Truffe

Un truffatore ha i miei dati! E adesso cosa faccio?

dati-personali-a-un-truffatore

Il fenomeno dei due articoli su Come truffare il truffatore della Costa d’Avorio (qui trovi la prima parte e la seconda parte), con commenti su commenti meravigliosamente lasciati dai lettori, mi ha spinto ad approfondire questa tematica sebbene fossi in procinto di dare un taglio diverso al blog.

Informare e risolvere problemi altrui è molto più bello che dire semplicemente la tua su un argomento

Una delle domande principali che mi è stata posta da chi ha provato a mettere in vendita degli oggetti su Subito.it, eBay, Kijiji e affini è la seguente:

Ho mandato i miei dati personali a un truffatore: cosa rischio?




Dipende da quale dato hai…dato. Vediamone qualcuno:

Indirizzo email

Beh, difficile non l’abbia mandato, se vi siete scritti ;) Potresti rischiare un po’ di spam ma solitamente non accade nulla e, male che vada, basta un buon filtro per eliminare scocciature.

Nome e cognome

Rischio praticamente nullo, se limitato a questi due dati. Certo, se usi un qualunque social network, tramite nome e cognome si può risalire alle tue pagine e scoprire tutto (ciò che hai voluto far sapere) di te, ma credo che il truffatore miri più a chi gli serve i propri soldi su un piatto d’argento, piuttosto che fare l’agente segreto.

Codice fiscale

Da questo è possibile risalire alla tua data e luogo di nascita. Certo, associato al nome e al cognome già fornisce un po’ troppi dati su di te, ma non c’è ancora da preoccuparsi.

Indirizzo di casa

Beh, non è il massimo far sapere dove abiti, ma tendenzialmente queste persone stanno a migliaia di chilometri di distanza e preferiscono metodi più subdoli per avere i tuoi soldi. Molto (ma molto) più pericoloso è lasciare una traccia della tua residenza in auto, specie se i ladri trovano le tue chiavi di casa dimenticate sul cruscotto…

Numero di telefono

Poco e niente. Rischi solo che ti chiamino (prima non lo facevano, ora si illudono che con pseudo minacce uno possa cedere e pagare) ma i moderni smartphone hanno la lista nera per numeri molesti. Male che vada, come loro hanno il tuo, tu hai il loro numero. Calcolati il fuso orario, imposta l’anonimo e chiamali alle (loro) quattro di notte ;) Oppure, se vuoi divertirti, fatti chiamare, digli che devi scendere un attimo perché c’è il postino e che preferisci restino in linea: almeno spendono qualche soldino di telefonata intercontinentale (hanno le schede, ma non sono flat)

Codice IBAN

La buona notizia è che il massimo che possono farti è un bonifico…Certo, poi ti chiedono 280 euro per sbloccarlo, ma… :) In realtà dal codice IBAN è possibile risalire alla banca del beneficiario, ma anche qui a cosa potrebbe servirgli? Quando si domicilia una bolletta a volte chiedono l’IBAN (e basta…stranamente) quindi ci sarebbe un recondito rischio di una truffa di questo tipo, ma è molto difficile (io non l’ho mai sentita e comunque sarebbe facilmente risolvibile).




Numero di carta Postepay/altra carta ricaricabile

Tecnicamente nessun rischio se date SOLO le sedici cifre iniziali, in quanto al massimo potrebbero farvi un versamento. N.B. Ciò non è del tutto vero, visto che è possibile fare danno solo con tali cifre e un po’ di pazienza, ma anche qua preferisco non dare idee. Tuttavia MAI dare gli altri due codici (data di scadenza e le tre cifre sul retro, vale a dire il numero di controllo) e stare attenti quando pagate all’eventuale presenza di telecamere (leggi questo mio articolo per sapere come difenderti).

E se hai già dato il numero segreto e la data di scadenza della tua carta di credito, postepay o altra prepagata?

Svuotatela immediatamente prima che lo facciano loro e smettete di usarla. E’ matematico che, presto o tardi (a volte aspettano qualche giorno per farti dimenticare dove sia successo il fattaccio), cominceranno ad attingere da essa. Prima con una piccola cifra, poi con cifre crescenti fino a svuotarla.

Ripeto: NON va più usata. Pure se è stata emessa due giorni prima, NON va più ricaricata o usata. Ve la faccio ancora più facile: se un ladro vi ruba le chiavi di casa e sa dove abitate, continuate ad usare la stessa serratura o – chissà – magari la cambiate…?

Fotocopia carta d’identità, patente o passaporto

Beh, qui cominciamo a dover essere un po’ più prudenti. Con la fotocopia del documento d’identità (e magari anche quella del codice fiscale) si possono fare molte cose, il 101% delle quali totalmente negative. Non sto qui a scriverle, visto che rischierei di dare idee a qualcuno (sapevi che il mio è un blog molto “apprezzato” dai lettori della Costa d’Avorio? Chissà come mai…) ma sapendoci fare le conseguenze per il diretto interessato potrebbero essere fastidiose.

Vi faccio solo un esempio su indicazione di una lettrice del blog, Luisa. Questi ha mandato la fotocopia della sua carta d’identità per un’offerta di lavoro, probabilmente qualcosa di simile a quella narrata nell’articolo “Il phishing del casellario giudiziale“. Tre giorni dopo ecco cosa ha ricevuto, fortunatamente via posta tradizionale (clicca sull’immagine per leggere meglio):

truffa carta identità

In altri termini avevano usato il suo documento per aprire un conto online in una nota società di scommesse sportive (come nel caso della truffa dei buoni Amazon gratis) che, conscia evidentemente del problema diffuso, ha avuto la premura di mandarle una comunicazione all’indirizzo di residenza…dove il truffatore non può stare. Ma dove altro useranno il suo documento?

Capita infatti molto ma molto spesso che la fotocopia della carta d’identità o della patente venga utilizzata per truffare altri (come tu avrai ricevuto un documento come controprova della buonafede di chi ti ha scritto, qualcun altro potrà ricevere il tuo…), soprattutto all’estero.

Se proprio vuoi stare tranquillo, ci sono due strade: una preventiva, l’altra preservativa.

Quando ti chiedono un documento…

Se avviene di presenza e fanno una fotocopia (anche di fronte a te), prendi in prestito una penna, meglio se rossa, e scrivi “Fotocopia utilizzabile esclusivamente per…” (aggiungendo il motivo della richiesta del documento, tipo “la vendita dell’auto targata…”) in modo evidente e che copra porzioni anche ampie della carta. In questo modo, se uno volesse usarla per qualcos’altro (tipo aprire un conto corrente) non potrebbe farlo.

Se invece la mandi via email, fai lo stesso utilizzando il photoshop o qualunque altro programma di grafica. Anche Word, se vuoi.

Semplice no? Ci avevi mai pensato?

Quando hai inviato il documento e hai capito di essere stato truffato…

La cosa migliore sarebbe rifare il documento così che comprenda dati aggiornati e una nuova foto. In questo modo puoi dimostrare che qualunque cosa fatta da quella data in poi con un documento vecchio non ti vede responsabile. Non è obbligatorio ma di certo è consigliato.

Numero, data di scadenza e codice segreto della carta di credito

Se davvero li hai forniti a qualcuno (ma in quel caso non dirmelo, starei fisicamente male), mi sa che stai leggendo questo post troppo tardi e ti consiglio di prendere un bel tranquillante prima di controllare lo stato del tuo conto in banca.

Copie delle buste paga

Questo inizialmente non l’avevo contemplato, ma visto che me l’hanno chiesto…Andiamoci così: chi ti chiede una copia delle ultime buste paga solitamente? Due categorie di persone:

  1. i tuoi suoceri, per sapere se la loro piccola e innocente figlia stia sposando uno spacciatore con contratto in nero o un rispettabile impiegato con uno stipendio da 2500 euro al mese
  2. l’impiegata della banca o una finanziaria per avere la prova che potrai pagare le rate del finanziamento richiesto…da te o dal truffatore che, avendo i tuoi dati e le tue buste paga, fa finta di essere te.




Come posso sapere se stanno utilizzando i miei dati?

Certo, se i Carabinieri ti fanno un blitz notturno accusandoti di spaccio di droga internazionale perché la cocaina era avvolta con fotocopie della tua carta d’identità, diciamo che lo scopri subito ;)

Seriamente, nella maggior parte dei casi è molto difficile. Mi viene in mente solo il caso di una persona coscienziosa che, ricevendo il tuo documento da uno che nell’intestazione della mail scrive Sabine Rose (mitica Sabine!), faccia 2+2 e ti contatti per avvisarti.

Tuttavia, sfruttando Google Alert puoi vedere se “si parla di te” in rete. E’ un servizio comodissimo per mille motivi (anche per essere avvisati di argomenti di tuoi interesse, non solo che ti riguardano) e in questo caso può essere molto utile. Ecco come:

  • Collegati a https://www.google.it/alerts
  • inserisci il tuo nome e cognome. Già vedrai qualche risultato, ma non è certo tutto ciò che Google sa di te ;)
  • imposta la mail dove verrai contattato qualora Google scovasse un nuovo contenuto in rete con la parola chiave che hai inserito, vale a dire nome e cognome. Così, se ti dovesse arrivare un avviso (magari di un nuovo commento in questo blog!) in cui vieni citato come truffatore, potrai prendere provvedimenti.

Spero con questo articolo di aver colmato buona parte dei dubbi di chi incappa in questa gentaglia. Se sto dimenticando qualcosa o, meglio ancora, hai qualcosa da aggiungere per il bene di tutti (da esperienze personali a trucchetti come qualcuno di quelli descritti) allora ti prego di dedicare qualche istante a lasciare un commento ;)

Se poi pensi che i contenuti di questo post possano alleviare le ansie delle persone che conosci, condividilo tramite social network usando i pulsanti qui sotto :)

Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Mi occupo di comunicazione sul web e marketing per professionisti e PMI. Scrittore per passione e narratore di aneddoti per diletto. Fedele al motto "Verba volant, scripta manent, internet docet".

854 commenti

Clicca qui per commentare

Scrivi qui cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Purtroppo con un tuo documento possono fare molte cose.

    Una delle peggiori è prenotare camere di albergo a tuo nome usando una carta di credito che poi risulta non valida, un albergo a 4 – 5 stelle come minimo.

    Grazie ad una legge europea relativamente recente ecco cosa succede:

    L’albergatore complice della truffa , ti fa invia una richiesta internazionale di pagamento a casa tua scritta nella lingua del suo paese , magari nel mese di agosto quando sei in vacanza tramite raccomandata.

    A cui hai 30 giorni di tempo per opporti in tribunale , se non lo fai perdi la causa e sei condannato a risarcire l’albergatore.
    Che bella l’Europa unita vero ?

    E capitato a mia figlia due anni fa.

  • Buongiorno, provato a truffarmi su vendita in subito. It.
    Donna nazionalità francese e x lavoro in Burkina Faso. Nome HULIN MARILENE e numero di telefono +22564121014.
    Sembrava tutto troppo strano, ma purtroppo avevo già inviato foto carta identità. Fatta denuncia e rifarò la carta.
    Pazzesco……
    Un saluto a tutti

  • Stmani ho ricevuto una mail che mi avvisava che la mia carta Nexi (ex CartaSì) era stata bloccata. Peccato che io non abbia alcuna carta Nexi. Ho subito pensato al pishing, ma il mittente sembrava autentico. Ho telefonato a Nexi e ho scoperto, fornendo il mio codice fiscale, che, al momento, non ho carte attive, ma risultavo titolare di una carta prepagata Vodafone bloccata nel 2015. Superfluo dire che non ho mai avuto carte prepagate di nessun tipo. Qualcuno, anni fa, deve avere fornito i miei dati per attivarne una. Collegandola ad una SIM Vodafone che non credo potesse essere la mia. Con quale documento d’identità? E’ così facile ottenere strumenti di pagamento fornendo dati altrui? Ho scritto alle pec mail di Nexi e Vodafone e ho chiesto una visura alla centrale rischi CAI di Banca d’Italia per capire se sono stata ulteriormente compromessa e attendo risposte. Ma sono impaurita. Perché solo alle persone oneste è richiesto l’adempimento di pratiche incrociate e complesse per verificarne l’identità, mentre ignoti possono usare senza problemi dati rubati per accedere al credito? Ora non sono più tranquilla: posso essere ancora usata come prestanome? E come posso tutelarmi per il futuro? Conviene che vada a fondo a questa questione denunciando l’accaduto? Grazie per eventuali suggerimenti.

    • Ciao Emanuela, caspita che storia. Beh, potresti chiedere alla Vodafone dettagli sui documenti utilizzati, giusto per vedere se sono quelli attuali o nel frattempo li hai cambiati. Per il resto stai facendo ciò che va fatto per tranquillizzarti. Per la tutela, non ci sono certezze ma già apporre una scritta sui documenti che fornisci ai vari servizi, ad esempio “utilizzabile solo da ____ per ____ in data ____” aiuta a limitare i danni. Per la denuncia non credo serva, ahimé.

  • Salve ora grazie al Vs comunicato ho scoperto in data odierna di essere stato truffato da unn certo Bonnetain Jean Michel . Sono stato inizialmente contattato su whatsapp dal numero +5522585457900 e poi per email dall’indirizzo: +5522585457900 bonnetain jean michel . purtroppo ho letto la Vs pagina solo dopo avergli trasmetto il mio codice fiscale , iban, nome vongome e indirizzo e solo ( per fortuna) il numero della poste pay senza il retro ne scadenza.
    Devo fare denuncia alla polizia Postale? fatemi sapere grazie
    Grazie per la Vs Pagine saluti

  • Grazie per il tuo grande lavoro. Da profana degli annunci sul web mi sono molto servite le tue informazioni . Poche ore dopo aver postato L’ annuncio sono stata contattata telefonicamente da una donna che mi chiedeva IBAN ( che ho dato) per fare bonifici. Subito dopo mi ha richiamata dicendomi di andare allo sportello bancario per verificare se il suo bonifico era andato a buon fine. Alle ore 21.30 mi sembrava strano. Non ho fatto nulla di tutto questo ma mi rimane il terrore di aver dato i miei dati. Ancora adesso mi mandano messaggi wapp chiedendomi di contattarli via mail. Li ignori semplicemente e blocco tutto .

  • Buongiorno
    ricevendo da un corriere una sim telefonica, dovevo presentare una fotocopia del documento di identità. non avendola fatta il corriere si è proposto di fare una foto al documento, dicendo che poi avrebbe fatto la fotocopia in ufficio. nella fretta ho accettato, capendo pi dopo della leggerezza fatta. cosa rischio e cosa potrei fare?

  • buongiorno sono teresa dolevo chiedere se non hanno il numero della carta d’identita ma solo il nome e cognome senza dati personali possono truffartii ugualmente grazie attendo una tua risposta

  • Ciao hanno indirizzo email e numero di telefono cosa succede? Possono hackerare e spiare il mio telefono e ricevere dati sensibili? Ho letto su internet che potrebbero clonare la sim utilizzando lo stesso numero per riuscire ad avere i vari codici di conferma o trasferimento pagamenti e altro. Grazie

  • penso di aver subito una truffa con il logo delle poste italiane , ho fornito il numero della postpay dove avevo una somma irrisoria tipo circa dieci euro ancora non so se la somma è stata prelevata ma in futuro la carta mi servirà di nuovo cosa faccio? mi rivolgo all’ufficio postale ?

  • Buna sera. Sono un po’ dubbioso per il fatto che oggi ingenuamente ho fornito il mio cod. fiscale a due presunti operatori Eni , dopo poco ho chiamato anche l’Eni per una conferma con esito negativo. Ora le chiedo a cosa vado incontro per aver comunicato il mio cod. fiscale a due persone senza aver fatto la foto del loro tesserino????

  • Allora spiego la mia situazione, 3 mesi fa sono stato chiamato da un call center presumibilmente di Tim, che mi ha dato un numero assistenza e mi ha fatto inviare a fine registrazione al fine di velocizzare il processo i documenti a un numero whatsapp 3274227594. Successivamente mi avevano chiamato per decidere il passaggio del corriere, ma ore dopo ci chiamano dicendo che il codice di migrazione era sbagliato e ci avevano chiesto di rifare la registrazione, mio padre disdice tutto perché avevamo paura fosse una truffa, dopo 3 mesi non è successo nulla. Ho ultimamente chiamato l’assistenza che mi avevano lasciato e dopo essermi accettato che sapessero della mia pratica, gli ho chiesto il codice partner tim che è risultato essere verificato.
    Sono andato su Facebook e molti in vari mesi anche molto distanti avevano invitato i documenti a quel numero e non gli è successo nulla, anche se sono passati 8 mesi. Io personalmente sono ancora spaventato anche se qualcuno all 187 sa che effettivamente qualche call center usa chiedere documenti tramite whatsapp anche se è illegale.

    • Leo, diciamo che nella maggior parte dei casi l’interesse del truffatore è quello di non far sapere alla fonte dei documenti che usa che sta avvenendo qualcosa di illecito con essi…Dunque non è una truffa “verso te” ma una truffa “verso qualcun altro” usando i tuoi documenti. Fortunatamente in questi casi è difficile che chi di dovere possa prendersela “con te”, ma mi rendo conto che è comunque una preoccupazione. Parlane in giro, evita che altri ci caschino e vedrai che la cosa ti farà stare meglio. Comunque sia dopo tutti questi mesi sarebbe già successo qualcosa. In bocca al lupo.

  • Mi sento un poco più sollevato, comunque ho anche raccolto 2 testimonianze di persone che hanno mandato questi documenti allo stesso numero molti mesi prima di me e non gli è successo nulla.

  • Questo messaggio è inutile a mio parere ma lo lascio per approfondire e stare più tranquillo scusa il disturbo.
    Io ho chiamato l’assistenza datami da quel call center che mi aveva chiamato e ho verificato che sapessero della mia pratica, e successivamente gli ho chiesto il codice partner tim e me lo hanno dato corretto, poi gli ho chiesto se i documenti venissero eliminati e mi è stato confermato di sì dopo 10 giorni dalla fine della pratica (anche se qualunque truffatore direbbe così). Poi ho raccolto delle testimonianze su Facebook, di 2 persone che 8 mesi fa avevano inviato questi documenti e mi è stato detto che non gli è successo nulla anzi ad una è stata attivata la linea. Poi scusa se te lo richiedo ma non ho capito bene la risposta che mi hai dato.

  • Proprio ieri mi è capitata una Truffa di questo genere, ma su kijiji!
    Stesso iter, solo che non ho fornito alcuna copia di documento di identità { direi sesto senso, ma non è proprio così}.
    Purtroppo stamane alla posta ho effettuato il bonifico alla moneygram, quindi domani dovrò andare di nuovo lì per vedere se posso recuperare i soldi!
    A tutto ciò che ho letto nel tuo articolo aggiungerei che a me hanno inviato una foto del presunto compratore, vorrei avvisarlo in qualche modo, ma non so come, l’unica cosa che farò di sicuro è andare dai carabinieri e denunciare l’accaduto. Fortunatamente a me non è che hanno chiesto tanto!

  • Buongiorno anch’io ho subito una truffa ma telefonica. Mi ha chiamato sul telefono di casa, questa operatrice tim/telecom dicendomi che nella mia zona era stata attivata la fibra e sarei dovuto passare a quella, credo si dica rimodulazione. Comunque dopo avermi fatto capire che era necessario mi ha chiesto il mio numero di cellulare e la mail. Poi mi ha inviato un suo contatto chiedendomi di mandarle la foto della carta d’identità fronte retro per confermare che avesse parlato con me, e io come un idiota l’ho fatto. Mi ha spiegato tutta l’offerta dicendomi che sarei poi sto contatto x la consegna del nuovo modem. È vero è passato solo.un giorno ma non mi ha mandato il contratto da firmare via mail e il numero a cui ho mandato le foto risulta inesistente (3663361980). Cosa rischio ora? I carabinieri han detto che non posso far denuncia perché non c’è reato, ho fatto una segnalazione online alla p.s.. conviene rifare la carta d’identità? Che tra l’altro ha un indicazione di residenza errata perché non ancora aggiornata in.attesa della scadenza.

    Grazie.
    Leonardo Stucchi

  • Buonasera, sono stata contatta da un call center dopo mia richiesta online, per un preventivo e mi hanno chiesto i documenti, non fidandomi della modalità di pagamento non ho dato seguito alla cosa ma, orami il documeto l’avevo inviato è il caso di rifare la C.T.?

  • Riscrivo per fare ammenda. In realtà non si è trattato di truffa perché tutto si è risolto come doveva. Stamattina è arrivato il tecnico ad installare il modem nuovo, dopo essere stato contattato da tim via mail nei giorni scorsi.
    Il problema qui nasce dal fatto che tim affida questi lavori (contatto x cambio offerta) a callcenter esterni, che neanche la stessa tim sa come lavorano. Rimane che la pratica di chiedere copia del documento non mi pare proprio corretta e questo lo segnalerò a tim. Io credo che il call center lo facciano per dimostrare che non si sono inventati la richiesta, a loro tutela; rimane il fatto che non si sa poi cosa ne facciano di questi documenti.

  • Ho messo in venda un articolo su Subito , e ho contattato una persona via email dove mi scrive che si trova in africa per lavoro che però paga lui tutte le spese eccetera eccettera .mi ha mandato anche un suo documento ovviamento non ho aperto il pdf . ovviamente pentita di avergli scritto in quanto ho capito che è una truffa . questa persona non ha nessun tipo di documento mio . ha soltanto la mia email.dove ce scritto nome e cognome. Con l email rischio qualcosa ? Devo preoccuparmi? Devo fare qualcosa ?

  • Ciao,
    vorrei chiederti un aiuto.
    Purtroppo sono stato raggirato acnch’io da una finta operatrice Vodafone che mi ha chiesto di inviarle foto della carta d’identità su Whatsapp. Come uno stupido, io ho eseguito. Subito dopo però mi sono accorto della stranezza della cosa e ho eliminato le foto del documento, anche se probabilmente erano già state acquisite perché la finta operatrice mi aveva già bloccato.
    Sono andato a fare denuncia ai Carabinieri e domani farò un nuovo documento.
    Avrei due domande per calamrmi un po’: anzitutto, pensi sia necessario chiudere i conti che ho con la vecchia carta di identità e aprirne nuovi con il nuovo documento?
    E poi, cosa ci potrebbero fare razionalmente con la foto della mia carta di identità?
    Vorrei fare tutto ciò quanto in mio potere per calmare la situazione!
    Grazie per l’articolo e l’aiuto!

    • Ciao Tony, chiudere i conti no…immagino non parlassi solo di banca ma a prescindere il documento può essere aggiornato.
      Cosa ci fanno? Si accalappiano la fiducia di qualcuno prima di un (finto) acquisto online (“ti mando la foto del mio documento per mostrare la mia buona fede”) per poi dirgli che hanno fatto il pagamento ma che possono sbloccarlo solo pagando una tassa…Questa in estrema sintesi è una diffusissima truffa tra le più in auge, come puoi leggere anche qui.

  • Mamma mia, che situazione. Sono stati fortunati questi disonesti, perché approfittando del momento non ho ragionato a mente lucida.
    Ah, può aiutare che il mio documento sarebbe comunque scaduto fra qualche mese? Nel senso che dopo non possono più utilizzarlo o non c’entra nulla?
    Eh vabbè.
    Grazie per le info, mi iscrivo anche se spero di non aver più bisogno di articoli del genere in futuro! x)

  • In questi giorni mi stanno contattando al telefonino dei numeri cellulare diversi ma la persona che risponde è sempre la stessa. Persona molto insistente e scortese che cerca un’altra persona (nome sempre lo stesso). Altra cosa insolita che se ritelefono al numero mi dice “telecom numero non attivo”. Telegona circa 6-8 volte al giorno. Mi sto preoccupando ..cosa posso fare???

    • Qualcuno che deve dei soldi a qualcuno avrà dato il tuo numero invece del suo a quel “qualcuno”…Tranquilla, passerà. Male che vada rispondi “Pizzeria da Gino, deve ordinare?” :)

  • In effetti ci ho pensato dopo. Grazie per l’aiuto che offri, mi iscrivo al blog, sperando però di non aver più bisogno di articoli come questo!
    p.s. secondo te può aiutare che il mio documento sarebbe scaduto fra qualche mese? Possono utilizzarlo anche dopo scaduto? Comuqnue vada, si denuncia!
    Saluti

  • Ciao massimo, leggendo per caso il tuo blog, mi son ricordato nel 2017, ho acquistato su internet (ebay) una promo x attivare il gestore a poco prezzo…mi sa che inviai il documento d’identità! Ora sn passati 3 anni, il venditore su ebay nn ce piu’ pero all’epoca non mi truffo’! Anzi mi diede l’offerta, pero’ la mia paranoia mi perseguita… te che pensi dopo 3 anni me ne sarei accorto di qualcosa!? Grazie

  • Ciao, purtroppo ci sono cascato come un pollo, e si che non sono un novellino :-(
    Si sono presentati con la carta di identità di certo Paolo Pasquillo, anche lui vittima della stessa truffa (ci siamo contattati).
    Ora hanno la mia carta di identià: ho fatto denuncia di furto ai carabinieri e andrò a farne una nuova.

  • Ciao,
    ci sono rischi se il truffatore ha solo la foto della parte interna del documento d’identità (a parte il furto d’identità del altre truffe)? Senza quindi numero della carta e scadenza.

  • Buongiorno, vorrei segnalare che anche io ho appena ricevuto la medesima mail (probabile copia – incolla di quella ricevuta da Pietro) da questo fantomatico Maurice Patrice Marcel Cotty, mi si chiedeva addirittura serietà e onestà nella transazione..

  • Ho risposto ad annuncio di lavoro in Svizzera, ho constato che l’email venisse da in hotel in svizzera, adesso sto controllando se è tutti reale o no, purtroppo nella fretta e disperazione nel cercare un lavoro ho mandato copia di carta di identità e codice fiscale. Se è una truffa cosa devo fare? Sono parecchio in ansia.

  • Ciao vendendo un oggetto su sito subito, ho dato il nome il cognome il codice fiscale e l’IBAN e il numero di telefono, con questi dati il truffatore può entrare nella mia banca online, per fare prelievi online dal mio conto corrente, premetto che non uso la banca online, non ho mai attivato il codice che da la banca e non l’ho mai dato a nessuno questo codice, non è che il truffatore può avere online dalla mia banca il codice per attivare la banca online e iniziare a prelevare online dal mio conto, fammi sapere per favore, ti ringrazio

  • Ciao e grazie della pagina,

    un sito su cui ho intenzione di lavorare (per carità è un sito conosciuto e con migliaia di iscritti in tutto il mondo, ma ha la sede in Russia) per verificare il mio profilo e farmi poi prelevare vuole un mio selfie con in mano la mia carta d’ identità e un foglio con scritto il nome del sito e la data. Dici che posso fidarmi?

    Grazie.

  • Il fatto che nel selfie ci sia un foglio con il nome del sito non evita eventuali problemi? Per prelevare intendo ricevere i possibili guadagni sul mio cc. E’ un sito di Forex.

  • Buongiorno Massimo! Non so se questo sia l’articolo più adatto per scrivere il mio commento, ma altrimenti non saprei dove metterlo. Da un po’ di tempo ricevo SMS con mittente “Unieuro” (numero mascherato); trascrivo gli ultimi 2 che ho ricevuto:

    “Unieuro ti ricorda di aggiornare i tuoi dati personali e i consensi privacy su: [link]. Il tuo coupon da 50E ti aspetta!”
    “Buon compleanno! Non perderti l’extra sconto 5% che ti abbiamo regalato; hai ancora 5 giorni per usarlo. Qui il coupon: [link].”
    Ho cliccato sul link riportato nel primo SMS e mi si apre una pagina che inizia dicendo: “Ciao Tiziana! [nessuno di mia conoscenza si chiama così] Per consentire di identificarti correttamente ti chiediamo di inserire alcune delle informazioni che risultano già presenti nei nostri sistemi…ecc”
    Ho paura che questa signora Tiziana, mentre inseriva il suo numero di telefono sul sito, abbia sbagliato magari ad inserire qualche cifra e mi ha involontariamente iscritto a questo servizio SMS. Come posso procedere per bloccare la ricezione di questi messaggi?
    Grazie mille!
    Alessandro.

  • Salve anche io ho richiato una truffa da 2 persone che mi hanno chiamato con i seguenti numeri di cellulare apparentemente sicuri: +39 3512761573 e +39 3511356824

    Diffidate da questi numeri.

    Saluti

  • TRUFFA : Commissario svizzero per i servizi di immigrazione. (Attenzione : Indirizzo di filiale7 Westferry Circus, The Columbus Building, 4th Floor, London E14

    Grazie per la cortese richiesta di seguito relativa all’assicurazione e al trasferimento in Svizzera come dipendente del Grand Hotel Villa Castagnola,Lugano.

    Prima di assumere un lavoro in Svizzera, è necessario disporre della seguente copertura assicurativa.

    Assicurazione obbligatoria

    Assicurazione sanitaria (senza copertura infortuni)
    Assicurazione responsabilità civile autoveicoli
    Assicurazione edilizia (nella maggior parte dei cantoni)

    Il costo totale per l’assicurazione di cui sopra è di 220 €. Si richiede di effettuare il pagamento di questa commissione al nostro IBAN di seguito.

    Nome beneficiario: …………. SISC
    IBAN: ………………….. GB61 REVO 0099 7050 8154 35
    BIC: …………………….. REVOGB21
    Importo …………….. 220 €

    Causale……………….Assicurazione

    NB: Puoi effettuare il pagamento online dall’home banking per evitare movimenti.

    Una volta effettuato il pagamento per la tua assicurazione, ti preghiamo gentilmente di inviarci una prova del pagamento in modo che possiamo confermare il pagamento.

    Entra in contatto con il meglio della Svizzera, trasferisciti con fiducia e lasciati ispirare.

    I migliori saluti

    Commissario svizzero per i servizi di immigrazione.

    Attenzione : Indirizzo di filiale7 Westferry Circus, The Columbus Building, 4th Floor, London E14 4HD

  • il 3512761573 ci ha provato anche con me… è caduto male. Sarebbe utile incrociare le info per dare maggiori info possibili alle autorità.

    • Ancora meglio mettersi insieme e denunciare, Francesco. Magari nel tuo caso è andata bene perché hai mangiato la foglia ma già in passato è capitato che, previa richiesta, abbia messo in contatto gente truffata da altri italiani per mettere a punto un’azione legale comune.

Ricevi i nuovi articoli via email

E' semplicissimo, gratuito e non riceverai spam. Basta inserire il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sui miei nuovi post.

Unisciti a 1.704 altri iscritti

Share via