Furto d'identità Truffe

Email di phishing: ti prego, non fare la figura del tonno

Phishing

Ai miei indirizzi di posta elettronica arriveranno almeno 5-6 email di phishing ogni settimana. Ammetto che le guardo con occhio divertito e un po’ compassionevole, perché davvero gli autori di questa truffa ne escogitano di tutti i colori pur di ingannare le persone.

E tanti, tanti, troppi ci cascano ancora, nonostante la campagna di sensibilizzazione fatta anche a livello di grandi aziende.

Oggi spiego un trucco per non abboccare alle email di phishing semplice, ma talmente semplice, che ti chiederai come riescano ancora a ingannare qualcuno (purtroppo ci riescono, ma si gioca sempre sul bisogno della gente o sulle presunte irripetibili offerte).

Email di phishing: ti prego, non fare la figura del tonno

Pongo due esempi, uno legato a Poste Italiane:

Un esempio di email di phishing
Un esempio di email di phishing legato a Poste Italiane

 

…e uno presunto legato a un’offerta Wind (con tanto di grafica e link social reali):

 

email di phishing 2
Un altro esempio di email di phishing, legato alla Wind

Vediamo come fare a capire si tratti di email di phishing:

  1. l’elemento più banale: i contenuti. Il bonus sulla carta prepagata Postepay?! Dover disporre di un saldo minimo per aver accreditato il bonus ?!? Ma soprattutto, io nemmeno ho una Postepay! Il secondo già è più subdolo, vista la grafica…Tralasciamo il refuso “samrtphone” (!) e guardiamo ancora i contenuti: in pratica, se ricarichi la scheda per un importo pari a 20 euro, te ne danno altri 20 più tre mesi di navigazione gratuita più altri 60 euro tra un mese…Caspita! Un po’ come se al supermercato comprassi un pacco di pasta e mi regalassero l’intero reparto.
  2. la prova della truffa: i link! Se infatti passate col puntatore del mouse sopra i link ben in vista nelle email di phishing suddette, noterete (come ho evidenziato con il riquadro rosso e le frecce nelle immagini a misura originale) che la destinazione non è affatto il sito di Poste Italiane né tantomeno quello del sito Wind. L’URL che appare è molto più lungo e complicato, ma soprattutto porta a siti come nonplusultratravels che a naso (a naso, eh!) non hanno nulla a che fare con le Poste o la Wind…

Ora che hai visto com’è facile individuare un’email di phishing mi raccomando di diffondere la voce e, perché no, raccontare la tua storia nei commenti.

Massimo Cappanera

Uomo. Marito. Padre. Consulente web e marketing per professionisti e piccole aziende. Copywriter per passione e narratore di aneddoti per diletto. Nato senza rete, cresciuto con la rete...ma ancora di pesci nemmeno l'ombra. Forse è per questo che coltivo peperoncini.

2 commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Vorrei salvare chi posso, raccontando la truffa che sono riuscita a sventare grazie ad una persona che come sto facendo io la sta raccontando. Una persona MACIEL PAULO (ma presumo che cambi identità ogni qual volta compie una nuova truffa), mi ha contattare per acquistare un mio prodotto. “Generoso”, voleva pure pagare in più i costi di spedizione, il tutto tramite Paypal. Quindi che succede? Il tizio con una email ha cercato di mandarmi un finto pagamento, con un link dove gli permette di hackerare il mio conto Paypal!!! Per fortuna io mi aspettavo tutto questo, e non aspettavo altro per poterlo mandare a f………! State attenta gente, purtroppo il mondo è pieno di disonesti.
    ah il numero di telefono con il quale potrebbe contattare è il seguente: +1 (406) 359 1637
    email. macielpaulo89@gmail.com

Tweet recenti

Nuovi articoli via email

Se vuoi ricevere via e-mail le notifiche di nuovi articoli...beh, hai la mia stima, dimmi solo dove mandarle. Ti prometto che non ti invierò spam, truffe, proposte galanti, richieste di denaro, catene di S. Antonio e tutto il resto che di solito trovi la mattina al posto di proposte di lavoro. Inoltre potrai annullare l'iscrizione quando vuoi.

Unisciti a 438 altri iscritti

Condivisioni