CRO della transazione!

Da Wikipedia:

“Il codice riferimento operazione (CRO) è un codice numerico di undici cifre, con il quale ogni istituto bancario identifica in maniera univoca ciascuna transazione bancaria, e che consente (a seconda degli istituti bancari) di verificare la movimentazione di denaro tra istituti di credito”.

In altri termini, è un codice che può utilizzare la banca per tracciare i bonifici.

La banca, eh. Tenetelo a mente.

Ecco il messaggio del truffatore:

…ecco il numero CRO 06195900908 voi potete verificarlo su questo sito
http://www.verificacro.it/
che il trasferimento è reale e bella e bene ad effettuare dunque per favore io pregati liberato da queste spese di concludere e ve li potremo fissare una data per il raccolto della merce

In effetti, il CRO suddetto è formalmente esatto. Attenzione, “formalmente esatto” non equivale a “reale”! Delle 11 cifre di cui è composto, infatti, solo quelle dalla prima alla nona indicano la transazione, mentre le ultime due sono un codice di controllo derivato da un calcolo matematico tra le prime nove.

06195900908 effettivamente è un CRO reale ma NON è riferito al bonifico di cui si parla, bensì a un qualunque altro bonifico mai fatto in passato! Solo una banca potrebbe verificarne la bontà ma è chiaro come una persona media, verificandone la correttezza tramite quel sito, possa dare automaticamente per buona l’onestà del truffatore, cascandoci come una pera cotta.

E’ un po’ come se ti dicessi che in Via Roma 16 c’è un supermercato. Tu vai lì e, wow, c’è davvero un supermercato. Ok, ora mi puoi dare i tuoi soldi, perché ti ho detto UNA verità (non necessariamente LA verità) e te l’ho dimostrato.

Sto venendo a prendere l’oggetto…o forse no, che ne dici di un bonifico? (aggiornamento Marzo 2020)

L’ultima novità di Marzo 2020 è rivelata dal caro Manuel che racconta quanto segue

“un tizio italiano mi contatta, chiede di essere chiamato e lascia il numero di cell. Lo chiamo e sembra che passerà in giornata a ritirare l’oggetto in vendita. Più tardi mi scrive che non riesce a passare, si è perso con il mavigatore…certo…oggi mi richiama e dice che visto che non conosce la città (ieri diceva di lavorare qua vicino) preferisce farmi un bonifico e mandare un corriere.”

Di fatto si torna sempre allo stesso punto, cambia solo l’inizio. In questo caso, visto che si è sparsa la voce che “richiesta di bonifico e passaggio di corriere = truffa dall’estero” il ragionamento è stato semplice:

basta dire che verrò a prenderlo di persona (=non posso essere all’estero), poi rimandare per un imprevisto e solo a quel punto chiedere bonifico e corriere.

Avendo già cancellato mentalmente la possibilità che il possibile acquirente sia all’estero, immediatamente ci sembra già una soluzione accettabile…ma non lo è. Fortunatamente Manuel ha mangiato la foglia e, non fidandosi nemmeno di un’altra richiesta di incontro (che presumibilmente avrebbe avuto una nuova scusa immediatamente prima) ha preferito cercare un altro acquirente.

Possiamo fermarci qui?

Ceeeerto…

…che no, no e ancora no. Non solo per spirito di solidarietà verso possibili future vittime, ma anche perché i truffatori continueranno a inventarne sempre di nuove per guadagnare (tanti) soldi facili dalle tasche di chi se li suda e magari già non ne ha tanti.

Non si fermeranno quindi alla truffa su Subito.it quindi rinnovo il mio invito a raccontare la vostra esperienza nei commenti di questo post ma soprattutto a raccontare dell’esistenza della truffa stessa a chi vi sta vicino.

Solo la conoscenza salva dalle truffe. Raccontate agli altri quelle di cui siete a conoscenza!

Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Mi occupo di comunicazione sul web e marketing per professionisti e PMI. Scrittore per passione e narratore di aneddoti per diletto. Fedele al motto "Verba volant, scripta manent, internet docet".

1.150 commenti

Clicca qui per commentare

Scrivi qui cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ciao, ho ricevuto un messaggio su whatsapp dal numero +225 45 97 95 57 con scritto “Salve voglio sapere se l’articolo è Ancora in vendita sul sito Subito.it. Prego di rispondermi via email: [email protected]. Sto aspettando la vostra riposta via email saluti.”
    Bene! Fiducioso del fatto che presto avrei venduto il mio articolo contatto via mail questa persona che mi risponde dicedomi che conferma l’acquisto, paga tutto lui, la spedizione è a carico suo e mi invia una foto della “sua” carta d’identità con nome Lagarde Jean-Pierre, Fernand, Jacques, Gabriel.
    Mi sembrava tutto abbastanza strano però ho proceduto fiducioso con l’invio dei miei dati (nome e cognome, foto della carta d’indentità, telefono, IBAN, indirizzo da cui sarebbe stato ritirato l’articolo).
    Successivamente mi sono insospettito e ho provato a cercare il nome del presunto interessato su internet e trovo una bella sorpresa… è SOLO UNA TRUFFA.

    Ora vorrei chiedervi: ho scampato la truffa, nonostante ho dato i miei dati personali? Oppure rischio ancora qualcosa?

    Vi ringrazio per questo articolo che aiuta molta gente a non incorrere in spiacevoli sorprese!

  • Ciao… ti chiedo un consiglio :) Premetto che da una vita vendo e compro online e fin’ora mi è sempre andata bene (con le dovute attenzioni ovviamente). Oggi mi contatta un signore che si dichiara essere di Milano, e vuole immediatamente acquistare la la mia reflex appena messa in vendita.. Prima fa confusione col prezzo, poi gli dico che ho anche un obbiettivo in vendita e incredibilmente a lui interessa anche quello e non gli interessa la spesa. Mi dice di dargli l’iban che paga subito con bonifico, e che poi mi avrebbe subito girato la distinta (ovviamente non avrei comunque spedito fino a quando non vedevo l’accredito in banca)… Gli chiedo se mi da un giorno per pensarci (perchè davvero ho un offerta al ribasso di un negozio) e a quel punto mi dice: ok se domani non mi trovi qua, scrivimi direttamente alla mia mail… e mi manda un allegato con una foto della sua mail. mmmm io sarò sospettoso ma non mi ispira molto, tu che dici? Grazieeeee

  • Salve, anch’io mi sono appena imbattuto in questo fantomatico “Jean-Pierre Lagarde”. Ho ricevuto un messaggio via whatsapp con scritto “aalve voglio sapere se l’articolo è Ancora in vendita sul sito Subito.it.
    Prego di rispondermi via email: [email protected]
    sto aspettando la vostra riposta via email saluti.”
    Bene! Fiducioso del fatto che presto avrei venduto il mio articolo invio la mail e mi risponde che era interessantissimo al mio prodotto, avrebbe pagato qualsiasi cifra, avrebbe mandato la propria azienda di spedizioni di fiducia a ritirare il pacco il giorno seguente e mi allega una carta d’identità con nome Lagarde Jean-Pierre Fernand Jaques Gabriele. Dopo tutte queste belle parole (scritte in un italiano abbastanza difficile da comprendere) mi chiede di inviargli tutti i miei dati personali esplicitando il totale da pagare.
    In buona fede io ho proceduto con l’invio dei dati (nome, cognome, IBAN, indirizzo).
    Ad un certo punto mi sono insospettito e ho cercato su internet il nome di questo acquirente e trovo una bella sorpresa… È SOLO UNA TRUFFA.
    Ho ricevuto anche una mail dalla “banca” dicendomi che riceverò un bonifico pari al doppio della cifra che avevo chiesto di pagare a questo Jean-Pierre Lagarde dicendomi però che prima dovrei accreditare una cifra pari a 99 euro su una carta e poi procedevano al bonifico sulla mia. Ho bloccato tutto appena ho scoperto, grazie a questo articolo, che era una truffa bella e buona!
    Ora vorrei chiedervi solo una cosa: ma posso stare tranquillo anche se ho dato i miei dati personali oppure posso ancora rischiare qualcosa?

  • Non.ho capito lo scopo della truffa quale sarebbe. Una volta avuto il nostro IBAN per il.bonifico cosa possono fare? Senza password mica si accede al conto in banca!
    Inoltre il mio IBAN era della Postpay evolution e sopra non avevo un.soldo!
    In.che modo avrebbero un tornaconto?

  • Grazie, ho messo un annuncio poco fa e sono stata contattata esattamente con queste modalità perchè insospettita dal numero..mi son chiesta come pensa di recuperare la merce da così lontano? …adesso vediamo come pensano di sfangarla…ma tanto per me esiste solo ritiro di persona e pagamento cash…R.

  • vi lancio subito.it nuovo attacco del famoso lagarde…
    alve,
    grazie di avere risposto alla mia posta.
    Allora sono d’accordo per comperarlo nel suo stato attuale.Per ciò io voi presi di dire agli altri acquirenti cheil vostro bene è già venduto. Per ciò visto che sono di nazionalità Francese attualmente in spostamento per il lavoro così in COSTA D’AVORIO vista la distanza è preferibile che li pago per bonifico bancario poiché è il mezzo più affidabile ed il rassicurato.

    Una volta che avrete ricevuto il trasferimento è attualmente che si prenderà un appuntamento per inviare o uno spedizioniere della società di trasporto FEDEX verrà al vostro domicilio per il recupero del mio futuro bene. Per la spedizione amerei dirli che tutto è interamente a mio carico

    Dunque se siete d’accordo su questo principio poteste bene indicarmi le informazioni seguenti perché possa farvi il trasferimento :

    Nome /Cognome ;
    IBAN o POSTPAY :
    Confermate il prezzo finale;
    Indrizzo domicilio actuele:
    la vostra scheda di identificazione per la garanzia dell’operazione.
    Il vostro numero di telefono:

    Al ricevimento di queste informazioni, farò il necessario domani mattina alla prima ora per effettuare il trasferimento e finalizzare la vendita.

    Spero di poter contare sulla tua onestà perché avrai i soldi prima di avere il pacco

    grazie per la compréhensione

    sig.re LAGARDE JEAN PIERRE
    Area degli allegati

    CHE NE PENSATE…..

  • La mia esperienza è analoga a quella del sig. Carlo Rossi. Purtroppo anch’io ho fornito i miei dati e una copia della mia carta d’identità, sono arrivato relativamente tardi a leggere questo articolo. Fortunatamente, non ho regalato neanche un centesimo a questi malfattori. Non sono ancor certo di poter stare tranquillo, probabilmente provvederò alla sostituzione del documento nella speranza di non vedere infangato il mio nome e di non ricevere spiacevoli sorprese. Spero che questa gentaglia avrà a tempo debito quel che merita.

    Ringrazio il sig. Cappanera, il suo blog ha salvato tanta gente e continuerà a salvarne altra. Purtroppo sono arrivato a leggerlo tardi.

  • Hanno provato a truffare anche me.
    Su subito avevo messo in vendita delle maschere africane, e vengo contattato da Andrea, che mi invia un allegato in cui c’è scritto di contattare sua madre (Irina Shurdumova) tramite email (l’email è [email protected]).
    Io le scrivo e mi invia un messaggio quasi totalmente sgrammaticato, con la questione della Costa d’Avorio, chiedendomi IBAN, nome e cognome, scheda di identificazione (carta d’identità?), e numero di cellulare, allegando una foto di una donna con la tessera sanitaria francese in mano, e una foto della tessera sanitaria.
    Per fortuna, date le esitazioni, ho cercato nome e cognome di tale Irina e mi sono imbattuto in questo sito.
    Sembrava troppo bello…

  • Ricevuta oggi una chiamata su whatsapp da +22503396744, dice di essere francese (ma dall’accento mi sembra subito africano) e che vorrebbe acquistare il mio oggetto in vendita pagando con bonifico, poi mi chiede se posso spedirlo. quindi gli chiedo dove e mi risponde che è in viaggio d’affari in costa d’avorio e vuole che lo spedisco lì (considerate che l’oggetto a cui è interessato è una culla da campeggio!). Quindi gli dico che non spedisco fuori dall’Europa (è la prima cosa che mi viene in mente) e lui immediatamente dice che manderà il suo corriere fedex a ritirare il pacco quindi incalza con l’inviargli i dati per farmi il bonifico… insistentemente… affermando anche che è già nella banca e vuole farlo subito! nel frattempo, in tutta la chiamata, mi avrà detto almeno 3 volte che posso fidarmi, che è una brava persona. Alla fine gli dico che gli scrivo i miei dati in un messaggio. chiudo la chiamata e cerco il numero su google… ecco, prima di oggi non conoscevo questa truffa… non pensavo arrivassero pure a chiamare

  • Lepot Yvonne della costa d Avorio mi manda un messaggio su subito per un tavolo in cristallo e chiede altre foto ed il prezzo finale … da inviare sul suo numero whatsapp della Costa d Avorio … dovrebbero essersi raffinati nell italiano perché è molto buono

  • Anche io sono stata contattata da Jean Pierre Lagarde, meno male che ho letto questo articolo e i commenti degli utenti che lo citano, ma già mi puzzava di bruciato come una foresta in fiamme, cioè vuoi farmi credere che vuoi un box per bimbi e che paghi le spese di spedizione e tutto il resto? E quanto cavolo ti costa questo box? Poi mi contatti su whatsapp ma non puoi parlare li vuoi una risposta via mail, vuoi i mie dati bancari la mia carta d’identità ecc. ma va va che idiota spero facciano una brutta fine, non è giusto perdersi i soldi di persone che lavorano onestamente e soprattutto se uno vende qualcosa di piccolo su Subito vuol dire che ha bisogno e non è certo ricco.

  • La stessa persona mi ha appena contattato per un letto in Costa d’Avorio, ribadisce che laggiù l’economia è in rapido sviluppo forse dovremmo andarci tutti ;)

  • Salve,
    Vendo spesso su Subito.it e mi sono appena imbattuta in quelli della Costa D’Avorio (contatto da numero Avoriano +22 ed email da un certo Jean Pierre Lagarde che ti manda per rassicurarti anche copia della sua carta d’identità francese e ti chiede la tua)
    In buona sostanza dice di essere interessato alla merce con pagamento tramite bonifico e spedizione a suo carico e ti fa togliere l’annuncio sul sito online.
    Successivamente ti arriva un email da una fantomatica banca avoriana che diche che per sbloccare il bonifico a tuo nome di importo superiore a quello della merce venduta devi a tua volta pagare le imposte commerciali tramite Western Union o altri simili ovviamente a favore di una persona completamente diversa.
    Ovviamente a questo punto ho detto di lasciare stare che non avrei pagato ed hanno provato con seconda email dalla stessa banca finta con la minaccia che se non avessi pagato sarebbe arrivata una multa dallo stato Avoriano di 20,500 euro. Mi sono rivolta alle autorità per sapere come procedere. Spero che questo possa aiutare altre persone a non rispondere a questi soggetti.

  • Buongiorno, ho messo in vendita uno dei miei bassi elettrici e mi scrive una certa [email protected], l annuncio messo da me indica perfettamente le informazioni necessarie per l acquirente compreso il prezzo, la suddetta elvira barry mi chiede tramite mail, se è mio perchè lo vendo e se è il prezzo definitivo. Diciamo che quelle mail puzzavano di raggiro lontano un miglio e quindi mi sono divertito a fargli perdere tempo. Peccato che per quanti lo intuiscono tanti ci cascano.

  • Ciao, in questi giorni sto cercando di vendere qualche mobile e sto ricevendo solo contatti di questo genere. Faccio un riepilogo giusto perché a qualcuno può tornare utile.
    1) Risposta ricevuta attraverso il sito di annunci in un italiano scadente che chiede di essere contattato direttamente.
    [email protected],
    [email protected],
    Cecile Menard (alias Charlotte Menard) [email protected] Tel 0134658904,
    Monica [email protected],
    Pedro [email protected],
    Bart [email protected],
    Julia [email protected],
    Rose [email protected]

    2) Contatto diretto con sms mandato attraverso l’app AYOBA
    Agnès Tel +22584631720 [email protected]
    Demure Tel +22586605125 [email protected]

    3) Contatto diretto con whatsapp
    +39 338 3388579

    3) Contatto per email identica a quelle già descritte, con tanto di immagine del passaporto.
    Demure Jules Tel +22586605125 [email protected].
    Questo Demure mi aveva contattato per sms e gli avevo risposto, quindi l’email è la fase 2 della truffa. E siccome son curioso gli ho risposto di nuovo, vediamo adesso cosa succede.

    4) Contatto diretto per telefono dal numero 351 0308201
    Attenzione a questa tecnica.
    Questo mi chiama e vuole l’articolo e mi supplica di rimuovere immediatamente l’annuncio. Parla bene italiano, mi da del lei, dice che è un rivenditore di Modena. Poi mi dice che ha il corriere in zona il giorno successivo e che il corriere non può pagarmi in contanti e che per vedere l’accredito del bonifico ci vuole qualche giorno e quindi mi propone il pagamento con il “Prelievo SOS” di Banca Intesa S.Paolo. Io prendo tempo perché non conosco il servizio della banca e voglio informarmi. Il servizio esiste veramente e permette di ritirare dei contanti da uno sportello bancomat previo inserimento di un codice. Provo a vedere come funziona presso un bancomat della banca e in effetti è semplice, tocchi il touch o premi il tasto 3, inserisci il codice e ti esce il contante. Va beh accetto. Ma davanti al bancomat, il tipo al telefono mi fa fare una procedura diversa che a dir suo è lo stesso servizio ma con l’utilizzo del mio bancomat perché così “manteniamo la tracciabilità e per lui è più sicuro”.
    Eh beh… premi qui, premi la, che quasi ci casco.
    In sostanza mi stava facendo ricaricare la SUA tessera col mio bancomat.

    • Nicola, intanto un grazie grande quanto una casa per il tuo commento e per la spiegazione dell’annosa truffa del bancomat. Non ho mai avuto tempo di scrivere qualcosa ma l’hai spiegata in modo perfetto e aiuterà un sacco di gente. Grazie!

  • Stessa cosa. Pubblicato un annuncio ieri… prima messaggio telefonico da un numero estero poi due mail da due persone JAQUELINE MARIE DIET francese peró ora in Costa d’Avorio per lavoro
    morales bernal christhian luis Peruviano. Entrambe le mail con tanto di documento di d’entità allegato….. incredibili

  • Luglio 2020. Posto due annunci su Subito.it deciso a fare pulizia nel mio garage: il primo ad un prezzo simbolico di venti euro per sbarazzarmi di alcune sedie inutilizzate ed un secondo, di un certo valore (200 €), per un bel set di mobili. È sabato mattina e come si narra in merito alla buona performance degli annunci del weekend, ricevo in meno di un’ora una prima telefonata d’interesse per detto secondo annuncio: si tratta di una persona fuori zona con una richiesta di negoziazione del prezzo (che cerco di soddisfare) e di maggiori dettagli iconografici non potendo l’interessato verificare di persona. Nel caso di convincimento circa la validità dell’offerta lo stesso mi spiega che il ritiro della merce avverrebbe tramite corriere e il pagamento sarebbe pressoché contestuale con trasferimento bancario anticipato. Sto per concordare un tradizionale bonifico, il cui ordine contabile sono disposto ad accettare quale prova di pagamento, quando la persona mi chiede l’istituto bancario di appartenenza. Scoprendo che siamo entrambi correntisti Intesa San Paolo mi propone una formula d’invio del denaro specifica dell’istituto, il così detto Prelievo SOS, con cui potrei prelevare l’importo direttamente allo sportello ATM attraverso un codice che mi verrebbe fornito in tempo reale dall’acquirente. Giustifica questa preferenza perché istantanea senza le lungaggini della contabilità del bonifico e perché coperta da un’assicurazione da parte della banca. Invito a risentirci per poter fotografare i dettagli richiesti e verificare l’effettiva esistenza di questo prodotto bancario. In effetti scopro essere una modalità che il gruppo ISP promuove per la semplicità e immediatezza e che risulta addirittura fruibile, per chi riceve il denaro, da chiunque senza neppure necessità di essere cliente o di operare con carte ISP.
    Mi scuso per la lunga premessa ma questa può fare immaginare il contesto in cui si colloca una seconda chiamata di lì a poche ore. Questa volta un nuovo potenziale acquirente per il primo annuncio, quello di scarso valore. Come nel caso precedente non passerebbe la persona al ritiro, ma una sua ditta di traslochi perché già impegnata sul luogo per il ritiro di alcune cucine il giorno stesso. Manco a dirlo preferisce un pagamento istantaneo tramite mio prelievo via sportello ATM del tutto simile a quello descritto dal primo acquirente, giustificato anche questa volta con motivazioni analoghe. Mi mostro più possibilista incoraggiato dalla volontà di liberare il garage in un sol colpo e soprattutto dalla verifica della bontà del Prelievo SOS di banca ISP: l’unica differenza è che l’interessato è questa volta correntista BPER. Tuttavia rimando la telefonata ad un effettivo appuntamento con la ditta di traslochi. Nel frattempo ricevo nuove chiamate dallo stesso con richieste di alcune foto della merce, l’orario di ritiro da parte della ditta e l’invito finale a chiamarlo di lì a poco quando mi trovassi a passare per uno sportello BPER.
    Inizio a sentirmi infastidito da tutte le sfaccettature di quello che doveva essere un banale annuncio su Subito.it ma, ancora in ballo, quando più tardi esco di casa provo a fare una deviazione alla vicina filiale BPER per concludere. Come da accordi chiamo l’interessato per ricevere il codice di prelievo. Mi spiega che per attivare il servizio devo presentare una carta. Tenta di guidarmi telefonicamente attraverso il menu e, quando ormai il sospetto si fa cogente, neanche farlo apposta mi invita a scegliere la voce CARTE e ad inserire il codice di prelievo. Che tale non è trattandosi palesemente di un numero di carta prepagata da ricaricare per il godimento di un truffatore. Ovviamente non procedo (anzi, nell’incazzatura, mi pento di non prendere nota del numero della carta che potrebbe essere usato come prova) e smaschero il truffatore, il quale beffardamente se la ride sicuro di non venire di certo disturbato da una mia iniziativa di segnalazione….

    • E invece, Mat, non solo ti ringrazio io per il tuo ottimo contributo ma ti ringrazieranno un sacco di altre persone perché è una truffa che prende piede in modo galoppante, quindi aiuterai molti a non caderci. Grazie ancora!

  • Anche io sono stata contattata oggi da questo numero (+39 351 0308201) voleva acquistare il pianoforte che avevo messo in vendita su Subito, passandolo a ritirare con un corriere Bartolini e pagamento tramite SOS Intesa….Documentandomi su internet ho capito che era tutta solo un tentativo di truffa. Grazie per le vostre segnalazioni!

  • Ciao Massimo,
    avevo il sentore della truffa ma quasi quasi ci stavo cascando e meno male che ho googolato e trovato il il tuo ‘warning’!!!
    Ecco l’email che mi èarrivata subito dopo che avevo mandato per email informazioni più dettagliate (su una parrucca) alla Sigra Rose Blandini del Burkina Faso :D
    GRAZIEEEE!

    Grazie di avere risposto alla mia posta

    Allora sono d’accordo per comperarlo nel suo stato attuale.Per ciò io voi presi di dire agli altri acquirenti cheil vostro bene è già venduto. Per ciò visto che sono di nazionalità Francese attualmente in spostamento per il lavoro così in BURKINA FASO ( OUAGADOUGOU) vista la distanza è preferibile che li pago per bonifico bancario poiché è il mezzo più affidabile ed il rassicurato.

    Una volta che avrete ricevuto il trasferimento è attualmente che si prenderà un appuntamento per inviare o uno spedizioniere della società di trasporto FEDEX verrà al vostro domicilio per il recupero del mio futuro bene. Per la spedizione amerei dirli che tutto è interamente a mio carico

    Dunque se siete d’accordo su questo principio poteste bene indicarmi le informazioni seguenti perché possa farvi il trasferimento :

    Nome /Cognome ;

    Iban

    Confermate il prezzo finale;

    Indrizzo domicilio actuele:

    la vostra scheda di identificazione per la garanzia dell’operazione.

    Il vostro numero di telefono:

    Al ricevimento di queste informazioni, farò il necessario domani mattina alla prima ora per effettuare il trasferimento e finalizzare la vendita.

    Spero di poter contare sulla tua onestà perché avrai i soldi prima di avere il pacco

    grazie per la compréhensione

    sig.ra rose blandine

  • Grazie mi è arrivata anche a me dalla mail:
    [email protected]

    Salve
    Sono molto interessato al suo annuncio su subito.it per questo vi ho contattato per avermi scritto sull’email, mi chiamo OLIVON REGIS PASCAL di nazionalità francese. Attualmente sono in Africa più precisamente per motivi professionali.
    Per il pagamento sarà effettuato mediante bonifico bancario o bonifico postale, una volta effettuato il bonifico e avrete la conferma del denaro sul vostro conto, vi manderò la compagnia di transito fedex.com o la Dhl per il ritiro.
    Lo smontaggio, l’imballaggio e altre cose sulla spedizione saranno a mio carico e a mio spese.

    Allora se siete d’accordo per concludere l’affare cancellare l’avviso sul i sito e mi mandi la conferma con la foto di cancellazione, non che non mi fido di le ma non voglio essere confrontata a altre acquirente.

    Quindi se siete d’accordo per concludere l’affare mi mandi le informazioni seguenti per fare il bonifico per concludere.

    Codice Iban o postepay:

    Nome e cognome del beneficiario:

    Indirizzo del ritiro:aa

    Vostro prezzo finale:

    Vostro numero di telefono whatsapp:

    Carta d’identità:

    Per una trasparenza ed anche perché sappiate con che voi fatta si dà da fare unisco la mia carta d’identità.

    Grazie per la tua disponibilità, resto in attesa di una risposta.

    Cordialmente

    Il Sig.re OLIVON PASCAL REGIS

  • Ecco cosa è successo a me proprio oggi. Inutile dire che ho bloccato il numero di telefono e ho messo la sua risposta mail in spam..ma vi dico ATTENTI, sono ancora attivissimi.
    Non so che fare in questo caso? denuncio alla polizia o cosa?

    “Buongiorno,

    Dopo averlo visto le fotografie posso dire che articolo me decide perfettamente allora conferma il mio acquisto ma tengo ad informarli che sono francesi sono in spostamento per lo lavoro all’esterno da due anni in Costa D’avorio precisamente nella città di Daloa allora vi propongo un bonifico bancario o per carta postepay come modo di pagamento. ogni articolo rotto o danneggiato durante il trasporto sarà rimborsato della società di ritiro. sapete che ho scelto la società fedex. com come società di trasporto. allora non preoccupate le spese di trasporto saranno a mio carico.

    Si siete d’accordo con me allora ho bisogno dei vostri dati per effettuare il pagamento dopo avere ricevuto il denaro sul vostro conto io lo organizzerò per il ritiro.

    postpay o iban:

    Nome e cognome del beneficiario:

    vostro prezzo finale:

    Il vostro numero di telefono:

    Indirizzo di casa per il recupero della merce dopo pagamento:

    possibilmente la vostra carta d’identità:

    Cordialmente signore LE BOURLOUT CYRIL e buona giornata ha voi.

    in attesa delle vostre notizie

    Allego la mia identificazione”

    Vorrei allegare le foto che mi ha mandato ma non so come si fa. ma se foste interessati le ho salvate nel PC quindi sempre a disposizione.

    Spero di esservi stata utile.

    Saluti.

    Alice

  • Ciao Massimo, per fortuna mi sono fermato i tempo, ma gli go girato la mia carya d’identità, cosa faccio? Lo segnalo a qualcuno? Grazie

  • Bravo che hai raccontato questo: mi è successo oggi il 24 luglio 20, ho messo annuncio su subito . it perchè sto cercando di vendere un mobile nero (laccato) con chiusura stile cinese. Mi ha contattata via sms Pascal Olivon Regis dicendo di essere un francese che lavora in Africa interessato a tutto. Io vendevo un mobile e il soppalco in modi diversi, tutto insieme o a singoli elementi. Purtroppo mi ha chiesto di scrivere tramite email, ed io entusiasta l’ho fatto. Spero che ora non recuperi dalle sue postazioni le mie transazioni postali perchè sono sul lastrico e vivo con un piccolo RdC. una pensione di invalidità e pochi lavori sporadici in ritenuta d’acconto ogni x mesi. Grazie Massimo. Salve
    Sono molto interessato al suo annuncio su subito.it per questo vi ho contattato per avermi scritto sull’email, mi chiamo OLIVON REGIS PASCAL di nazionalità francese. Attualmente sono in Africa più precisamente per motivi professionali.
    Per il pagamento sarà effettuato mediante bonifico bancario o bonifico postale, una volta effettuato il bonifico e avrete la conferma del denaro sul vostro conto, vi manderò la compagnia di transito http://www.fedex.com o la Dhl per il ritiro.
    Lo smontaggio, l’imballaggio e altre cose sulla spedizione saranno a mio carico e a mio spese.
    Allora se siete d’accordo per concludere l’affare cancellare l’avviso sul i sito e mi mandi la conferma con la foto di cancellazione, non che non mi fido di le ma non voglio essere confrontata a altre acquirente.

    Quindi se siete d’accordo per concludere l’affare mi mandi le informazioni seguenti per fare il bonifico per concludere.

    Codice Iban o postepay:

    Nome e cognome del beneficiario:

    Indirizzo del ritiro:a

    Vostro prezzo finale:

    Vostro numero di telefono whatsapp:

    Carta d’identità:

    Per una trasparenza ed anche perché sappiate con che voi fatta si dà da fare unisco la mia carta d’identità.

    Grazie per la tua disponibilità, resto in attesa di una risposta.

    Cordialmente

    Il Sig.re OLIVON PASCAL REGIS

    Area degli allegati
    C.I

  • Ciao stessa storia. Vendo delle scarpe su subito e vengo contattata da una certa Stefa P. che mi invia il numero su cui vuole essere contatta (+33 6 44 68 07 49), aggiungendo il numero su whatsapp noto che è un account business ed è francese e giá la cosa mi sembrava strana, ma decido di procedere pensando che mi stesse semplicemente contattanti con un numero aziendale. Lascio contattare questa persona dal mio ragazzo, che riceve il solito messaggio del “intendo inviare un mio corriere a vostro indirizzo a mie spese..” al che, anche se straniti, decidiamo di procedere chiedendogli se pagava con paypal e lei risponde con un secco “bonifico”. Decidiamo di fidarci e così il mio ragazzo gli invia tutti i dati necessari per il bonifico, fino a quando dopo mezz’oretta ricevo un messaggio da un gestore chiamato “Ayoba” in cui Stefa P. (nel messaggio Stephanie) mi scrive “Ciao, è sempre in vendita? via mail [email protected] +22509295779 Aspetta conferma via email, contattatemi via mail, grazie!” e poi il link per il download di “Ayoba free messaging app” che non ho aperto neanche per sbaglio. Al che ho cercato il numero che risultava essere della Costa d’Avorio intestato a Nicolas Kokora, così ho mandato lo screen al mio ragazzo e abbiamo proceduto a bloccare tutto dopo aver letto quest’articolo. Mi sento stupida ad esserci cascata ma purtroppo non vendo e non acquisto spesso su subito, né tanto meno mi aspettavo di imbattermi in una truffa del genere.

  • Salve, appena pubblicato l’annuncio su subito, il giorno seguente vengo contattato da un certo Jean Pierre Lagarde tramite sms whatsapp dove mi invita a contattarlo tramite il suo indirizzo mail. Dopo averlo contattato e aver riferito la disponibiltà del prodotto (era molto interessato) ricevo poco dopo questa mail :

    “Ciao,
    La merce mi sta perfettamente, confermo
    acquisto. Una volta che il tuo conto bancario verrà accreditato con la somma
    Ti invio il mio corriere, la compagnia (www.fedex.com) della compagnia di spedizioni
    per la raccolta di beni a casa tua. Le spese di spedizione sono mie
    caricare. quindi se accetti la procedura, aspetto di ricevere il
    seguenti informazioni per concludere con il pagamento:

    Cognome / Nome;
    Iban o numero di carta di pagamento posticipato:
    Confermare il prezzo finale;
    Indirizzo attuale:
    la tua carta d’identità per garantire la transazione.
    Il tuo numero di telefono:

    Sono responsabile del pagamento delle spese di spedizione, spero che tu sia una persona seria di cui mi posso fidare. Con più fiducia nell’operazione, lo sono
    Francese, vivo in Costa d’Avorio nella città di Abidjan, la capitale economica per motivi professionali.
    elimina l’annuncio sul sito “immediatamente”
    Ecco la mia identificazione.
    Grazie per la tua buona comprensione”

    Inoltre invia una foto dove mostra una carta d’identità con la quale avrebbe voluto confermare le sue generalità. Andando a cercare su internet questo nome (mi sembrava molto sospetto) la prima immagine che compare è la stessa che mi aveva inviato.

  • Come ho avuto modo di leggere da quanto scritto qui da chi mi ha preceduto in queste “simpatiche” esperienze vi racconto la mia:
    Metto su Bakeca.it l’annuncio in cui vendo la moto e 24 ore dopo mi arriva una richiesta dal Burkino Faso di un certo dott. Amorrortu Jean che si ripropone di acquistarla alla cifra da me esposta.
    Passano alcuni giorni nei quali mi invia foto del suo documento nel quale risulta essere cittadino francese e mi chiedi i dati per effettuare il bonifico, che io gli do, (di quelli non può farsene niente…)
    Oggi mi arriva una richiesta in italiano totalmente sgrammaticato nella quale una sedicente l’agenzia statale mi informa di aver bloccato il bonifico in attesa che io e anche lui versiamo 450€ per tax. Oltre ad essere sgrammaticato è anche realizzato in formato molto artigianale, infantile e non su carta intestata…
    Dopo pochissimi minuti arriva una seconda mail scritta da lui che mi chiede se ho ricevuto il documento di cui sopra pregandomi di pagare i miei 450€ che “ovviamente” ha aggiunto alla cifra esposta nel mio annuncio. Diversamente non può farmi il bonifico!
    Non avendo voglia e tempo di divertirmi, se di divertimento si può parlare, senza polemizzare ho risposto che la richiesta mi pareva alquanto fantasiosa e pertanto la moto l’avrei venduta in Italia a chi l’avesse voluta.
    Detto tra noi, quando ho visto che si trattava di un francese, mi era passata la voglia di vendergliela, ma questo è un fatto mio personale nei confronti dei francesi, ma questa è un’altra storia…!

  • Aggiungo nuovo indirizzo mail di un sedicente acquirente truffaldino : RUL DIDIER BERNARD , mi ha contattato con questo indirizzo [email protected] , nazionalità francese. Solito copione: risiede in africa per lavoro e anche lui vuole acquistare con spedizione a suo carico attraverso fedex , annessa alla mail c’è anche la carta di d’identità (probabilmente ottenuta in modo fraudolento con lo stesso sistema con cui chiedono i dati per i bonifici ad un altro malcapitato) . Chiaramente non ho inviato i miei dati perché dopo la prima risposta ho iniziato a a sospettare , e ho cercato in giro sul web delle informazioni , e confrontando il copione con quello dei messaggi egli altri sono riuscito a non cadere nello scam.

  • A me è successo questo. Non so se sia un tentativo di truffa. Sto cercando di vendere un’auto. A mezzogiorno di qualche giorno fa mi chiama un tipo che dice di chiamare dal Friuli (accento slavo) e di fare restauro e raduni. Mi chiede brevemente com’è messa la macchina e mi offre una cifra un po’ più bassa della richiesta ma molto buona. Mi dice che faremo l’atto in un’agenzia del mio comune (nota) e che devo dargli i dati perché così potrò andare a prendere i soldi dell’acconto in una banca del mio territorio (nota anche quella). Dice che mi richiamerà alle 2 e mezza per i dati. Qua mi insospettisco e chiamo in banca. La banca mi dice che quel sistema di pagamento non esiste e che gli unici sicuri sono i contanti, i circolari e i bonifici. Così, quando richiama, gli dico che la cosa migliore, seguendo il suggerimento della banca, è che mi faccia un bonifico. Lui dice che deve parlarne col suo socio (mai nominato prima) e sparisce. Forse sperava che abboccassi e gli mandassi dei dati sensibili.

  • Ciao, sono stata contattata – dopo neanche un’ora dall’aver pubblicato un’inserzione di vendita di un divano vintage – da un uomo presumibilmente italiano con accento veneto. Mi ha raccontato di essere proprietario di un negozio di antiquariato a Vicenza (o Venezia, non ricordo) e di essere moooolto interessato al mio divano. Casualmente avrebbe avuto dei facchini a Roma un paio di giorni dopo e mi ha chiesto di dargli le mie coordinate bancarie per poter procedere immediatamente (!) con un bonifico. Ho cominciato a sospettare per la troppa fretta e ho provato a proporgli Postepay ma lui ha replicato di essere già stato truffato una volta con questo metodo (lui, eh?). Ha insistito col bonifico e quando ho iniziato a dire che mi sembrava strano che uno acquistasse un divano di quel genere senza nemmeno volerto vedere e senza battere ciglio sul prezzo, ha messo giù. Ho bloccato il numero (347) e modificato l’inserzione con la dicitura “Trattativa esclusivamente di persona e pagamento in contanti.”
    Ma guarda tu se uno non può più nemmeno provare a vendere qualcosa senza dover incappare in questi truffatori….ormai gli unici interessati alle inserzioni su questi siti sembrano essere loro e non vanno nemmeno in ferie, visto che siamo a metà agosto :(

  • anch’io sono stato contattato da un negozio di antiquato del veneto. Gli ho detto subito che volevo venderlo di persona ed ha terminato la chiamata.

  • In seguito mi ha contattato LE BOURLOUT CYRIL prima per telefono dicendomi di rispondere per email. Già questa cosa mi ha insospettito. Mi ha risposto all’email dicendo che: “sono d’accordo per comperarlo nel suo stato attuale.Per ciò io voi presi di dire agli altri acquirenti cheil vostro bene è già venduto. Per ciò visto che sono di nazionalità Francese attualmente in spostamento per il lavoro così in Cote d’ivoire (Abidjan) vista la distanza è preferibile che li pago per bonifico bancario poiché è il mezzo più affidabile ed il rassicurato.
    Una volta che avrete ricevuto il trasferimento è attualmente che si prenderà un appuntamento per inviare o uno spedizioniere della società di trasporto DHL.COM verrà al vostro domicilio per il recupero del mio futuro bene. Per la spedizione amerei dirli che tutto è interamente a mio carico
    Dunque se siete d’accordo su questo principio poteste bene indicarmi le informazioni seguenti perché possa farvi il trasferimento :
    -Codice IBAN
    -Nome e cognome del titolare del conto
    -Indirizzo di domicilio / Numero Cellulare / Prezzo finale anche la vostra carta d’identità”.
    Nell’email aveva allegato anche la copia di carta d’identità.
    Per fortuna ho fatto una breve ricerca su internet e mi sono imbattuto in questo sito.Adesso gli ho risposto che ho già venduto il prodotto e non mi ha più contattato.
    Grazie

  • Segnalata truffa a questura di Vicenza

    Sent from my ASUS

    ——– Messaggio originale ——–
    Da:Brigitte pauvert
    Inviato:Thu, 10 Sep 2020 10:04:01 +0200
    A:davo esco
    Oggetto:Re: Mixer Pioneer 500

    Ciao
    Ho ricevuto la vostra mail e ho bene visto i dettagli dell’avviso sul sito, la merce mi conviene perfettamente e per il pagamento conto voi regolate per bonifico bancario si va bene .
    Una volta il vostro conto bancario sarà accreditato della somma totale io inviere il transportatore della società di marittimo per la raccolta della merce da voi a domicilio ou l’indirizzio che dove mi dare.
    Sono di nazionalità Francese e attualmente in spostamento in Costa d’avorio per il lavoro con la mia famiglia, dunque se siete d’accordo per la procedura mi da lei informazioni seguenti:
    Nome -Cognome / Indirizzo di domicilio / Numero de cellulare ,il prezzo fermo ,IBAN .o postpay
    il nome della vostra banca
    Una volta quest’informazioni ricevuti andrei appena possibile alla mia banca per dare l’ordine di effettuare il trasferimento sul vostro conto.
    In attesa di una risposta.
    NB: Se siamo di accordo appena ricevete i fondi su vostro conto la società di trasporto verrà ha il vostro indirizzo ricuperare la merce, e ciò è avuto il mio carico grazie per volere cortesemente comprendermi.
    Cordial saluti
    Sig.ra Brigitte pauvert

  • Ho messo un annuncio su subito.it e mi ha contattato bruno vedovato di cui vi do il numero +393511825007 chiedendomi di recarmi allo sportello intesa e che per il pagamento mi avrebbe fatto una ricarica. Io come uno povera scema ci ho anche creduto e sono andata al bancomat, l ‘ ho chiamato e lui mi ha fornito un codice per procedere. Peccato che la ricarica era sulla sua di carta e anche quando gli ho fatto palesemente notare che mi stava fregando in diretta, ha continuato a negare !!
    La transazione non è andata a buon fine, x fortuna. Queste persone sono tremende e se ne approfittano di chi ingenuamente crede ancora nelle buone intenzioni degli altri. Domani andrò a denunciarlo almeno per salvaguardare altre persone che invece credono ancora nel rispetto del prossimo

  • Attenzione.
    Ci stava provando anche con me
    Stesse modalità descritte da altri.

    Nome:
    Lagarde Jean Pierre

    Numero di telefono:
    +225 87 28 82 16

  • grazie Massimo Cappanera, stavo per piombare in una truffa ben congegnata, mi pareva troppo bello per essere vedo, a meno di un’ora dall’inserimento dell’annuncio, ben 4 francesi si dichiaravano pronti a pagare sull’unghia e senza discutere, mi sono insospettita, visto che tutti gli acquirenti sono francesi e stranamente in trasferta da”altra parte del mondo ma, niente paura, gli do i miei dati e mi fanno il bonifico, eh eh eh

  • Anche io sono appena stata contattata via whatsapp da un certo Olivon Pacal Regis che mi chiedeva in un italiano stentato se l’articolo che ho messo in vendita su Subito è ancora disponibile e mi invitava a rispondere con una mail. Grazie a questa pagina l’ho subito bloccato. Grazie mille!

  • Le “nigerian scam”, quelle col finto cro, oramai vengono filtrate da subito.it e passano solo su kijiji, le risposte sono sempre tutte uguali, “ciao l’oggetto e’ ancora disponibile mi contatti sulla mia mail…” e indirizzo farlocco di gmail creato all’uopo. Ne sta prendendo piede un’altra piu’ sottile e tutta italiana : il ribasso, credo, per poter rivendere. Vengono di persona dall’italia, tutti italiani, e fanno anche tanta strada, trovano mille scuse se proprio sono messi alle strette sui metodi di pagamento (pretendere sempre assegno circolare per la cifra pattuita), pretendono di poter pagare una parte in contanti sulla quale poi ovviamente troveranno mille scuse per non corrisponderla, l’importante e’ che l’oggetto sia vendibile. Me ne e’ capitato uno adesso che si e’ fatto non meno di 700km tra andata e ritorno, non mi sono fatto trovare impreparato (avevo addirittura paura venissero in due), appena ha capito che il giochetto non avrebbe funzionato ha cambiato subito tono e battuto in ritirata, trovando mille difetti inesistenti e chiudendo con la scusa “pensavo di trovarlo piu’ nuovo”. Ora io dico, 700km (con un pickup enorme, quindi non meno di 300 euro tra benzina e autostrada), per tentare la gabola della parte in contanti e sperare anche di farla franca ? Evidentemente si vede che di solito riesce. Congedato questo genio, mi ha scritto un’altro cominciando piu’ o meno allo stesso modo, ma scriveva da Napoli (il primo era del nord) e l’ho perdonato di esistere, sarebbero stati 1600km tra andata e ritorno. Ma sarebbe venuto, eh. Per cui appena chiedono se il prezzo e’ trattabile basta dire di no e fine della tentata truffa.

  • Io non mi fiderei nemmeno dei contanti e comunque limfarei verificare in banca, oramai vanno bene anche gli sportelli automatici, in agenzia hanno comfermato che tentando un versamento di banconote false non si viene ritenuti responsabili, purche’ se ne possa indicare l’origine per cui basta andare insieme in banca e versarle, fossi io chiederei anche prima un documento, se vuole pagare in contanti, cosi’ se c’e’ qualche problema metto la copia nella denuncia che la banca e’ comunque tenuta a fare,

Ricevi i nuovi articoli via email

E' semplicissimo, gratuito e non riceverai spam. Basta inserire il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sui miei nuovi post.

Unisciti a 1.887 altri iscritti

Share via