Truffe

Nuove tecniche di truffa su Subito.it & co: telefonate e CRO

truffa falso CRO su Subito.it

Capita che un giorno scrivi un articolo dissacrante sul tuo blog, relativamente a come hai preso in giro un truffatore online.

Capita poi che, da allora, siano arrivati circa 100 200 400 540 commenti di persone che ti ringraziano perché avendo trovato il tuo post hanno evitato la trappola dello stesso truffatore o dei suoi colleghi. Bellissimo.

Capita infine che queste persone creino una specie di comunità contribuendo con nomi, copie di email e quant’altro possa aiutare perfetti sconosciuti a non cadere nella trappola. Infatti, più sono i nomi di truffatori (o relativi pseudonimi) pubblicati, più facilmente l’articolo verrà trovato da chi ha l’accortezza di cercare informazioni prima di pagare, meno persone perderanno i propri soldi.

Perfetti sconosciuti, sottolineo di nuovo. Non è meraviglioso?

La ciliegina sulla torta è essersi accorti che i truffatori hanno dovuto cambiare tattica. Non so quanto sia merito nostro, sta di fatto che è importante conoscere l’evoluzione della truffa su Subito.it, eBay, Kijiji & Co così da potersi difendere.

Truffa su Subito.it
Fonte: BBC.com

L’originale truffa su Subito.it in pillole

La tassa da pagare causa differenze d’umidità

Se non hai voglia di leggere la versione corta della truffa della Costa d’Avorio e quella lunga (comprensiva del mio esilarante scambio di email col truffatore), ecco come funziona in estrema sintesi:

  • Una persona pubblica un’inserzione per vendere qualcosa (dallo zainetto al terreno agricolo) su Subito.it o Kijiji o altro portale di annunci online.
  • Viene contattata quasi subito, in un italiano stentato, da una persona che si dichiara di essere interessatissima. Purtroppo non è possibile parlarsi al telefono perché è italiana/francese/altro che lavora/si sta trasferendo per lavoro in Costa d’Avorio (sappiate che a giudicare dalla mole di mail lì si lavora tantissimo!)
  • Inizia il contatto. Il truffatore si dichiara disponibile a pagare qualunque cifra anche per la spedizione. Sottolineo qualunque, c’è chi ha sparato anche qualche migliaio di euro. Al venditore spesso non pare vero e altrettanto di frequente ci casca, così gli invia in modo innocente i propri dati (nome, cognome, IBAN, indirizzo, telefono etc) e aspetta il bonifico.
  • Il truffatore il giorno dopo lo ricontatta dicendo di aver fatto il bonifico MA informandolo della necessità di pagare una tassa di 200-500 euro (o per colpa dell’impiegato della banca o perché c’è crisi internazionale o per un embargo o perché c’è troppa umidità. Insomma, per un’idiozia). Il truffatore dice al venditore di averne già pagata metà, l’altra metà sta a lui ma gli verrà rimborsata. Gli scrive dunque di mandargliela tramite Western Union, MoneyGram o qualunque altro mezzo non tracciabile così tanto amato dai truffatori, così da sbloccare il bonifico.
  • Ricevuti i soldi della fantomatica tassa, sparisce oppure ne chiede altri adducendo altre scuse, come capitato in un’altra celebre truffa su cui ho scritto questo post: “Ecco perché Romeo continuerà a pagare i truffatori”). Il denaro non potrà più essere recuperato, nemmeno tramite denuncia alla Polizia Postale.
Truffa su Subito.it CRO
Fonte: dailymail.co.uk

“Se telefonando io potessi (non) dirti addio…”

La tecnica della telefonata tranquillizzante (quasi sempre)

Di fronte alla crescente mole di persone che, informate sulla truffa, gli rispondevano picche, li mandavano a quel paese o non gli rispondevano affatto, i truffatori hanno cominciato a chiamare i venditori. Wow, amanti il rischio! Ecco così distinti signori che parlano un italiano non perfetto (ma per averlo imparato si vede che il “mercato” da noi è fiorente) al telefono per

  • rassicurare il venditore: “se non fossi onesto mica ti avrei chiamato, no?”
  • rassicurarlo di nuovo: “il bonifico aspetta solo te, io sono interessatissimo alla tua merce e un mio corriere passerà a prenderla presto! …come? La merce è un terreno agricolo? Mmm…lo viene a prendere lo stesso”
  • mettergli fretta
  • minacciarlo (alla lunga)

E’ stato interessante notare nel commenti del famoso post “Come truffare il truffatore della Costa d’Avorio” come le telefonate si siano susseguite tutte nello stesso periodo, mentre prima erano praticamente assenti. Questa evoluzione è durata poco: che non abbia dato i risultati sperati? A volte la telefonata era seguita da un’altra email, specie se era misteriosamente caduta la linea (ossia non sapevano cosa rispondere di fronte a una domanda del venditore).

Ecco così la terza evoluzione, scoperta grazie all’impegno, passione e buona dose di sarcasmo dell’amico Claudio in un suo commento.

truffa falso CRO su Subito.it

La pecora fa bee, la mucca muu, il truffatore CRO

(come fa il coccodrillo però ancora non si sa)

Il truffatore, infatti, per tranquillizzare il venditore ancora scettico, si gioca l’asso: il codice CRO della transazione!

Da Wikipedia:

“Il codice riferimento operazione (CRO) è un codice numerico di undici cifre, con il quale ogni istituto bancario identifica in maniera univoca ciascuna transazione bancaria, e che consente (a seconda degli istituti bancari) di verificare la movimentazione di denaro tra istituti di credito”.

In altri termini, è un codice che può utilizzare la banca per tracciare i bonifici.

La banca, eh. Tenetelo a mente.

Ecco il messaggio del truffatore:

…ecco il numero CRO 06195900908 voi potete verificarlo su questo sito
http://www.verificacro.it/
che il trasferimento è reale e bella e bene ad effettuare dunque per favore io pregati liberato da queste spese di concludere e ve li potremo fissare una data per il raccolto della merce

In effetti, il CRO suddetto è formalmente esatto. Attenzione, “formalmente esatto” non equivale a “reale”! Delle 11 cifre di cui è composto, infatti, solo quelle dalla prima alla nona indicano la transazione, mentre le ultime due sono un codice di controllo derivato da un calcolo matematico tra le prime nove.

06195900908 effettivamente è un CRO reale ma NON è riferito al bonifico di cui si parla, bensì a un qualunque altro bonifico mai fatto in passato! Solo una banca potrebbe verificarne la bontà ma è chiaro come una persona media, verificandone la correttezza tramite quel sito, possa dare automaticamente per buona l’onestà del truffatore, cascandoci come una pera cotta.

E’ un po’ come se ti dicessi che in Via Roma 16 c’è un supermercato. Tu vai lì e, wow, c’è davvero un supermercato. Ok, ora mi puoi dare i tuoi soldi, perché ti ho detto UNA verità (non necessariamente LA verità) e te l’ho dimostrato.

Possiamo fermarci qui?

Ceeeerto…

…che no, no e ancora no. Non solo per spirito di solidarietà verso possibili future vittime, ma anche perché i truffatori continueranno a inventarne sempre di nuove per guadagnare (tanti) soldi facili dalle tasche di chi se li suda e magari già non ne ha tanti.

Non si fermeranno quindi alla truffa su Subito.it quindi rinnovo il mio invito a raccontare la vostra esperienza nei commenti di questo post ma soprattutto a raccontare dell’esistenza della truffa stessa a chi vi sta vicino.

Solo la conoscenza salva dalle truffe. Raccontate agli altri quelle di cui siete a conoscenza!

Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Mi occupo di comunicazione sul web e marketing per professionisti e PMI. Scrittore per passione e narratore di aneddoti per diletto. Fedele al motto "Verba volant, scripta manent, internet docet".

1.022 commenti

Clicca qui per commentare

Scrivi qui cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ho letto l’ articolo più che altro per conferma di aver agito bene, in quanto più volte sono stata contattata da questi signori e ho intuito immediatamente che era meglio lasciar perdere. Soltanto una cosa mi lascia perplessa: ho pubblicato più di un annuncio su Subito, anche a distanza di tempo l’ uno dall’ altro, e gli UNICI contatti che ho avuto sono stati appunto da questi truffatori, mai, dico MAI, un contatto da reali possibili acquirenti, nemmeno per chiarimenti sull’ articolo nè proposte di acquisto, sebbene risultino decine le “visite” ricevute. Tutta la faccenda mi sembra MOLTO strana! Grazie.

    • Maria, dipende da tanti fattori…com’è scritta l’inserzione, cosa vendi, la fortuna che qualcuno cerchi quella cosa e, non da ultimo, il prezzo. Diciamo che non sapendo di cosa si parla, ti posso solo dire con certezza che uno o più fattori tra i suddetti e mille altri è perfezionabile ;) Altrimenti ci vuole tanta pazienza…

  • Grazie, in realtà non mi aspettavo una risposta diversa… tuttavia questa è la mia esperienza su Subito e ho voluto riferirla, magari qualcuno ne ha una uguale e così cominciamo a farci alcune domande, comprese quelle che mi fai tu! Ciao.

  • Salve a tutti, sono stata contattata oggi per un annuncio da una persona che mi ha immediatamente inviato una richiesta di essere risposta ad una loro email personale [email protected].
    Da qui mi hanno inviato un’email molto lunga in cui, con un italiano imperfetto, mi chiedevano dati personali e di pagamento per pagare l’oggetto. Io purtroppo gli ho fornito il mio numero di cellulare ed hanno continuato a contattarmi su Whatsapp chiedendomi di fornire il totale con la spedizione via corriere fedex per la Francia. Il loro numero è + 33 7 56 84 79 76.
    Dopo averli informati di avere altri annunci all’attivo, mi hanno chiesto di mostrarglieli e, una volta visti (sono almeno una ventina di oggetti di diversa natura), mi hanno detto di volere tutto poichè stavano aprendo un negozio. Fortunatamente controllo un po’ in internet e noto questa truffa. Per fortuna non ho fornito i miei dati di pagamento ma purtroppo i messaggi che ci sono stati sono avvenuti al di fuori di kijiji. Dalla Costa d’Avorio sono passati in Francia a nome Marino Carpa

  • Salve, anche a me ha contattato una persona straniera dalla Burkina Faso con gli stessi stessi metodi riportati nell’ articolo, il nome del truffatore è CARRE DANIEL HENRI( +226 56927006).

  • Buongiorno chiedo aiuto! io ingenuamente ho inviato alla finta signora munz i seguenti dati:

    Nome e Cognome

    , Iban con SWIFT BIC, Indrizzo domicilio (ho inviato indirizzo di ritiro che è diverso dia dal domicilio che dalla residenza), numero di telefono

    per fortuna non ho inviato il doc di identità ma Iban con Swift sì

    cosa rischio? ho controllato solo dopo che cretina! aiuto!

  • Salve anche a me hanno contatto oggi per un oggetto messo in vendita
    Non sapendo nulla ho fornito indirizzo iban e carta identità.
    Che se ne faranno di questi documenti?
    Mi devo preoccupare?

  • Aggiungo alla lista:

    [email protected]
    [email protected]

    Celine Marino o Christiane Marino
    da Mali

    Contattata su kijiji per un annuncio di vendita, ho prima googlato il nome e la mail del destinatario. Una donna, Celine Christiane Marino. Ma niente, non trovo notizie degne di nota. Anche la mail non da esiti. Quindi non mi preoccupo più.
    Non avevo mai sentito parlare di truffe di questo genere, e mai mi sarei aspettata che la truffa potrebbe farmela un venditore ma piuttosto un compratore!
    Sta di fatto che La/il tizio mi fornisce anche la foto del suo passaporto, googlo ancora con il nome della città, Avignone. Niente.
    Alla fine ho fornito la mia carta di identità e la postepay di mio padre (che lui non usa ormai da tempo perché non riesce a farci acquisti, ma funzionano solo gli accrediti !!!)

    Quando però il truffatore mi dice che la spedizione va fatta in Mali mi scatta un campanello di allarme, googlo nome cognome e MALI e mi salta fuori questo sito. Mannaggia!!!!

    Vabbè a quanto ho capito i danni sono fatti anche se limitati perché gli ho fornito una carta con la quale non si riesce a fare
    Spese in internet! Spero però che non utilizzino la mia carta di identità. La cambio subito, ovviamente.

    Grazie per il servizio che fornite. Utilissimo!!

Ricevi i nuovi articoli via email

E' semplicissimo, gratuito e non riceverai spam. Basta inserire il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sui miei nuovi post.

Unisciti a 1.579 altri iscritti