Amazon eCommerce

Come usare Keepa per approfittare degli sconti di Amazon (parte 3/3)

Approfittare degli sconti di Amazon all'estero

Nei precedenti articoli ho mostrato il metodo delle fluttuazioni di prezzo e il metodo dell’avviso automatico in caso di sconto di un prodotto desiderato per acquistare su Amazon al TUO prezzo usando la fantastica estensione per browser Keepa.

Manca però il terzo metodo promesso, che spesso porta a non poche sorprese e che consente di non farsi sfuggire nemmeno uno sconto di Amazon…

Come usare Keepa per approfittare degli sconti di Amazon (parte 1/3)

“Chissà quanto pagano gli altri?”: sai che forse all’estero costa meno?

Sempre visualizzando la schermata di Keepa sulla pagina dell’articolo che vogliamo acquistare su Amazon, clicca su “Compare Amazon price” in basso a destra.

Il sistema analizza il prezzo dell’articolo (in questo caso la famosa pista in legno per mio figlio) non solo su Amazon.it ma anche sulle versioni americane, inglesi, giapponesi… Notato nulla di particolare?

Approfittare degli sconti di Amazon: che fanno all'estero?

Come fatto elegantemente notare dal sottoscritto, usando questo trucco si scopre che la pista negli Stati Uniti costa 95 dollari. 95 DOLLARI! (indicativamente 69 euro)

In altre parole, non è da escludere che ti convenga comprarlo dagli Stati Uniti! Anche se le spese di spedizioni fossero una cifra folle, come ad esempio 40 euro, quindi più della metà del costo dell’articolo, o ci si mettesse pure la dogana (obbligatoria per acquisti superiori ai 22 euro) potresti pagarlo persino meno di me!

Non sempre è valido, soprattutto per articoli venduti solo in pochi paesi (come questo materasso per culla, che non fa risparmiare molto acquistandolo in Francia, o la Polaroid Z2300 che in Italia costa meno che altrove) ma sono casi sporadici.

Alla luce di ciò…Non pensi convenga perdere quei cinque minuti necessari a scaricare Keepa per diventare un maestro di sconti di Amazon? ;) Fammi sapere nei commenti se ti è stato utile!

Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Mi occupo di comunicazione sul web e marketing per professionisti e piccole aziende. Copywriter per passione e narratore di aneddoti per diletto. Fedele al motto “Verba volant, scripta manent, internet docet”.

12 commenti

Clicca qui per commentare

  • Mi sono imbattuto in questo articolo per caso. Molto interessante l’approfondimento su Keepa. Però per quel che riguarda questo terzo metodo direi che non prende in considerazione l’opzione dogana (con Iva e possibili dazi, sopra una certa soglia) che entra in gioco nelle spedizioni esterne all’UE (USA,Giappone,Canada…). In questo caso per la famigerata pista, superando essa la soglia di €22 che è il limite oltre il quale si applica l’imposizione doganale (sopra i €150 invece scatta anche il dazio), bisogna aggiungere l’Iva nazionale e quindi il 22% del prezzo dichiarato.

    • Verissimo Giampiero, quello è un caso che non ho contemplato ma ho provveduto ad aggiungere una piccola postilla, in attesa di scrivere il famoso articolo sulla dogana che tutti mi chiedono e ho in testa da un anno :(

  • ciao , se ho capito bene se una cosa costa 50 euro , e io imposto 30 euro come prezzo desiderato , il sito mi manda una email anche se il prezzo base si abbassa solo di 1 euro o va sotto i 30 euro giusto ??

  • I tuoi articoli mi piacciono troppo, non ti dico le risate che mi sono fatta leggendo quello sul perché è meglio non diventare top reviewer….
    I tuoi articoli sono chiari, semplici e spassosi, talvolta utili… ma in tutto questo è ben chiaro che non solo scrivi bene, ma sei anche ben preparato…complimenti davvero!!

  • Ciao, è la prima volta che mi imbatto su un tuo articolo. Ti faccio i miei complimenti per la semplicità e la chiarezza della tua esposizione riguardo l’utilizzo di Keepa che trovo davvero molto utile. Ho subito installato l’add-on e proverò sicuramente ad usarlo.
    Continua così perchè c’è sempre bisogno di qualcuno che sappia muoversi nella rete meglio degli altri e dare giuste informazioni a chi come me non è molto esperto.

      • Ciao Massimo, complimenti anche da parte mia, vorrei però approfittare della tua competenza per capire una cosa: so di un collega che su keepa imposta i criteri in modo tale da fare affari pazzeschi verificando quando la percentuale di sconto è oltre il 70% ci sono dei trucchi o è solo fortuna e attenzione?

        • Ciao Nicola, grazie per i complimenti. Su Keepa tu puoi impostare il prezzo “che vuoi” quindi anche il 99% della cifra attuale…poi se mai dovesse davvero scendere a quella soglia (o quella più probabile del 70%) allora verresti avvisato. Quindi nel caso del tuo collega è fortuna e attenzione, capita con pochi articoli che il prezzo crolli così ma quando capita… :) Un eventuale trucco è quello di non specificare solo il prezzo Amazon ma anche da venditori terzi e usato, sia mai che l’affare venisse proprio fuori da questi ultimi due.